Avviso per i nuovi utenti

Per essere ammessi in questo forum è obbligatorio  
compilare il modulo di presentazione.

Cliccare qui

ATTENZIONE:
il forum è stato messo in modalità di sola lettura.
Le discussioni proseguono nel nuovo forum:
Nuovo Forum
Per partecipare alle discussioni nel nuovo forum bisogna iscriversi:
Cliccare qui
Come valeva per questo forum, anche nel nuovo forum non sono ammessi utenti anonimi, per cui i nuovi iscritti dovranno inviare la loro presentazione se vorranno partecipare.
Il forum si trova su una piattaforma indipendente da FFZ per cui anche chi è già iscritto a questo forum dovrà fare una nuova registrazione per poter scrivere nel nuovo forum.
Per registrarsi nel nuovo forum clicccare qui

Nuova Discussione
Rispondi
 
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Vota | Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

Ecco la mia storia:

Ultimo Aggiornamento: 02/02/2008 19.49
03/01/2008 12.16
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Post: 424
Registrato il: 02/02/2007
Utente Senior
OFFLINE
Troppo commercio, stufa!
Cari foristi di liberamente, vi racconto in breve la mia storia, ho 38 anni sono sposato ed ho 2 bambini, sono stato TdG per 15 anni e conosco personalmente il vostro forista “apostata felice” che è anche un mio caro amico, a differenza di lui non rinnego tutto il mio passato da TdG in quanto per la conoscenza che avevo all’epoca, il tutto era credibile.
Ho conosciuto la sedicente verità WTS nel 1992 e mi sono battezzato nel 1993, all’epoca della mia conversione avevo 22 anni e Mietta cantava “Dubbi no” al festival di Sanremo che divenne l’inno della mia conversione, conosciuta la “verità” preso dall’entusiasmo servii come pioniere regolare, in Sala del regno ho conosciuto pure mia moglie ed ho servito come servitore di ministero, ma nel controbattere a cattolici ed evangelici, mi misi a leggere le opere di diversi “padri della chiesa” come Giustino, Tertulliano, Agostino, Origene, ecc. e rimasi stupito del fatto che alcune dottrine della cristianità definite dalla WTS “apostate” (Trinità, vita dopo la morte, cena del Signore, ecc.) ed introdotte solo a partire dal V secolo E.V. invece erano presenti in questi scritti, seppur formulate diversamente, questo mi portò ad approfondire personalmente gli studi e a vedere la WTS solo come un’organizzazione umana, ma quel che fu peggio fu quando per problemi di lavoro (la fabbrica in cui lavoravo chiuse i battenti) iniziai a lavorare come rappresentante di commercio per diverse case editrici.
Lavorare da rappresentante non mi venne difficile, grazie anche alla mia passata esperienza da “pioniere regolare” che mi portava a bussare di casa in casa ed ottenni così un discreto successo e diventò il mio nuovo mestiere, tutto bene allora, ma mia moglie che insegna “incautamente” strinse amicizia con una docente di religione, all’inizio era lei che voleva convertire la sua amica ma ben presto la sua amica che conosceva il mondo e gli errori TdG riuscì ad insinuare i dubbi nelle sue “incrollabili” certezze, la conseguenza fu che mia moglie divenne inattiva danneggiandomi (ero Servitore di Ministero) nel mio tentativo di ottenere la nomina di “Anziano”, cosa che scatenò ovviamente cattivi pettegolezzi sulla nostra vita coniugale che mi costarono la perdita del privilegio di “Servitore di Ministero” e la messa all’”indice”, mentre facendo sia il rappresentante che il proclamatore mi resi conto che facevo la stessa attività, infatti nei giorni feriali uscivo come rappresentante:

1) Mi vesto elegantemente in giacca e cravatta;
2) Mi raduno con i miei colleghi commessi nel punto prestabilito e ci dividiamo il territorio;
3) Vado a suonare i campanelli delle case assegnatemi;
4) Mi presento tutto sorridente e americaneggiante ai padroni di casa;
5) Prendo spunto dalle notizie dei giornali per presentare l’opera che intendo offrire;
6) Il cliente accetta l’opera e gli faccio sottoscrivere il contratto, o non accetta, saluto e suono al successivo;
7) Ci raduniamo al posto di ritrovo e facciamo un bilancio della giornata.

Poi arrivava la domenica mattina ed uscivo in servizio:

1) Mi vesto elegantemente in giacca e cravatta;
2) Mi raduno con i miei colleghi commessi (pardon, fratelli proclamatori) nel punto prestabilito e ci dividiamo il territorio;
3) Vado a suonare i campanelli delle case assegnatemi;
4) Mi presento tutto sorridente e americaneggiante ai padroni di casa;
5) Prendo spunto dalle notizie dei giornali per presentare l’opera (pardon, la pubblicazione) che intendo offrire;
6) Il cliente (pardon, la persona interessata) accetta l’opera (pardon la pubblicazione) e gli faccio sottoscrivere il contratto (pardon, l’abbonamento o in alternativa la libera offerta), o non accetta, saluto (con la sceneggiata dello scuotermi la polvere) e suono al successivo;
7) Ci raduniamo al posto di ritrovo e facciamo un bilancio della giornata.

Insomma, fu triste per me rendermi conto che quando uscivo in servizio facevo le STESSE cose che faccio nel lavoro secolare, ma cercavo di cacciare via da me quei pensieri, solo che l’azienda per la quale lavoravo mi faceva pure frequentare i “training di aggiornamento” dunque, mi ci recavo:

1) Ben vestito in giacca e cravatta;
2) Valigetta 24 ore alla moda;
3) Sorriseti ipocriti in auditorium;
4) Dimostrazione di come piazzare l’opera di turno con tanto di accettazione da parte del cliente;
5) Tentativi di mettere in cattiva luce i colleghi per far carriera;
6) Sfruttamento dei giovani nuovi commessi che dovranno versare il 5% delle loro vendite al commesso che li ha istruiti;
7) E alla fine ci stringiamo le mani tutti quanti, parliamo di cavolate e ce ne freghiamo del prossimo.

Ma questo è il mio lavoro e devo pur guadagnarmi la pagnotta in mezzo ad un nido di vipere!
Poi finito il lavoro, non vedevo l’ora di recarmi il giovedì in Sala del Regno ed assistevo alla “adunanza di servizio”, e:

1) Ben vestito in giacca e cravatta;
2) Valigetta 24 ore alla moda;
3) Sorriseti ipocriti in auditorium (pardon, in Sala del Regno);
4) Dimostrazione di come piazzare l’opera (pardon, la pubblicazione) di turno con tanto di accettazione da parte del cliente (pardon, della persona interessata);
5) Tentativi di mettere in cattiva luce (e so benissimo dove arriva tra “fratelli” la delazione gratuita, come incoraggiato dalla società) i colleghi (pardon, i fratelli) per far carriera (pardon, ottenere “privilegi teocratici”);
6) Sfruttamento dei giovani nuovi commessi (pardon, proclamatori che saranno incentivati al pionierato) che dovranno versare il 5% delle loro vendite al commesso che li ha istruiti (pardon, insieme a chi conduce lo “studio” versano tutto nelle cassette per le offerte e la società incassa tutto!);
7) E alla fine ci stringiamo le mani tutti quanti, parliamo di cavolate e ce ne freghiamo del prossimo (infatti come congregazione NON prendiamo alcuna iniziativa verso il prossimo, al limite rifileremo loro le riviste!).


Ma questa “comune adunanza” non doveva essere la manifestazione della mia fede, oppure mi sono recato ad un’altra riunione di lavoro?
Tutto questo mi portò a DUBITARE in quanto tutte le attività in Sala erano gestite alla maniera commerciale inoltre vidi cosa c’era dietro, ho visto mia moglie che in mezzo a tutte quelle attività teocratiche che si sommavano al lavoro era trascurata ed il mio matrimonio rischiava di naufragare, i miei figli soffrivano tutte le rinunce stupide imposte dalla WTS (niente feste di compleanno, né natale, né pasqua, né altro, solo adunanze e servizio) ed accusavano problemi psicologici a scuola con i compagni, insomma i TROPPI IMPEGNI stavano soffocando la mia vita e la mia famiglia.
Decisi di agire e ne parlai a mia moglie ed insieme decidemmo di allentare la frequenza alle adunanze, limitandoci alla domenica e alle due ore di servizio con vari sotterfugi nonché non coinvolgere i nostri figli nel servizio e consentire loro una vita normale, feste incluse!
Successivamente, vedendoci indagati dagli anziani, a febbraio decidemmo di acquistare casa in un’altra città e di non frequentare la locale Sala del Regno, trasferendoci senza avvisare nessuno.
Otto mesi dopo mia moglie si dissociò seguita un mese dopo dal sottoscritto che aveva ancora parecchie remore, oggi la vita familiare è molto migliorata in quanto ho riscattato tempo per la cura degli affetti, così ho ritrovato il mio equilibrio e di vivo una vita più serena.
Questa è la MIA esperienza e la mia vita, ognuno la pensi pure come vuole, io sto bene così!
Bye. [SM=x570910]
Chi passa di qui??? Oasi Forum64 pt.20/10/2017 21.19 by possum jenkins
Gabriella CapparelliTELEGIORNALISTE FANS FORU...36 pt.20/10/2017 16.52 by aulo2011
Pagelle Nizza-Lazio 1-3Lazio Few 29 pt.20/10/2017 15.55 by cuchillo76
03/01/2008 13.02
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Re: Troppo commercio, stufa!
Dubbi-no, 03/01/2008 12.16:

... io sto bene così!




Amen.... [SM=g27828]

Il tuo parallelismo tra attività di rappresentante di commercio e proclamatore TdG è fantastico.... [SM=g27811]

Saluti.
03/01/2008 15.09
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Post: 465
Registrato il: 24/04/2007
Utente Senior
OFFLINE
Bellissima esperienza lo letta davvero volentieri!
Fortissimo il paragone tra il lavoro di rappresentante e quello di proclamatore! [SM=g27811]



- Grazie Wts, a buon rendere! -

"....vivere è saper disegnare, senza gomma per cancellare..."
03/01/2008 15.54
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Post: 443
Registrato il: 22/11/2005
Utente Senior
OFFLINE
Re: Troppo commercio, stufa!
Dubbi-no, 03/01/2008 12.16:


Ho conosciuto la sedicente verità WTS nel 1992 e mi sono battezzato nel 1993, all’epoca della mia conversione avevo 22 anni e Mietta cantava “Dubbi no” al festival di Sanremo che divenne l’inno della mia conversione, ...




.. e se tu avessi conosciuto la sedicente WTS nel 1989 ?
Nel 1989 Edoardo Bennato cantava "Abbi dubbi".
Magari ti evitavi un bel po' di problemi. Chissà ?

A parte questo , la tua riflessione sul marketing teologico è molto puntuale.

Purtroppo non per tutti questi parallelismi sono motivo di riflessione.
Molti TdG, sopratutto donne, vendono prodotti per la casa, profumi o elettrodomestici col sistema del porta-porta.
I sistemi usati per la persuasione dei clienti sono identici a quelli che si imparano nelle adunaze per fare discepoli.
In più l'azienda assegna target da raggiungere e sembra di leggere il KM quando invita a fare i pionieri nei mesi primaverili.
Poi ci sono le convention dove vengono premiati i più bravi che salgono anche sul palco , come all'assemblea.

Mi è capitato di sentire commenti eccitati quali : sembrava di essere ad una assemblea ; se sai fare bene le presentazioni di casa in casa sei anche capace a vendere questi prodotti.
Appunto.
Ma dico io, non c'è da riflettere sul fatto che la religione assomiglia a un prodotto da vendere ?
Stessi metodi , stessa enfasi, stesso risorso alle emozioni per fare firmare un contratto, stessa insistenza asfissiante.

Quelli che "Gesù, se tornasse oggi, predicherebbe come Roberto da Crema ..."

ciao
WTORO

------------------------------------------------
Il MALE sono quelli che impongono la propria autorità come verità assoluta e non si dispongono alla verità come autorità assoluta.



03/01/2008 16.12
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Post: 2.134
Registrato il: 12/07/2004
Utente Veteran
OFFLINE
Veramente eccellente questa tua comparazione.

Mi hai dato un'idea.

Se me lo consenti vorrei prendere spunto da quanto hai scritto per farne un elaborato da presentare al nostro prossimo incontro in una parrocchia della nostra città.
Come titolo Il marketing teologico così come l'ha definito Ancientofdays.

Ne approfitto per darti anche il mio più caloroso

Benvenuto [SM=x570864]

Ciao [SM=x570892]
______________________________


---Verba volant scripta manent---
-----
--- www.vasodipandora.org ---
03/01/2008 17.12
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Post: 424
Registrato il: 02/02/2007
Utente Senior
OFFLINE
Re:
brunodb2, 03/01/2008 16.12:

Veramente eccellente questa tua comparazione. Mi hai dato un'idea. Se me lo consenti vorrei prendere spunto da quanto hai scritto per farne un elaborato da presentare al nostro prossimo incontro in una parrocchia della nostra città. Come titolo Il marketing teologico così come l'ha definito Ancientofdays. Ne approfitto per darti anche il mio più caloroso Benvenuto [SM=x570864] Ciao [SM=x570892]

Non c'è bisogno neanche che mi chiediate il permesso di utilizzare la mia esperienza, autorizzo tutti! È proprio il carattere commerciale del culto WTS che mi ha sempre dato fastidio, su AGAPE volevo chiarimenti dai TDG ed invece ho ricevuto solo aggressioni e insulti, questo mi ha convinto a dissociarmi.
03/01/2008 17.39
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Post: 3.630
Registrato il: 23/01/2006
Utente Master
OFFLINE
In effetti, trovo l'accostamento tra la tua attività professionale e quella come proclamatore estremamente efficace nell'esemplificare come tutto l'apparato della WTS (con buona pace di quelli che, in buona fede, ci credono davvero) non sia altro che un'immensa impresa commerciale.

-------------------------------------------

Deus non deserit si non deseratur
Augustinus Hipponensis (De nat. et gr. 26, 29)

03/01/2008 17.47
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Post: 1.747
Registrato il: 08/07/2004
Utente Veteran
OFFLINE
Carissimi,
In effetti l'impostazione di stampo commerciale della WTS trapela gia' dai tempi del presidente Rutherford, non a caso si dice che "la pubblicita' e' l'anima del commercio".

Tratto dal libro: I Testimoni di Geova, proclamatori del Regno di Dio, 1993, pag 72.

Capitolo 7
Annunciate il Re e il Regno! (1919-1941)
“Credete che il Re glorioso ha cominciato a regnare? Allora tornate al campo, figli dell’Iddio altissimo! Indossate l’armatura! Siate equilibrati, siate vigilanti, siate attivi, siate valorosi. Siate fedeli e veraci testimoni del Signore. Avanzate nel combattimento finché ogni vestigio di Babilonia giaccia desolato. Annunciate il messaggio per lungo e per largo. Il mondo deve conoscere che Geova è Dio e che Gesù Cristo è il Re dei re e il Signore dei signori. Questo è il più splendido dei giorni. Ecco, il Re regna! Voi ne siete gli agenti pubblicitari. Perciò annunciate, annunciate, annunciate il Re e il suo regno”.

QUESTO sensazionale invito all’azione rivolto nel 1922 da J. F. Rutherford all’assemblea internazionale di Cedar Point (Ohio) ebbe un profondo effetto sui presenti. Gli Studenti Biblici lasciarono l’assemblea con l’ardente desiderio di annunciare il Regno. Solo qualche anno prima la prospettiva di essere agenti pubblicitari del Regno sarebbe sembrata tutt’altro che rosea. J. F. Rutherford e sette suoi collaboratori erano in prigione, e il ruolo che avrebbero avuto in futuro nell’organizzazione sembrava incerto. Come vennero superate queste difficoltà?


Vostro
Matisse
[Modificato da Muscoril 03/01/2008 17.48]
La verita' non danneggia mai una giusta causa. M. K. GANDHI
03/01/2008 18.53
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Post: 8.091
Registrato il: 17/07/2004
Utente Master
OFFLINE
Dubbi-no, 03/01/2008 17.12:

Non c'è bisogno neanche che mi chiediate il permesso di utilizzare la mia esperienza, autorizzo tutti!

Ok, io l'ho inserita qui:

www.infotdgeova.it/esperienze/dubbino.php

Ciao
Achille


03/01/2008 18.58
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Post: 1.520
Registrato il: 22/07/2006
Utente Veteran
OFFLINE
Grazie caro amico ti prendiamo in parola!!
[SM=x570889] [SM=x570889] [SM=x570889] [SM=x570889] [SM=x570889] [SM=x570905]

Io l'ho postata qui: ricomciamo.forumup.it/viewtopic.php?p=20368&mforum=ricomcia...

purtroppo i link come le immagini sono leggibili ai soli iscritti
[Modificato da Dario.from.CS 03/01/2008 19.09]
Dario Piraino

[IMG]http://i29.tinypic.com/2l94mrn.jpg[/IMG]


Le religioni che chiamiamo false erano una volta vere.

Ralph Waldo Emerson

04/01/2008 07.20
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Post: 74
Registrato il: 02/11/2007
Utente Junior
OFFLINE
è forte la tua esperienza e quello che trasmetti è serenità...sei in gamba [SM=x570905]
04/01/2008 18.55
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Post: 83
Registrato il: 27/09/2007
Utente Junior
OFFLINE
molto bella la tua esperienza, grazie d averla condivisa con noi!
01/02/2008 08.55
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Post: 3
Registrato il: 15/01/2008
Utente Junior
OFFLINE
Re: Troppo commercio, stufa!
HO letto la tua esperienza e ho trovato conferma in ciò che sospettavo da tempo.
Nel '96 frequentai un seminario per venditori di "assicurazioni" e mi accorsi che i relatori avevano un modo di spiegare le cose identico a quello degli anziani.
Ho una vita da TdG ale spalle disseminata di domande in sospeso. Sto trovando le risposte mano a mano che spulcio in internet e in questo sito tutto quello che riesco a trovare.
Una cosa in particolare m'interessa sapere. Hai scritto che ci sono "delazioni" tra privilegiati; per cui vi facevate le scapre a vicenda per saire di gradino. La domanda è: che diversità c'è tra la mafia e i TdG?

Ad ogni modo ti ringrazio per ciò che hai scritto dando così conferma ai miei dubbi e rispondendo a domande come: "Di cosa parleranno gli anziani alle loro adunanze? Perchè loro posseggono pubblicazioni riservate solo a loro? Perchè alcuni che si comportano da despoti continuano a ricoprire il ruolo di "anziani"?

[SM=x570901] Deborah ex TdG
01/02/2008 11.48
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Post: 497
Registrato il: 01/09/2005
Utente Senior
OFFLINE
A chi beneficiava ?

Non avevo ancora letto la discussione che avevi aperto.
Sei troppo forte nella tua descrizione!

Le similitudini sono straordinarie e concordo.

Una domanda però:
Pensi che come proclamatore-rappresentante, quali delle due funzioni beneficiava dell'altra?

Io ho un esperienza professionale simile, ma non nel campo della rappresentaza, ma quello del marketing e del management.

Devo dire che da bravo anziano e bravo manager, usavo molto di ciò che imparavo in un campo, per poi applicarlo anche nell'altro.
È straordinario come pure sotto questo aspetto, ricevi lo stesso tipo di riconoscimento (a parte il salario si intende), nell'uno come nell'altro campo.

Ovviamente, anche le ipocrisie interne e lotte viscerali sono identiche, ma vengono usati altri vocaboli.

E io che credevo che eravamo .... separati dal mondo!

[SM=x570867] [SM=x570867] [SM=x570867]
Nick!
.........................................................
La dove regna l'impostura, non c'è posto per me ! (Vincenzo Vela)
01/02/2008 11.54
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
... una delle conclusioni di questo discorso è che se si cerca un buon venditore, tra le caratteristiche richieste potrebbe essere interessante metterci:

- significativa esperienza come proclamatore TdG...

[SM=g27828]
01/02/2008 18.42
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
La tua storia e' interessantissima, e mi complimento anche io per il parallelo che hai illustrato cosi' bene con un pizzico di ironia.
Sono contento per la serenita' che tu e la tua famiglia avete ritrovato
Ciao e grazie

Giorgio
01/02/2008 19.14
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Post: 29
Registrato il: 18/12/2007
Utente Junior
OFFLINE
Benvenuto a Dubbi-no
Caro te, un welcome anche da me,

mi fa piacere che hai raggiunto questo popolo di: disubbidienti, stufi, disillusi, disinformati, sorpresi, amareggiati, rattristati dalle loro esperienze nell'Organizzazione. Ma ora si sentono liberati, tranquilli, a volte felici.

Hai fatto dei paragoni eccellenti..che meglio non si può.

Però son contenta che avete aperto gli occhi abbastanza presto, che avete avuto la forza di lasciare tutto quanto, così che la vostra vita familiare ne ha guadagnato eccome!!

Ognuno ha il suo elemento scatenante che gli fa aprire gli occhi: per te é stato l'elemento commercio, per altri la continua richiesta di soldi, per altri l'inconsistenza delle dottrine, per altri il modo di trattarti appena rallenti, o hai dei dubbi e ancora e ancora...mille ragioni che inducono a lasciare quest'Organizzazione che si serve di noi come Kleenex...usa e getta.

Buona continuazione in questo nuovo percorso di vita!! [SM=g27811]
........................
"Dubitare di tutto o credere a tutto sono due soluzioni altrettanto comode che, l'una come l'altra, ci dispensano dal riflettere"
Henri Poincaré




Claudia
01/02/2008 19.49
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
re x Dubbi-no

Un caro saluto da meeeeeee [SM=g27837] [SM=g27837] [SM=g27837]

Ciao

omega [SM=x570874]
02/02/2008 01.37
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Post: 679
Registrato il: 18/03/2005
Utente Senior
OFFLINE
Re: Troppo commercio, stufa!
Come ho fatto a perdermi per strada questo thread interessantissimo?
Grazie dell'analisi attenta, anche io ero arrivato alle stesse conclusioni con un lavoro di rappresentanza, stavo già cercando di uscire dai testimoni ma continuavo a studiare il libro "traete beneficio dalla scuola di ministero" avidamente per migliorare la mia strategia di marketing.

Ho lasciato quel lavoro, successivamente, perché ero talmente saturato dall'esperienza come testimone nel suonare campanelli e proporre cose inutili che spesso mi prendeva l'ansia, e avevo la sensazione di stare facendo qualcosa di storto. Ho preferito staccare e proseguire serenamente il mio percorso.

Ciao!
dD

dai diamanti non nasce niente...
02/02/2008 19.49
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Post: 520
Registrato il: 02/02/2007
Utente Senior
OFFLINE
Beh, da commesso sono riuscito a far carriera e adesso dirigo una filiale, da TDG invece il fratello mio migliore amico appena ha saputo di avere chances di nomina ad anziano, non ci ha pensato due volte a farmi le scarpe, visto che gli ero stato preferito, pazienza! Starò più attento sul lavoro.
Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
Rispondi
Cerca nel forum

Home Forum | Bacheca | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 23.36. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2017 FFZ srl - www.freeforumzone.com