Forum archivio della Compagnia del Giardinaggio


Ricerca nell'archivio del forum

Un importante cambiamento per il forum

 
Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

Domanda tecnica sul compost

Ultimo Aggiornamento: 27/06/2004 11.51
17/06/2004 12.47
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
In primis ecco la premessa: ho un frullatore vecchio ma funzionante e un sacco di aghi di pino.
Dato che vorrei cominciare a fare il compost dall'autunno prossimo pensavo di farne due diversi tipi (ma correggetemi se dico assurdità): uno "normale" e uno con un'acidità elevata per specie acidofile.
Allora, pensavo di fare così: prendere un bel po' di aghi di pino, frullarli a secco (e come altro sennò?) e inserirli nella compostiera insieme ai residui dei vasetti di torba utilizzati e il nomrale materiale da compostare. Nei miei (forse) bislacchi pensieri gli aghi e la torba dovrebbero conferire al compost ottenuto un'alta acidità e quindi dovrebbe essere una sorta di panacea per tutte le acidofile (riceverò a breve una grandissima gardenia e mi piacerebbe provare delle Kalmie).
Inoltre ho a disposizione un prodotto che uso per le acidofile in balcone che non è sequestrene o chelati vari ma un attivatore dei processi acidificanti del terreno (così c'è scritto): forse si potrebbe anche aggiungere un po' di quello per acidificare ulteriormente.
Che ne dite?
Ciao,

Leo
Chi passa di qui??? Oasi Forum59 pt.21/11/2017 10.51 by possum jenkins
perchè gli evangelici non sono nella retta via secondo i tdG ?Testimoni di Geova Online...50 pt.21/11/2017 15.10 by erevnitis
CAOS STADIO blog191240 pt.21/11/2017 16.26 by Bauscia_Dal_1912
17/06/2004 14.02
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Non sono un'esperta di compostaggio, ma ricordo di avere letto che il compost è per sua natura abbastanza acido, ed anzi, che si dovrebbe aggiungere un po' di calce per giardinaggio o bicarbonato per correggere l'eccessiva acidità.
Veon è molto preparato e nel sito CdG troverai un suo articolo sul compostaggio. Inoltre, se sei un appassionato, potresti acquistare il piccolo volume "Il compostaggio hobbistico" Edagricole.
Sugli aghi di pino ho i mie dubbi, anche se li frulli non credo che si decomporranno mai rapidamente come le altre cose, cioè nel giro di sei mesi-un anno. Però se li fai fini fini a julienne o a tartare, sono sicuramente utili per alleggerire il terriccio e renderlo più soffice. Gli aghi di pino sono molto usati anche per pacciamare, data la loro grande resistenza e durata nel tempo.
Riguardo ai vasetti di torba, quelli che avanzano li puoi sempre aggiungere.
17/06/2004 14.08
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Bella idea... cedo che tu debba usare un quintale di aghi di pino per avere compost acido, infatti la sostanza organica ha un elevato potere tampone, cioè resite alle variazioni di acidità. L'idea è giusta, ma perchè non usi gi aghi di pino per pacciamare direttamente le tue acidofile, anzichèmetterli nella compostiera?
Puoi frullarli e metterli frullati sul terreno.
La resina impedisce la rapida decomposizione degli aghi e è causa dell'acidificazione del suolo. Quindi se metti gli aghi nel compost potresti rischiare di rallentare il processo di compostaggio e non raggiungere bassi valor di pH (acidità). Io se fossi in te li userei tritati per pacciamare.
Anche gli sfalci d'erba sono "acidi" e quindi puoi pacciamare con erba e aghi tritati in primavera giusto per dare ua botta acida alle tue acidofile.
Ciao
17/06/2004 14.21
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Grazie Veon, farò come dici. Io sto per tagliare i miei due pini ma intorno a casa ho una pinetina, aghi freschi a volontà.
Da quello che dici se raccoglo anche un po' di resina e la metto nel frullatore per sminuzzarla insieme agli aghi dovrebbe servire allo scopo... solo non vorrei che se uso il tutto come pacciamatura poi troppa resina mi soffoca il terreno.
Cmq grazie
ciao,

Leo
17/06/2004 19.09
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
secondo me più che il compost sarà il frullatore ad avere problemi...
Paoletta (prov. di Vicenza)
21/06/2004 22.19
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Penso anch'io che il frullatore avrà problemi. Allora se hai una pineta vicino a casa:
1 non prendere troppi aghi (servono per concimare i pini stessi)
2 se qualche pino cade puoi usare la corteccia come pacciamatura
3 niente resina (non ne vale la pena)
4 usa anche gli sfalci d'erba freschi per pacciamare(quando fermentano producono un sacco di acidi organici)
5 attento a non soffocare o bruciare il colletto con troppi miscugli
Ciao
22/06/2004 13.46
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ma lo sfalcio fresco non fa la muffa e i funghi e le porcherie?
22/06/2004 15.41
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Beh, in effetti lo sfalcio fresco fermenta e produce anche funghi (dipende anche da tante componenti ambientali e persino dalla fase lunare), però se lo si usa come pacciamante e non lo si mette troppo vicino al colletto è un ottimo diserbante naturale. Dato che si esaurisce velocemente andrebbe usato in quantità abbastanza consistenti, almeno 10-15 cm di spessore dopo averlo compattato, per poter avere un certo effetto soffocante per le erbacce e per poter pacciamare almeno per una stagione. L'unico effetto non positivo è il colore che non è certo decorativo, però c'è il vantaggio che costa pochissimo, io l'ho usato spesso nelle mie "macchione" e devo dire che se avessi dovuto usare cortecce o altro avrei speso più nell'acquistare queste che non in tutto il resto del giardino[SM=g27758]
23/06/2004 09.11
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Città: ROMA
OFFLINE
Scusate se mi intrometto sul compost. Vi risulta che nel compost non possano essere messi limoni e arance?
Se non ricordo male ad un corso di giardinaggio era stato detto questo, ma non ne ho mai saputo il motivo.
Qualcuno di voi lo sa?
elisabetta
27/06/2004 11.51
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Sullo sfalcio concordo con acerobis.
Le bucce d'arancia dovrebbero essere evitate perchè si decompongono lentamente e sono trattate con cere per evitare che l'agrume secchi. Io le metto nel mio bel mucchio e non ho problemi, dopo 20 gg sono irriconoscibili e non noto segni di tossicità (lombrichi e germinazione OK).
Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
 | 
Rispondi
Cerca nel forum

Home Forum | Bacheca | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 16.34. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2017 FFZ srl - www.freeforumzone.com