La più grande comunità italiana sui videogiochi Total War di Creative Assembly
  

Total War: Warhammer | Total War: Attila | Total War: Rome 2 | Total War: Shogun 2
Napoleon: Total War | Empire: Total War | Medieval II: Total War | Rome: Total War

LEGGETE IL NOSTRO REGOLAMENTO PRIMA DI PARTECIPARE. PER FARE RICHIESTE DI SUPPORTO, LEGGETE PRIMA QUESTA DISCUSSIONE.

 

 
Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

Battaglia navali con gli Iceni

Ultimo Aggiornamento: 03/04/2018 09.54
23/01/2018 01.09
OFFLINE
Post: 119
Registrato il: 25/05/2014
Città: MILANO
Età: 19
Sesso: Maschile
Immunes
Salve a tutti ragazzi, era da un bel po' che non aprivo un post in questo forum. Vado al punto, ho iniziato una campagna con gli Iceni che mi sta dando molte soddisfazioni, ma ho trovato un problema nelle battaglie navali. Ogni nave che provo a utilizzare infatti è settata in modalità abbordaggio e non posso cambiarla in modalità speronamento (per capirci, l'icona da premere per cambiare modalità di "contatto" è grigia). Ho provato tutte le navi costruibili con il porto dal livello 1 al livello 3, sinceramente al livello 4 ancora non posso per lacune tecnologiche. Sapete dirmi se è un bug o se proprio gli Iceni sono fatti così come fazione?
24/01/2018 03.24
OFFLINE
Post: 2.445
Registrato il: 23/10/2013
Città: TARANTO
Età: 31
Sesso: Maschile
Tribunus Angusticlavius
Pontifex Maximus
No,non è un bug.Guarda attentamente le UI cards delle varie unità navali,se vedi la maggior parte di loro non ha rostro,quindi è impossibile speronare.Però ci sono 4 unità che il rostro ce l'hanno e possono.Prova a fare una battaglia personalizzata e fammi sapere :up

- Pentere da tiro greca
- Quinquereme d'artiglieria romana
- Quinquereme d'artiglieria leggera romana
- Tetrere d'assalto persiana

ps: greca??? persiana??? ma avevano bevuto alla CA?

[Modificato da Leonida.7742 24/01/2018 03.34]


"La morte è bella,quando il prode combatte in prima fila e cade per la Patria." Tirteo I,10
30/03/2018 22.25
OFFLINE
Post: 48
Registrato il: 29/03/2018
Età: 15
Sesso: Maschile
Miles
Salve a tutti, spero che la discussione non sia troppo vecchia( sono nuovo e non so ancora molto riguardo alcune regole). Avrei anch'io una curiosità riguardo le battaglie navali, in particolare sugli Iceni ma anche per le altre fazioni. In Attila TW gli eserciti imbarcati soffrono di "mal di mare", il che li mette in una situazione di grande svantaggio rispetto alle flotte "di professione". In Rome 2 c'è una cosa simile? Altrimenti le mie misere barchette da 80 uomini, non potendo speronare, verranno distrutte anche dalle flotte da trasporto, e ciò sarebbe davvero spiacievole, considerando che metà delle mie spese vanno per la flotta. Grazie mille in anticipo.


"Povero me,sto per diventare un Dio." Tito Flavio Vespasiano, imperatore romano, sul letto di morte, 79 d.C.
31/03/2018 02.00
OFFLINE
Post: 2.445
Registrato il: 23/10/2013
Città: TARANTO
Età: 31
Sesso: Maschile
Tribunus Angusticlavius
Pontifex Maximus
Re:
Franci T., 30/03/2018 22.25:

Salve a tutti, spero che la discussione non sia troppo vecchia( sono nuovo e non so ancora molto riguardo alcune regole). Avrei anch'io una curiosità riguardo le battaglie navali, in particolare sugli Iceni ma anche per le altre fazioni. In Attila TW gli eserciti imbarcati soffrono di "mal di mare", il che li mette in una situazione di grande svantaggio rispetto alle flotte "di professione". In Rome 2 c'è una cosa simile? Altrimenti le mie misere barchette da 80 uomini, non potendo speronare, verranno distrutte anche dalle flotte da trasporto, e ciò sarebbe davvero spiacievole, considerando che metà delle mie spese vanno per la flotta. Grazie mille in anticipo.



No vai tranquillo,niente di simile :up




"La morte è bella,quando il prode combatte in prima fila e cade per la Patria." Tirteo I,10
31/03/2018 09.30
OFFLINE
Post: 3.206
Registrato il: 28/07/2006
Città: CATANIA
Età: 40
Sesso: Maschile
- Moderatore -
Praefectus Fabrum
[IMG]http://im4.freeforumzone.it/up/45/44/1276632576.jpg[/IMG]
Ad ogni modo, da quando uso modalità speronamento, invece dell'abbordaggio o del tiro a distanza, ho fatto naumachie degne della battaglia delle Egadi!

L'altra volta, mentre assalivo Side da terra e da mare, i Ciprioti sono intervenuti con un enorme esercito imbarcato su navi da trasporto, contro le mie 10 navi da guerra. Scontro epico, con affondamento di 18 navi da trasporto cipriote e fuga delle 2 rimaste, e perdita di un paio delle mie. In questo caos ho dovuto abbandonare l'esercito di terra e se stesso ed a fine scontro navale, quando sono andato a controllare, la mia fanteria aveva distrutto la guarnigione di Side da sola, senza che io facessi nulla (certo la guarnigione era scarsa, però...).

Lascio qui qualche dritta per i meno esperti di passaggio.

Una flotta di 10 navi da guerra distrugge senza problema una flotta da trasporto da 20 unità (ma ho vinto in 5 contro 12). Può vincere anche contro una flotta da guerra di pari numero o superiore, ma ci vuole lo speronamento, altrimenti le prendi, e comunque le vittime potrebbero essere ingenti, quasi flotta distrutta, per capirci.

Se affronti navi da trasporto, una qualunque nave da guerra, anche la più piccola e leggera, le affonda al primo colpo di rostro. Se affronti navi da guerra, ci vogliono più colpi (o consecutivi da parte della tua nave singola, quindi colpisci e colpisci, anche due o tre volte, o di più navi in una volta, due o tre a seconda delle dimensioni dei vascelli). Ovviamente se usi navi di grandi dimensioni, spacchi ogni cosa al primo colpo (tranne navi di pari stazza, lì due botte le devi dare).

Puoi usare anche qualche nave da tiro, con catapulte o balliste, ma non conviene farle speronare, funziona anche in quel modo, sia chiaro (le navi nemiche le affondi lo stesso), ma non ha senso speronare con navi che tirano proiettili incendiari (tranne nel caso che vogliano speronare la nave artigliera o colpirla da lontano con frecce o balliste, in quel caso meglio ridurre le distanze e speronare subito, non hai tempo di mirare). Nel caso una tua nave finisca abbordata (a volte capita, specialmente mentre speroni qualcuno, o se la flotta nemica è troppo numerosa, che un'altra nave ti abbordi sul fianco), usa le navi da tiro per colpire da lontano la nave abbordante (essendo impegnata nell'assalto, il vascello è fermo in mezzo al mare e non si può muovere, quindi le catapulte la centrano al secondo colpo e la tramutano in breve in un falò).

Ad ogni modo, con lo speronamento mi sto divertendo come un matto negli scontri navali ed ora adoro farli io di persona, invece di risolvere in automatico.
[Modificato da Antioco il Grande 31/03/2018 09.42]
-------------------------------------------------
"Odiare i mascalzoni è cosa nobile" (Quintiliano)

"Ingiuriare i mascalzoni con la satira è cosa nobile, a ben vedere significa onorare gli onesti" (Aristofane)
31/03/2018 14.04
OFFLINE
Post: 48
Registrato il: 29/03/2018
Età: 15
Sesso: Maschile
Miles
Grazie mille, in pratica il potere navale di Iceni e altre fazioni barbariche è nullo e quando il gioco cita Cesare contro i Veneti(non quelli a patavium) parlando di "feroci guerrieri abituati al combattimento in mare" è "in errore".


"Povero me,sto per diventare un Dio." Tito Flavio Vespasiano, imperatore romano, sul letto di morte, 79 d.C.
31/03/2018 16.05
OFFLINE
Post: 3.206
Registrato il: 28/07/2006
Città: CATANIA
Età: 40
Sesso: Maschile
- Moderatore -
Praefectus Fabrum
[IMG]http://im4.freeforumzone.it/up/45/44/1276632576.jpg[/IMG]
I Veneti gallici erano un popolo marittimo, ma certamente i Romani gliele suonarono, con una violenta battaglia navale guidata da Decimo Bruto.

Scrive Cesare: "I Veneti sono il popolo che, lungo tutta la costa marittima, gode di maggior prestigio in assoluto, sia perché possiedono molte navi, con le quali, di solito, fanno rotta verso la Britannia, sia in quanto nella scienza e pratica della navigazione superano tutti gli altri, sia ancora perché, in quel mare molto tempestoso e aperto, pochi sono i porti della costa e tutti sottoposti al loro controllo, per cui quasi tutti i naviganti abituali di quelle acque versano loro tributi..".
(Giulio Cesare: De Bello Gallico, III, 8)

"Le loro navi, infatti, erano costruite e armate in questo modo: le carene, alquanto più piatte di quelle delle nostre navi, erano più adatte a navigare su bassi fondi e ad affrontare il riflusso delle maree; eccezionalmente alte a poppa e a prua, resistevano più agevolmente alle enormi ondate e alle tempeste; tutta la nave era costruita in legno di quercia [...] le traverse fatte di travi alte più di un piede erano fissate con chiodi di ferro [...] le ancore erano assicurate con catene di ferro [...] al posto delle vele usano pelli e cuoio morbido [...] I rostri delle nostre navi non potevano recar loro alcun danno".
(Cesare, De Bello Gallico, III, 13)
-------------------------------------------------
"Odiare i mascalzoni è cosa nobile" (Quintiliano)

"Ingiuriare i mascalzoni con la satira è cosa nobile, a ben vedere significa onorare gli onesti" (Aristofane)
31/03/2018 19.01
OFFLINE
Post: 2.445
Registrato il: 23/10/2013
Città: TARANTO
Età: 31
Sesso: Maschile
Tribunus Angusticlavius
Pontifex Maximus
Re:
Antioco il Grande, 31/03/2018 09.30:

Ad ogni modo, da quando uso modalità speronamento, invece dell'abbordaggio o del tiro a distanza, ho fatto naumachie degne della battaglia delle Egadi!

L'altra volta, mentre assalivo Side da terra e da mare, i Ciprioti sono intervenuti con un enorme esercito imbarcato su navi da trasporto, contro le mie 10 navi da guerra. Scontro epico, con affondamento di 18 navi da trasporto cipriote e fuga delle 2 rimaste, e perdita di un paio delle mie. In questo caos ho dovuto abbandonare l'esercito di terra e se stesso ed a fine scontro navale, quando sono andato a controllare, la mia fanteria aveva distrutto la guarnigione di Side da sola, senza che io facessi nulla (certo la guarnigione era scarsa, però...).

Lascio qui qualche dritta per i meno esperti di passaggio.

Una flotta di 10 navi da guerra distrugge senza problema una flotta da trasporto da 20 unità (ma ho vinto in 5 contro 12). Può vincere anche contro una flotta da guerra di pari numero o superiore, ma ci vuole lo speronamento, altrimenti le prendi, e comunque le vittime potrebbero essere ingenti, quasi flotta distrutta, per capirci.

Se affronti navi da trasporto, una qualunque nave da guerra, anche la più piccola e leggera, le affonda al primo colpo di rostro. Se affronti navi da guerra, ci vogliono più colpi (o consecutivi da parte della tua nave singola, quindi colpisci e colpisci, anche due o tre volte, o di più navi in una volta, due o tre a seconda delle dimensioni dei vascelli). Ovviamente se usi navi di grandi dimensioni, spacchi ogni cosa al primo colpo (tranne navi di pari stazza, lì due botte le devi dare).

Puoi usare anche qualche nave da tiro, con catapulte o balliste, ma non conviene farle speronare, funziona anche in quel modo, sia chiaro (le navi nemiche le affondi lo stesso), ma non ha senso speronare con navi che tirano proiettili incendiari (tranne nel caso che vogliano speronare la nave artigliera o colpirla da lontano con frecce o balliste, in quel caso meglio ridurre le distanze e speronare subito, non hai tempo di mirare). Nel caso una tua nave finisca abbordata (a volte capita, specialmente mentre speroni qualcuno, o se la flotta nemica è troppo numerosa, che un'altra nave ti abbordi sul fianco), usa le navi da tiro per colpire da lontano la nave abbordante (essendo impegnata nell'assalto, il vascello è fermo in mezzo al mare e non si può muovere, quindi le catapulte la centrano al secondo colpo e la tramutano in breve in un falò).

Ad ogni modo, con lo speronamento mi sto divertendo come un matto negli scontri navali ed ora adoro farli io di persona, invece di risolvere in automatico.



Sono belle,ma per cortesia aggiustatemi l'IA di campagna! mi è capitato più volte durante un blocco navale che un intero esercito della fazione rivale si catapulti in mare nel goffo tentativo di farmi fuori,vi lascio solo immaginare...e poi,si vabè,all'epoca si remava,ma il vento me lo devi mettere.Quello vero dico,non quella fetecchia che c'è.Mitici gli arrembaggi.




"La morte è bella,quando il prode combatte in prima fila e cade per la Patria." Tirteo I,10
31/03/2018 22.10
OFFLINE
Post: 48
Registrato il: 29/03/2018
Età: 15
Sesso: Maschile
Miles
Non mettevo assolutamente in dubbio il De Bello Gallico, comunque wow,li hai trovati da qualche parte su internet? Per fare tutto in uno, la mancanza del vento è una vera stupidaggine. Capisco che nelle battaglie navali non era magari così fondamentale( direi che le navi con l'uso dei remi sono molto più manovrabili) però sarebbe stata un'aggiunta interessante che poteva magari essere un punto in più a favore delle flotte. Vorrei inoltre sapere che ne pensate riguardo agli abbordaggi. Mi spiego: inizialmente si usava il rostro per perforare la nave nemica e poi abbordarla. Poi i romani hanno introdotto il corvo( che non c'è ma posso anche capirlo, magari è un meccanismo complesso da inserire). Però non credo proprio che le navi da trasporto, senza rostro, avvicinandosi semplicemente possano abbordare le mie triremi. Inoltre mancano i marinai, sono semplicemente fanti imbarcati. Speriamo che nel prossimo TW, data la presenza dei vichinghi, le battaglie navali siano migliori...


"Povero me,sto per diventare un Dio." Tito Flavio Vespasiano, imperatore romano, sul letto di morte, 79 d.C.
01/04/2018 00.27
OFFLINE
Post: 2.445
Registrato il: 23/10/2013
Città: TARANTO
Età: 31
Sesso: Maschile
Tribunus Angusticlavius
Pontifex Maximus
Re:
Franci T., 31/03/2018 22.10:

Non mettevo assolutamente in dubbio il De Bello Gallico, comunque wow,li hai trovati da qualche parte su internet? Per fare tutto in uno, la mancanza del vento è una vera stupidaggine. Capisco che nelle battaglie navali non era magari così fondamentale( direi che le navi con l'uso dei remi sono molto più manovrabili) però sarebbe stata un'aggiunta interessante che poteva magari essere un punto in più a favore delle flotte. Vorrei inoltre sapere che ne pensate riguardo agli abbordaggi. Mi spiego: inizialmente si usava il rostro per perforare la nave nemica e poi abbordarla. Poi i romani hanno introdotto il corvo( che non c'è ma posso anche capirlo, magari è un meccanismo complesso da inserire). Però non credo proprio che le navi da trasporto, senza rostro, avvicinandosi semplicemente possano abbordare le mie triremi. Inoltre mancano i marinai, sono semplicemente fanti imbarcati. Speriamo che nel prossimo TW, data la presenza dei vichinghi, le battaglie navali siano migliori...



Ti assicuro che Antioco non cerca nulla su internet,semmai è il contrario.Quell'uomo è un dannatissimo computer :rofl Imparerai a conoscerlo :up
Il solo fatto di concepire la Marina,senza le condizioni climatiche di vento è assurdo.Gli abbordaggi sono bellissimi,ma si poteva fare meglio.Citi i corvi,e non è vero che erano tanto difficili da introdurre,qualcosa di simile si è vista in Empire (dai un'occhiata a ciò che ti lascio in calce),bastava aggiungere successivamente delle tavolette dopo l'arpionata; ma alla CA nel 2013 non gli andava tanto di lavorare,e l'aspetto "marinaresco" di RomeII è risultato grezzo.Altra grave mancanza,a mio avviso,è il fatto di non poter prendere possesso delle navi nemiche catturate dopo l'arrembaggio,Mah!
Su ToB la solfa sarà sempre quella,è stato sviluppato secondo le meccaniche di RomeII/Attila,e quindi credo che vedremo ancora battaglie senza vento,sia a favore o contro (magicamente con le vele gonfie chissà da cosa),e credo anche senza speronamenti,vista l'anatomia delle navi vichinghe.

youtu.be/ihaL_urStvU


[Modificato da Leonida.7742 01/04/2018 00.34]


"La morte è bella,quando il prode combatte in prima fila e cade per la Patria." Tirteo I,10
01/04/2018 10.11
OFFLINE
Post: 3.206
Registrato il: 28/07/2006
Città: CATANIA
Età: 40
Sesso: Maschile
- Moderatore -
Praefectus Fabrum
[IMG]http://im4.freeforumzone.it/up/45/44/1276632576.jpg[/IMG]
Per la questione del corvo. Studiosi moderni, una minoranza, sono giunti ad ipotizzare che non siano mai esistiti (in pratica il comandante cartaginese che le aveva prese a Milazzo, per giustificare l'assurdità della sconfitta, si inventò l'arma segreta romana). La maggioranza, invece, accetta la tradizione (tutte le fonti concordano su questo) e spiega l'assenza dei corvi dopo Milazzo, o comunque dopo la I guerra punica, con una spiegazione semplice. Il corvo, sporgendosi al di fuori della fiancata del vascello, sbilancia la nave e la rende più facilmente soggetta ad affondamento. Prova sarebbero le decine di naufragi che colpirono la marina romana nel periodo tra Milazzo e la vittoria delle Egadi, intere flotte affondarono per varie tempeste, tanto che ad un certo punto Roma rinunciò alla guerra navale, fino a riprovarci alle Egadi (ed il numero di naufragi, con centinaia di navi colate a picco è impressionante). Si pensa che i Romani, certamente, fossero inesperti di marina, ma che la colpa possa essere del corvo mi sembra plausibile. Infatti, già alle Egadi Catulo non lo utilizza più. A questo aggiungiamo che, dopo le Egadi le battaglie navali diminuirono sensibilmente (si aspetterà Nauloco ed Azio) ed in più i Romani avevano imparato a navigare e non erano più necessari.

In Rome, è vero che si inizia poco prima della I guerra punica, ma alla fine, per quanto spettacolare, il corvo rimane un'arma che, se esistita, fu usata solo una volta.

Per il vento. Certamente un forte vento contrario impiccia le navi, ma si ipotizza che tu attacchi in condizioni ottimali, quindi in assenza quasi totale di vento. Inoltre in battaglia la vela veniva ammainata, credo anzi che fosse rimosso del tutto l'albero maestro, quindi vele non ce ne dovrebbero proprio essere su quelle navi. Se non ricordo male, in una battaglia i nemici riuscirono a scappare perché i vincitori avevano lasciato a riva vele ed albero e non furono in grado di inseguirli dopo la vittoria (il nemico invece aveva imbarcato tutto). Mi pare fosse durante la guerra del Peloponneso.
-------------------------------------------------
"Odiare i mascalzoni è cosa nobile" (Quintiliano)

"Ingiuriare i mascalzoni con la satira è cosa nobile, a ben vedere significa onorare gli onesti" (Aristofane)
01/04/2018 10.13
OFFLINE
Post: 48
Registrato il: 29/03/2018
Età: 15
Sesso: Maschile
Miles
Già che ci siamo, passo all'altro capitolo che dovrà uscire. Il TW ambientato in Cina non mi convince proprio tanto, però, dato che oltre a giocarci li uso per imparare un sacco di cose nuove, potrebbe essere interessante. Qualcuno sa dirmi in anticipo com'erano le navi cinesi di quell'epoca? Non mi pare usassero rostro e remi, erano più legate al vento. Io ho solo qualche immagine su alcuni libri di come dovevano essere, e mi pare proprio che fossero piuttosto concave. Comunque sì, in effetti sarebbe bastato tornare un attimo da empire e recuperare quella meccanica. Non so proprio cosa gli passa per la testa alla CA a volte...


"Povero me,sto per diventare un Dio." Tito Flavio Vespasiano, imperatore romano, sul letto di morte, 79 d.C.
01/04/2018 10.14
OFFLINE
Post: 3.206
Registrato il: 28/07/2006
Città: CATANIA
Età: 40
Sesso: Maschile
- Moderatore -
Praefectus Fabrum
[IMG]http://im4.freeforumzone.it/up/45/44/1276632576.jpg[/IMG]
Abbordaggi. Avendo una corda con arpione si può fare. Certo da una nave più bassa ad una con alte murate è difficile, ma non impossibile, si faceva, ma con soldati esperti. In realtà non è chiaro se le navi da trasporto avessero solo le vele o anche i remi (se gli antichi fanno distinzione tra trasporto e nave da guerra ci dovrebbero essere delle differenze; penso che quelle da trasporto fossero banalmente dei mercantili requisiti per la bisogna, nel caso avrebbero solo vele ed i quattro marinai dell'equipaggio, niente rematori).
-------------------------------------------------
"Odiare i mascalzoni è cosa nobile" (Quintiliano)

"Ingiuriare i mascalzoni con la satira è cosa nobile, a ben vedere significa onorare gli onesti" (Aristofane)
01/04/2018 10.42
OFFLINE
Post: 2.445
Registrato il: 23/10/2013
Città: TARANTO
Età: 31
Sesso: Maschile
Tribunus Angusticlavius
Pontifex Maximus
Antioco il Grande, 01/04/2018 10.11:



Per il vento. Certamente un forte vento contrario impiccia le navi, ma si ipotizza che tu attacchi in condizioni ottimali, quindi in assenza quasi totale di vento. Inoltre in battaglia la vela veniva ammainata, credo anzi che fosse rimosso del tutto l'albero maestro, quindi vele non ce ne dovrebbero proprio essere su quelle navi. Se non ricordo male, in una battaglia i nemici riuscirono a scappare perché i vincitori avevano lasciato a riva vele ed albero e non furono in grado di inseguirli dopo la vittoria (il nemico invece aveva imbarcato tutto). Mi pare fosse durante la guerra del Peloponneso.



Addirittura l'albero??? allora in Attila hanno toppato clamorosamente.Tutti questi dettagli sinceramente li scopro solo ora,ma la cosa per me,rimane sempre fatta "ad caxxum".Con Shogun 2 le battaglie navali arrivarono ad un livello meraviglioso,appagante e realistico,e poi che mi fai??? ma dai...si poteva fare veramente di meglio.Questa non gliela perdono,essendo un malato di storia ellenica già pregustavo scontri epici nell'Egeo ed invece mi ritrovo con il beneamato.

@Francy T. : Credo che assomigliassero molto a quelle di Shogun 2,magari un po più rozze.Se ti piacciono le battaglie navali non perdertelo Shogun.


"La morte è bella,quando il prode combatte in prima fila e cade per la Patria." Tirteo I,10
01/04/2018 10.58
OFFLINE
Post: 48
Registrato il: 29/03/2018
Età: 15
Sesso: Maschile
Miles
Davvero molto interessante, in effetti il corvo è un arnese piuttosto pesantuccio... Come dici tu, si può attaccare una nave più grande con degli arpioni( mi pare si chiamassero manus ferrea, e un'altro tipo erano gli arpagoni, mi sembra) ma comunque sarebbe un mezzo suicidio no? L'equipaggio di una trireme era molto ridotto e ovviamente inferiore di numero rispetto a una quinquireme. Oppure c'era un modo per ovviare all'inferiorità numerica(sempre rimanendo 1vs1, senza l'ausilio di altre navi)?

@Leonida: i giochi li ho tutti completi a partire da Empire, e sono d'accordo nel dire che in Shogun 2 le battaglie navali sono ben fatte, ma anche in Napoleon e Empire non sono male.
[Modificato da Franci T. 01/04/2018 11.04]


"Povero me,sto per diventare un Dio." Tito Flavio Vespasiano, imperatore romano, sul letto di morte, 79 d.C.
01/04/2018 11.58
OFFLINE
Post: 3.206
Registrato il: 28/07/2006
Città: CATANIA
Età: 40
Sesso: Maschile
- Moderatore -
Praefectus Fabrum
[IMG]http://im4.freeforumzone.it/up/45/44/1276632576.jpg[/IMG]
Le navi andavano tirate in secco e messe negli arsenali navali, spettacolare quello militare di Cartagine, per entrare in questi specie di garage, era necessario togliere l'albero, altrimenti non ci passavano, inoltre il palo verticale impiccia su navi così piccole.

Per gli abbordaggi, una trireme da sola non ce la fa contro navi più grosse, ci vogliono più vascelli. 1v1 è un suicidio.

Una trireme ateniese di V sec. aveva circa 200 uomini, compresi i rematori, contando che non tutti potevano salire sull'altra nave, qualcuno deve per forza rimanere a bordo, non puoi attaccare una quinquireme da solo.



ilmuseoduepuntozero.wordpress.com/2013/12/27/carthege-in-3d/
[Modificato da Antioco il Grande 01/04/2018 11.59]
-------------------------------------------------
"Odiare i mascalzoni è cosa nobile" (Quintiliano)

"Ingiuriare i mascalzoni con la satira è cosa nobile, a ben vedere significa onorare gli onesti" (Aristofane)
01/04/2018 13.36
OFFLINE
Post: 48
Registrato il: 29/03/2018
Età: 15
Sesso: Maschile
Miles
Comunque, anche perchè un suicidio, il problema dell'abbordaggio per le triremi solitamente non si poneva, bastava uno speronamento secco. Non so chi ha paragonato la battaglia di Azio, dove appunto Agrippa schierò molte navi leggere e Antonio navi imponenti, a un'azione in cui le navi di Antonio somigliavano a fortezze assalite dal mare, oppure a una falange oplitica, presa d'assalto da parte della cavalleria, la quale puntava su una tattica mordi e fuggi.

Ho sempre ammirato il porto di Cartagine( quello militare), mi pare potesse contenere più di un centinaio di imbarcazioni, se non 200. Peccato che i Romani lo abbiano distrutto, considerando anche il fatto che successivamente colonizzarono lo stesso luogo rifondando di fatto Cartagine. Ma, dopotutto, chi può biasimarli, ce ne hanno messo di tempo per far fuori Cartagine, avevano tutto il diritto di distruggerla


"Povero me,sto per diventare un Dio." Tito Flavio Vespasiano, imperatore romano, sul letto di morte, 79 d.C.
02/04/2018 04.41
OFFLINE
Post: 2.445
Registrato il: 23/10/2013
Città: TARANTO
Età: 31
Sesso: Maschile
Tribunus Angusticlavius
Pontifex Maximus
Re:
Franci T., 01/04/2018 10.58:


@Leonida: i giochi li ho tutti completi a partire da Empire, e sono d'accordo nel dire che in Shogun 2 le battaglie navali sono ben fatte, ma anche in Napoleon e Empire non sono male.



Si,loro hanno esordito magnificamente in Empire e Napoleon,per poi raggiungere un livello davvero dettagliato in Shogun.
Per quanto riguarda lo scontro tra trireme e quinquereme è dura,sia per l'abbordaggio che per lo speronamento,lo scafo di quest'ultima è superiore.Però le hemioliae da tiro hanno il loro perchè,sono fastidiose come le mosche,e degli arcieri esperti ti possono decimare qualsiasi equipaggio.Inoltre,le esareme e simili, sono ovviamente il mio bersaglio prediletto dell'artiglieria pesante ad inizio scontro.Non dimenticate infine l'importanza di un Ammiraglio ben skillato.


"La morte è bella,quando il prode combatte in prima fila e cade per la Patria." Tirteo I,10
02/04/2018 09.37
OFFLINE
Post: 3.206
Registrato il: 28/07/2006
Città: CATANIA
Età: 40
Sesso: Maschile
- Moderatore -
Praefectus Fabrum
[IMG]http://im4.freeforumzone.it/up/45/44/1276632576.jpg[/IMG]
Proprio perché le hemioliae sono fastidiose, un bello speronamento da parte di una singola trireme le sistema prima che facciano troppi danni. Alla distanza sono letali, specialmente se usate dall'AI. L'esareme lanciata a velocità massima di speronamento spacca un'hemiolia in due con un colpo singolo.

Una volta ho fatto un frontale con la mia esareme contro l'hemiolia, la nave nemica è praticamente esplosa per il colpo.
[Modificato da Antioco il Grande 02/04/2018 09.38]
-------------------------------------------------
"Odiare i mascalzoni è cosa nobile" (Quintiliano)

"Ingiuriare i mascalzoni con la satira è cosa nobile, a ben vedere significa onorare gli onesti" (Aristofane)
02/04/2018 11.23
OFFLINE
Post: 48
Registrato il: 29/03/2018
Età: 15
Sesso: Maschile
Miles
Sono d'accordo che le hemiolae sono fastidiose, ma c'è un problema: non mi pare trasportino arcieri, i giavellottisti si devono avvicinare troppo e i frombolieri sono un po'lentini a uccidere. E qua passiamo ad un'altra osservazione: non credete che il campo di battaglia in mare sia troppo piccolo? Se fosse più grande, dico tipo Shogun 2 o Napoleon, non mi farei troppi problemi se sulle mie hemiolae ci fossero dei frombolieri. Ma essendo che è così piccolo, non vi è praticamente spazio di manovra, e ovviamente si arriva subito allo scontro fra navi pesanti.
E con questo si arriva anche all'ultima osservazione: quando avete parlato di hemiolae e quinquiremi a me è venuto spontaneo pensare "certo che la puoi speronare, se riesci a prenderla" ma, con il campo così piccolo, la riesci a prendere sicuramente, e così è praticamente inutile schierare delle hemiolae.


"Povero me,sto per diventare un Dio." Tito Flavio Vespasiano, imperatore romano, sul letto di morte, 79 d.C.
02/04/2018 11.27
OFFLINE
Post: 298
Registrato il: 05/02/2015
Città: CARMAGNOLA
Età: 25
Sesso: Maschile
Principalis
Che bello finalmente si torna a parlare di tecnica militare antica!! Interessantissime le ipotesi sul corvus, a questo proposito, la CA ha introdotto degli script in Rome 2 per le esareme con harpax, unità navale interessantissima con l'ultima trovata di Agrippa per la battaglia di Azio, veri e propri arpioni proiettati da sorta di baliste, peccato che poi nel gioco finale non furono mantenuti. Rome ha ha tuttora un potenziale ineguagliabile per diversità e ricchezza di giocabilità, solo ora sti fetenti si sono resi conto che possono farci su ancora valanghe di soldi. Se solo penso a tutti gli script per unità particolari come le navi con harpax o tutte le battaglie storiche lasciate a metà ecnon incluse ma ancora presenti nei file..speriamo che ne riprendano alcune con la nuova campagna in arrivo. Una bella Gaugamela in scala ridotta magari. Farsalo nella sua gloria. Cheronea ecc
02/04/2018 12.28
OFFLINE
Post: 2.445
Registrato il: 23/10/2013
Città: TARANTO
Età: 31
Sesso: Maschile
Tribunus Angusticlavius
Pontifex Maximus
Re:
Antioco il Grande, 02/04/2018 09.37:

Proprio perché le hemioliae sono fastidiose, un bello speronamento da parte di una singola trireme le sistema prima che facciano troppi danni. Alla distanza sono letali, specialmente se usate dall'AI. L'esareme lanciata a velocità massima di speronamento spacca un'hemiolia in due con un colpo singolo.

Una volta ho fatto un frontale con la mia esareme contro l'hemiolia, la nave nemica è praticamente esplosa per il colpo.



...e ma le devi andare a prendere quelle infame xD sono una spina nel fianco.Io di solito o le bombardo con l'artiglieria,quando i due schieramenti arrivano al corpo a corpo (in quel momento usare l'artiglieria è troppo pericoloso nella mischia) o uso altre hemoliae per distrarle,per poi distruggerle con le mie navi più pesanti a fine scontro.Purtroppo bisogna dedicarle attenzione,sono insidiosissime e possono decidere le sorti di una battaglia.Franci,ci sono gli arcieri,non so se sulle hemoliae,ma sono devastanti,ti consiglio di prendergli.Per il "campo di battaglia" piccolo hai ragione,ma siamo noi che dobbiamo allargare le linee per tutto lo spettro d'acqua.Questa è una cosa che vedo fare da pochi anche nei gameplay su youtube.Allarga tutto il più possibile,a mò di scacchiera,la prima e la seconda linea di navi adatte al corpo a corpo ed allo speronamento pesante,mettendo in fondo l'artiglieria ed ai lati le hemoliae da tiro(inizialmente coperte però) e vedrai che libertà di movimento avrai!
Markonex,non me ne parlare! le Termopili??? Io adoro le battaglie storiche,sono sempre sfide al limite,e mi attirano tanto.Io adesso per vedere un RomeIII non immagino neanche quanti anni dovremo aspettare con tutti sti DLC che vogliono rilasciare!



[Modificato da Leonida.7742 02/04/2018 12.31]


"La morte è bella,quando il prode combatte in prima fila e cade per la Patria." Tirteo I,10
02/04/2018 12.48
OFFLINE
Post: 48
Registrato il: 29/03/2018
Età: 15
Sesso: Maschile
Miles
Ho controllato ora, gli arcieri ci sono ma su navi più grandi, da triremi in su. Lo so, fanno malissimo, soprattutto contro le altre navi da tiro. Adesso provo a fare uno scontro allargandomi al massimo, non ci avevo pensato.
Sono arrivati un po' in ritardo con i DLC ma l'imprtante è che siano arrivati. Io approfondirei la campagna di Traiano in Dacia o quella di Claudio in Britannia anche se probabilmente sarebbero piuttosto simili a Cesare in Gallia. Sinceramente non vado pazzo per Alessandro, piuttosto le guerre Persiane, però con la possibilità di usare la Persia. Spero introducano anche delle novità tecniche rilevanti. C'è sempre il rischio che facendo troppe cose allo stesso tempo si incartino però non è mai successo, speriamo bene.
[Modificato da Franci T. 02/04/2018 12.49]


"Povero me,sto per diventare un Dio." Tito Flavio Vespasiano, imperatore romano, sul letto di morte, 79 d.C.
02/04/2018 13.44
OFFLINE
Post: 3.206
Registrato il: 28/07/2006
Città: CATANIA
Età: 40
Sesso: Maschile
- Moderatore -
Praefectus Fabrum
[IMG]http://im4.freeforumzone.it/up/45/44/1276632576.jpg[/IMG]
Le prendo, le prendo. E se rimangono da sole, si demoralizzano ed iniziano a scappare. A quel punto le inseguo e le affondo: "Non si dica mai che non spari alle spalle di un nemico che ha perso la voglia di combattere!".

Ci sono rimasto di m.... una volta in Attila. Battaglia navale, parto in quinta, anche in inferiorità numerica, 5v8, la faccio di persona per il piacere d'affondare gli infami ribelli e quando inizia lo scontro mi accorgo che le mie navi non possono speronare! Non hanno il rostro!! 'sti cornuti han fatto la cresta sui materiali! Allora, alla vecchia maniera, abbordaggio e tiratori, ho vinto, ma con molta più fatica.
-------------------------------------------------
"Odiare i mascalzoni è cosa nobile" (Quintiliano)

"Ingiuriare i mascalzoni con la satira è cosa nobile, a ben vedere significa onorare gli onesti" (Aristofane)
02/04/2018 13.47
OFFLINE
Post: 3.206
Registrato il: 28/07/2006
Città: CATANIA
Età: 40
Sesso: Maschile
- Moderatore -
Praefectus Fabrum
[IMG]http://im4.freeforumzone.it/up/45/44/1276632576.jpg[/IMG]
Io allargo al massimo la mia flotta, lasciando ampi spazi. Una sola linea con tutte le navi in speronamento, in seconda fila le artigliere, se ci sono. Divido la flotta in gruppi di 3 e mi avvicino facendo ampi giri, così da prendere il nemico di fianco. Quando 2 o 3 navi mie speronano la prima nave, il nemico inizia a tirare frecce o abborda i miei vascelli, allora le altre mie navi speronano le navi nemiche intente in queste operazioni, quindi ferme in mezzo al mare, e poi si passa alle altre. Nel mentre la mia enorme ammiraglia, sperona, affonda, avanza. Sperona, affonda, avanza...
-------------------------------------------------
"Odiare i mascalzoni è cosa nobile" (Quintiliano)

"Ingiuriare i mascalzoni con la satira è cosa nobile, a ben vedere significa onorare gli onesti" (Aristofane)
02/04/2018 14.00
OFFLINE
Post: 298
Registrato il: 05/02/2015
Città: CARMAGNOLA
Età: 25
Sesso: Maschile
Principalis
Franci, mi piacciono le campagne in Britannia e invasioni daciche che hai proposto, ma alla fine sarebbe l'ennesima campagna Romani contro Barbari, com ben poca varietà e scenari e meccanismi visti e rivisti, senza nulla in più di quanto tu possa fare in CIG o nella GC con le fazioni presenti. Inoltre già TOB si concentra al massimo sulle isole britanniche..non so, io venero Annibale, Cesare e Alessandro e praticamente sono appassionato di grandi Generali dell'età antica, per cui il filone narrativo potrebbe essere più interessante e approfondito su di loro, ma l'importante é che la campagna non sia un copia incolla di altri dlc e che sia fatta bene :) per dire, anche una guerra Cartagine contro greci in Sicilia non farebbe male, ma si avrebbero solo opliti su opliti. Con qualche elefante in più e fanti del sacro culto
02/04/2018 14.14
OFFLINE
Post: 298
Registrato il: 05/02/2015
Città: CARMAGNOLA
Età: 25
Sesso: Maschile
Principalis
Antioco il Grande, 02/04/2018 13.47:

Io allargo al massimo la mia flotta, lasciando ampi spazi. Una sola linea con tutte le navi in speronamento, in seconda fila le artigliere, se ci sono. Divido la flotta in gruppi di 3 e mi avvicino facendo ampi giri, così da prendere il nemico di fianco. Quando 2 o 3 navi mie speronano la prima nave, il nemico inizia a tirare frecce o abborda i miei vascelli, allora le altre mie navi speronano le navi nemiche intente in queste operazioni, quindi ferme in mezzo al mare, e poi si passa alle altre. Nel mentre la mia enorme ammiraglia, sperona, affonda, avanza. Sperona, affonda, avanza...





Grazie per le dritte su battaglie navali Antioco, ciò in cui fatico di più ora come ora é la microgestione delle unità leggere senza tralasciare le grandi navi d'assalto o da artiglieria e viceversa, quando il nemico ha molte navi diventa difficile senza ricorrere al rallentatore o delegando gruppi all'IA, cosa che non faccio mai. Ad ogni modo danno enorme soddisfazione se padroneggiare.
02/04/2018 14.38
OFFLINE
Post: 48
Registrato il: 29/03/2018
Età: 15
Sesso: Maschile
Miles
Credo anch'io che le campagne in Dacia e Britannia saranno noiose. A questo punto l'unica vera alternativa è Alessandro, anche se vedremo ancora falangi su falangi contro lancieri orientali che ci si schiantano. Però magari si arriva all'India e a quelle bellissime fortezze nell'Hindu Kush. Assediarle sarebbe bellissimo, e ancor più difenderle. Anche qualcosa sui primi anni di Roma non sarebbe male: Romani contro Etruschi e altri popoli italici con i Galli che creano un pericolo costante dal nord, i Greci nel sud, ancora potenti, e magari Cartagine, pronta ad attaccare l'Italia. Potrebbero esserci anche gli Illiri che saccheggiano l'Adriatico... credo potrebbe essere uno scenario interessante.


"Povero me,sto per diventare un Dio." Tito Flavio Vespasiano, imperatore romano, sul letto di morte, 79 d.C.
02/04/2018 17.41
OFFLINE
Post: 119
Registrato il: 25/05/2014
Città: MILANO
Età: 19
Sesso: Maschile
Immunes
Sto post apparentemente morto e sepolto ha creato una bella discussione vedo :) Comunque l'espansione che mi farebbe più felice vedrebbe una campagna "italica" con Roma, Etruschi, Greci e galli "cisalpini"...
Anyway per tornare al discorso Iceni: quindi utilizzando questa fazione usare flotte da guerra e eserciti imbarcati è la stessa cosa giusto? Perchè avendo conquistato le isole Britanniche e parte della Germania e della Suebia avrei bisogno di una forza che mi difenda la Britannia del sud da eventuali dichiarazioni di guerra a sorpresa dei Galli mentre ho gli eserciti impegnati nel Norico...
02/04/2018 18.34
OFFLINE
Post: 48
Registrato il: 29/03/2018
Età: 15
Sesso: Maschile
Miles
In pratica sì, non esistendo alcun "mal di mare". Anzi, schierando una flotta ci perdi, perché contiene meno soldati. Potresti avere una "tetrere persiana" che sperona o qualche nave artiglieria, ma per il resto la tua flotta sarebbe un catorcio completo. Meglio creare 2 eserciti( ovviamente in base alle tue possibilità economiche) e preparare una difesa tipo Vallo Atlantico e reggere sulla terraferma.


"Povero me,sto per diventare un Dio." Tito Flavio Vespasiano, imperatore romano, sul letto di morte, 79 d.C.
Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 2 | Pagina successiva
Nuova Discussione
 | 
Rispondi
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Bacheca | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 17.20. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com


© The Creative Assembly Limited.
All trade marks and game content are the property of The Creative Assembly Limited and its group companies.
All rights reserved.