Senza Padroni Quindi Romanisti
printprintFacebook
 
Pagina precedente | 1 2 3 | Pagina successiva
Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

e Travaglio? ma che lo volemo ancora fà parlà????

Ultimo Aggiornamento: 13/07/2018 11.12
OFFLINE
Post: 15.461
Città: ROMA
Età: 50
Sesso: Maschile
01/09/2009 17.58
 
Quota

La ripresa del programma rischia di slittare a ottobre
La redazione: "Ritardi sui contratti, problemi su Travaglio"
Santoro-Rai ai ferri corti
Annozero, avvio in forse
di LEANDRO PALESTINI

ROMA - Braccio di ferro tra Michele Santoro e la Rai per la ripresa di Annozero, che rischia di slittare a ottobre. "Non ci rinnovano i contratti. E siamo a venti giorni dalla partenza del programma. E' snervante, stiamo lavorando, ma senza certezze", rivela uno dei venti collaboratori della redazione che preferisce l'anonimato. Un boicottaggio? "Sembra che Berlusconi non voglia vedere sullo schermo la faccia di Marco Travaglio". Una cosa è certa: venerdì scorso Mauro Masi, direttore generale della Rai, si è incontrato con Michele Santoro alla presenza del nuovo direttore di RaiDue, Massimo Liofredi. Ma dall'incontro, franco se non ruvido, non è venuta fuori la soluzione del problema. Infatti oggi è previsto un nuovo round.

"Non c'è un "caso Travaglio". I ritardi sui contratti di Annozero? Nessun problema. Io sono direttore da un mese, in agosto è tutto difficile, ma ne ho già parlato con Santoro", spiega Liofredi, direttore di RaiDue da fine luglio, precisando come sui collaboratori di Santoro (vedi Travaglio) lui non ha giurisdizione: "Michele Santoro è un direttore, dipende dal direttore generale Mauro Masi. RaiDue ospita soltanto il suo programma".

E' possibile che un nuovo editto si abbatta su Annozero? "In tutte le vicissitudini giudiziarie con la Rai, Santoro ha sempre vinto. Non credo possano bloccare il suo programma", dichiara Giorgio Van Straten, consigliere Rai di area Pd, ricordando come "già nella passata edizione di Annozero quello di Travaglio era l'unico testo che doveva essere letto preventivamente dal direttore di rete, Antonio Marano. E, anche se ci sono state delle polemiche sugli interventi di Travaglio, alla fine l'unica sospensione di Mauro Masi ha colpito il vignettista Vauro".

Intanto, Massimo Liofredi cambia pezzi importanti di RaiDue, attingendo dalla sua esperienza di capostruttura di Domenica in. Dal 21 settembre, dopo il Tg2 il pomeriggio della rete si aprirà con una fascia affidata a Monica Setta. "Un approfondimento sui temi della attualità politica ed economica. Con vari collegamenti esterni. 50 minuti in assoluta par condicio" garantisce la Setta. Poi, Italia sul 2 nuova formula: alla conduzione ci sarà Lorena Bianchetti, in coppia con Milo Infante, tra le vibrate le proteste della disarcionata conduttrice Francesca Senette.



Nefilim SteriliTestimoni di Geova Online...33 pt.20/07/2018 22.28 by barnabino
Micaela NascaTELEGIORNALISTE FANS FORU...29 pt.20/07/2018 15.49 by CarliniCarlo
2 anni di interdizione, vero o falso?Cuba Facile23 pt.21/07/2018 00.07 by cocoloco
Jolanda De RienzoIpercaforum22 pt.20/07/2018 21.25 by skindeceiver
EquilibrioEFP18 pt.21/07/2018 01.39 by Felinala
Estrarre dati da un elenco con più condizioniExcel Forum14 pt.20/07/2018 17.22 by a.rangoni
OFFLINE
Post: 15.192
Città: ROMA
Età: 35
Sesso: Maschile
10/09/2009 11.22
 
Quota

Ora se il torero(Berlusconi) morirà,che farà Travaglio? [SM=g27987]
-------------------------------------------------
Quando i gabbiani seguono il peschereccio è perché pensano che delle sardine stanno per essere gettate in mare (Cantona)
OFFLINE
Post: 1.721
Città: ROMA
Età: 103
Sesso: Maschile
10/09/2009 13.51
 
Quota

www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/spettacoli/200909articoli/47144gi...

L. S. D.
"Sto lavorando duro per preparare il mio prossimo errore." Bertolt Brecht
"Ubriacatevi. Di vino, di poesia o di virtù, a piacer vostro, ma ubriacatevi." Charles Baudelaire
OFFLINE
Post: 15.461
Città: ROMA
Età: 50
Sesso: Maschile
10/09/2009 14.49
 
Quota

ciò di cui tratta l'articolo postato da Leo, si innesta proprio in questo buio contesto.... ed è una cosa molto zozza, zozzissima, da brividi veri, e mica esagerati....

per quanto riguarda Travaglio, lui è un giornalista di denuncia e di incheista, che ha fatto sempre un culo così a tutti, non solo a Berlusconi.
uno che ha coraggio come Travaglio,e capacità di inchiesta come Travaglio, la troverà sempre qualcosa su cui scrivere e denunciare.

intanto Berlusconi dice a tutti gli italiani che lo votano o che simpatizzano per lui:
"siete dei coglionazzi, dei poveri stronzi"...

gli dice, e lo fa direttamente, perchè nessuno come lui sa quanto è ormai rincitrullito l'italiano medio, che ingoia di tutto, che prende nel culo di tutto.
Berlusconi da anni lo sa, è artefice ed oservatore di quanto mano a mano l'italiano s'è appaittito, ha perso il gusto del libro e s'è buttato sulal tv, ha perso il gusto dell'approfondimento e s'è buttato sulle "4 battute, brevemente".
lo sa bene. sa che l'italiano è pronto ad assorbire tutto a bersi di tutto a sentirsi dire e fare di tutto senza reagire.

e allora è senza alcun timore ("non è che si offenderanno?") che dice chiaramente:

"gli italiani si identificano in me, perchè io parlo di calcio, di donne, sto bene con tutti e sopratutto con l'altro sesso".

insomma appunto: "gli italiani sono questi: dei coglioni integrali. non gli fare una testa tanta con discorsi seri. parlagli di motori, sport, orologetti, moda, gossip, fregna...".

"si offenderanno gli italiani?"

ma no Silvio, sono tutti con te.
(o almeno con la parte che dai a vedere...)
[Modificato da giove(R) 10/09/2009 14.49]


OFFLINE
Post: 15.192
Città: ROMA
Età: 35
Sesso: Maschile
10/09/2009 17.01
 
Quota

Berlusconi ha pure i circoli intitolati "meno male che silvio c'è".
-------------------------------------------------
Quando i gabbiani seguono il peschereccio è perché pensano che delle sardine stanno per essere gettate in mare (Cantona)
OFFLINE
Post: 15.461
Città: ROMA
Età: 50
Sesso: Maschile
11/09/2009 09.46
 
Quota

"Presidente siamo con teeeeee / meno male che Silvio c'èèèèèè"

ieri sonoa ndato a vedere Videocracy. niente di che. ho vsito documentari migliori. giusto qualche spunto e qualche dietro le quinte qui e là.



OFFLINE
Post: 2.946
Sesso: Maschile
11/09/2009 15.13
 
Quota

Non so se per cambiare sto paese basti una pallottola oppure servano 10 atomiche...nel dubbio, chi può abbandoni la nave prima che sia impossibile tirarsi fuori
......
"In my 23 years working in England there is not a person I would put an inch above Bobby Robson."
Sir Alex Ferguson.
OFFLINE
Post: 2.946
Sesso: Maschile
16/09/2009 10.47
 
Quota

Se pol dir?


L'arrivo del presidente era previsto ad Onna per le 15,30. Alle 14 ero già lì. Decisa ad entrare fra e con i cittadini. Cittadini pochissimi, spiegamento enorme di forze dell'ordine e protezione civile e croce rossa e dame di carità e misericordia e tantissimi giornalisti. Entro senza problema. Mi accolgono le macerie di Onna che vedo, dal vivo, per la prima volta. Una curva, si apre davanti a me lo scenario delle casette mobili. Villaggetto colorato, fiori alle finestre. Il prato solo davanti ad una casa, quella che servirà per il set. Le altre hanno terra battuta coperta di paglia. Mi avvicino, apro una porta e varco l'uscio. Vedo un'abitazione che mi fa pensare ad una roulotte, ma decorosa e vivibilissima. Mi guardo intorno in cerca di cittadini. Nulla. I comitati avevano preparato degli striscioni e stavano arrivando alle 14,30, come da appuntamento. Decido di tornare all'ingresso del paese, dove si era stabilito di incontrarci. Appena arrivano i ragazzi del 3e32, la polizia si fa avanti. L'ordine è quello di non farli passare. E li bloccano. Io sono dall'altra parte. Dentro. Auto blu, sirene. Arriva Bruno Vespa. A seguire il presidente. Qualche cittadino arriva alla spicciolata. Mai avevo visto Berlusconi dal vivo. Fa impressione: una statua di madame Tussauds è molto più espressiva e mobile. Suda. Entra nell'unica casina col prato davanti. Mi rendo conto di essere invisibile. Ma voglio parlargli. Aggiro la casetta per raggiungere un'altra entrata. Improvvisamente un gruppo di signore, mai viste alle riunioni dei comitati, srotola uno lenzuolo, debitamente conservato in borsa. A seguire un altro. Recitano quello che vedete nelle foto. Il presidente esce dalla casina ed urlo con tutta la voce che ho, lui è lì a due passi, "presidente, venga a parlare con i cittadini", "presidente venga a sentire le nostre istanze". Subito un nugolo di poliziotti mi oscura, ma ora urlano anche le altre, "presidente, esistiamo anche noi, non solo i cittadini di Onna, questo non è un teatro, 50.000 sfollati chiedono di rimanere sulla propria terra". Lui suda e si allontana verso l'asilo. Qui iniziano i discorsi di rito. Ma intanto la stampa si è accorta di noi. E ci intervista. Sento degli applausi, voglio vedere chi applaude, se è Aquilano. Cerco mani che battono e non le trovo. Ma gli applausi ci sono, escono da un altoparlante. Come in una sit com. Dopo il nauseante discorso del vescovo Molinari, che d'amblé riconcilia i vescovi con il malcostume presidenziale, esaltando l'uomo del fare,il nostro decide, vista la protesta, di abbreviare la cerimonia e, sotto i fischi, si allontana. Nel frattempo, sono riusciti ad entrare, attraversando i campi, anche i comitati, con un altro striscione. La festa è finita. Noto che l'ottanta per cento dei presenti era gente di fuori, in divisa. Ma noi, stavolta, ci siamo fatti sentire. Incredibile, ci sono riuscite le donne delle nostre frazioni. Le massaie, mamme di famiglia. Qualcosa si sta muovendo. Non so cosa si riuscirà a vedere in televisione della nostra protesta. Probabilmente poco o nulla. Ma c'è stata. Ora tutti a Roma, per la manifestazione di sabato. Per la libertà di espressione. E per reclamare il diritto di vivere in un Paese democratico.
......
"In my 23 years working in England there is not a person I would put an inch above Bobby Robson."
Sir Alex Ferguson.
OFFLINE
Post: 15.461
Città: ROMA
Età: 50
Sesso: Maschile
22/09/2009 14.38
 
Quota

e ancora è sub judice la sua partecipazione ad Annozero!!!!
che merda di tv e di paese stiamo in mano a dei mafiosi di merda.
alla gabanelli poi j'hanno minacciato 8non sos e poi abbiano dato seguito) di toglierle la copertura legale. della serie "da adesso sei sola" e se non è mafioso un atteggiamkento come quello non esiste la mafia.

comuqnue Travaglio ieri, bombardato da tante domande sulla situazione, sulal quale si sono mobilitati esperti, commissioni, garanti (incredibile, tutto per non far parlare una voce libera, un paese di merda davvero), ha dichiarato: con tuttiq eusti garanti e commissioni al lavoro mi sento in una botte di ferro.

secondo me se giovedì sarà ancora al suo posto, fa veramente i fuochi d'artificio. gli desse mezzora itnera Santoro,. e sopratutto se cancellano Travaglio, Santoro cancellasse la trasmissione.


OFFLINE
Post: 15.461
Città: ROMA
Età: 50
Sesso: Maschile
22/09/2009 15.25
 
Quota

ECCOLO!!!!
poco dopo aver postato il post qui sopra ho trovato questa confortante e rincuorante notizia.
mi avrebbe fatto davvro schifo Santoro se nona vesse difeso a spada tratta travaglio.
fortunatamente non ho motivo di dubitare oltre:

Toni molto acceso alla conferenza stampa del giornalista di Rai2
Scontro con il direttore Liofredi. "Solo problemi tecnici". "Bugiardo"
"Annozero", l'ultimatum di Santoro
"Travaglio ci sarà, è irrinunciabile"

ROMA - "Marco Travaglio ci sarà, se non c'è lui non c'è Annozero. Annozero e Travaglio sono la stessa cosa". eccheccazzo! così se parla porco due! Michele Santoro lancia l'ultimatum alla Rai. Se non verrà firmato il contratto del suo più prestigioso (e discusso) collaboratore, il programma (che dovrebbe partire il 24 settembre) non andrà in onda. "Travaglio - continua Santoro - è irrinunciabile. Travaglio ha dichiarato da parte sua di non essere però ancora stato chiamato dall'Azienda per firmare il contratto".

Santoro parla di "contratti firmati solo una settimana prima dell'inizio del programma", di troupe al completo solo tre giorni prima "in un programma che ha come core business l'inchiesta filmata". Legge un piano preciso dietro i ritardi, il conduttore. Ovvero "un attacco alle punte del servizio pubblico, ai programmi che ne incarnano lo spirito: le trasmissioni indicate da Berlusconi a Porta a Porta come fatte da 'farabutti' hanno tutte dei grossi problemi".

Poi tocca a Travaglio. Che si dice "mortificato" per tutta la situazione. Ma non rinuncia ad attaccare: "Oggi in tv entrano assassini, stupratori e canari ma nessuno mi ha spiegato cosa ho fatto di male, essendo tra l'altro incensurato. Almeno aspettino che io faccia qualcosa".

La tensione è alta. A conferma della tesi di chi vede nel tentativo di "normalizzazione" di alcuni programmi sgraditi al governo. "Solo problemi tecnici legati al fatto che Santoro ha chiesto delle troupe particolari e degli operatori esterni", minimizza il direttore di rete, Massimo Liofredi. Santoro esplode: "Sei un bugiardo. E querelami se vuoi, ma non ti conviene". "Nessuna querela", replica Liofredi. Controreplica del giornalista: "'Non lo fare perché tanto non ti conviene, la verità è che le troupe le abbiamo avute ieri".
(vai porca troia! le frustate a ste merde mafiose, fasciste e viscide! i carci nelle palle!!!!)
Un clima teso che il consigliere di amministrazione Rai Nino Rizzo Nervo sintetizza così: "Questa conferenza stampa è il simbolo dell'anomalia italiana dove un direttore di rete presenta una trasmissione che di fatto non condivide".

e te pareva la merdina politicizzata inserita là dai mafiosi fascisti a cercare di sovvertire la democrazia. ma a chi cazzo lo vuole far credere questo acchiappamazzette di merda, che ciò che è utile per il popolo e l'opinione pubblica lo debba decidere un direttore di rete di merda messo la per legare mani, imbavagliare, azzittire. c'ha anche da ridire sta merda. ma rendiamoci conto come è grave la situazione porco due. gravissima cazzo. questi non solo c'hanno torto e stratorto e mentono come dei vili traditori, ma hanno anche l'arroganza di reiterare, insistere.

Nell'attesa di sapere se le telecamere di Annozero si accenderanno, il titolo della trasmissione è già pronto. Si chiamerà "Farabutti" e parlerà della libertà di informazione.

(22 settembre 2009)

avanti così cazzo


OFFLINE
Post: 2.947
Città: ROMA
Età: 42
Sesso: Maschile
22/09/2009 17.15
 
Quota

e intanto domani in edicola esce "Il Fatto" [SM=g28002]
OFFLINE
Post: 15.192
Città: ROMA
Età: 35
Sesso: Maschile
24/09/2009 01.18
 
Quota

Uhm...c'era berlusconi che stava a parlà da due ore e mi chiedevo:"ma quanto dura 'sto servizio?"...era rete4,mica me n'ero accorto.
Poi servizio su L'aquila per intervistare i senzatetto compiaciuti dell'opera di ricostruzione(non quelli incazzati). [SM=g28001]
-------------------------------------------------
Quando i gabbiani seguono il peschereccio è perché pensano che delle sardine stanno per essere gettate in mare (Cantona)
OFFLINE
Post: 2.683
Sesso: Maschile
24/09/2009 04.27
 
Quota

ecco una recensione de "il fatto quotidiano" da un punto di vista anglosassone.

http://www.blogfromitaly.com/sold-out-first-edtion-new-italian-newspaper-il-fatto-quotidiano/


Sold Out, the First Edtion of New Italian Newspaper Il Fatto Quotidiano
September 23, 2009 by Alex Roe

Il Fatto Quotidiano is a new newspaper which hit Italy’s news-stands today. By Italian standards, this newspaper is quite a bit different from others to be found in Italy.

In a way, Italy’s newest national newspaper got off to a good start today, in that I could not find a copy at my local news-stand.

There must have been quite a lot of interest, because the same news-stand bore a hand-written note announcing the fact that copies of Il Fatto Quotidiano had sold out. I was told that only a few copies had arrived, and from what I’ve understood via Facebook, others have been unable to obtain a copy of what has already come to be known a ‘Il fatto’.

I’ve asked my news-stand to reserve a copy of tomorrow’s edition of Il Fatto Quotidiano for me, by the way.

Why all this interest in a newspaper in Italy? Well, Il Fatto Quotidiano is run by the Italian equivalents of Woodward and Bernstein, for a start. But there’s more.

A New Concept for Italian Journalism

Unlike other Italian newspapers, Il Fatto Quotidiano is not tied to an ‘interest group’, which means it is not allied to a political party, and nor is it owned by one of Italy’s family dynasties.

This newspaper intends to report hard facts, and not the often diluted versions of events which appear on the pages of other Italian dailies.

Mini-Update: A .pdf copy, over 7 megabytes, of the first edition of Il Fatto Quotidiano is available for download, but only for today: Il Fatto Quotidiano.pdf – and if you can get to it. My copy is downloading, slowly. (boh, sinceramente io c'ho messo un secondo, nda.)

Mini-Update 2: Copy of Il Fatto Quotidiano downloaded. It took ages.

Il Fatto Quotidiano looks OK, and art director, Paolo Residori, states that it is ‘British Style’, which is interesting. Many of the articles criticise the way Italy’s government is doing its job, and, as promised, there are plenty of facts. At first sight, the style does not appear to be too opinionated either, although I’ve yet to read many of the articles in detail.

The only negative thing I would say about Italy’s newest newspaper, for what it is worth, is that there are not enough paragraphs, as is common in Italian writing. Some of the articles do contain paragraphs, whereas others do not seem to contain anywhere near enough.

I have heard it say that Italians tend to regard huge blocks of text as being ‘authoritative’, whereas texts with things like white space and paragraphs are apparently perceived as being trivial. Still, it would be nice to reach a compromise and perhaps try, slowly, to change the way Italians view texts with paragraphs. They are so much less of a chore to read, as writing guides such as the Owl at Purdue state: Paragraphs and Paragraphing. I’d love to know if any readability studies have been carried out in Italy, adds he, digressing a little too much.

—–end of updates——

Italy’s Woodward and Bernstein

One could view the launch of the newspaper Il Fatto Quotidiano as being an attempt to bring true journalism to Italy, the sort of journalism which allowed investigative reporters like Bob Woodward and Carl Bernstein to help uncover the goings on which led to the infamous Watergate scandal.

Behind this newspaper are Italy’s Woodward and Bernstein equivalents, Antonio Padellaro and Marco Travaglio.

Travaglio is very well known in Italy for being a journalist who is highly critical of Italy’s power-mongers and his words have made him a number of powerful enemies in Italy. Recently, for example, attempts have been made to have Travaglio excluded from making his regular appearances on Italian political talk show AnnoZero which is broadcast on Italian state television.

Antonio Padellaro, while not as well known as Marco Travaglio perhaps, is another Italian journalist who has attempted to report on intrigues involving the shady affairs Italy’s political masters, and others.

Whether Il Fatto Quotidiano’s investigative duo will uncover any Italian style Watergates remains to be seen, and it will be interesting to see if this ‘innovative’ approach to journalism in Italy manages to survive.

Without a doubt, Il Fatto will be subject to various attempts to shut it down, as many Italy’s movers and shakers are extremely sensitive to negative criticism.

In Colour and Digital Formats

Printed in colour and in both hard copy and digital formats, Il Fatto Quotidiano can be bought from news-stands like any normal newspaper, at a cost of €1.20. Subscribers will also be able to download a .pdf version of the newspaper. For €130 a year subscription readers will be able to download a digital .pdf version of the newspaper daily. (la versione .pdf del primo numero uscito oggi si trova già come torrent, nda.)

A subscription plan for overseas readers is to be announced shortly too.

As a matter of interest, Il Fatto Quotidiano was distributed to some 15,000 Italian news-stands today.

For the moment, the Il Fatto Quotidiano newspaper is only 16 pages in length, although if it does take off, one imagines that the number of pages will increase too.

Those behind this new venture were not 100% certain that this new journal would be launched. Indeed, on the Il Fatto Quotidiano presentation website, it is stated that this new paper would only be born if people subscribed to it.

People must have done, because it exists!

Road to Success Could be Bloody

If, by any chance, Il Fatto Quotidiano does become a major force in Italian journalism, then it could bring about positive change to Italy. However the road to success is likely to be rough and, possibly, bloody.

Italy’s newest newspaper faces other problems too. Firstly, Italians are not the world’s greatest newspaper readers, and secondly, and unlike the rest of Italy’s press, this newspaper, in an attempt to remain independent, is not going to accept the subsidies which the Italian government hands out to the rest of Italy’s newspaper industry. Il Fatto Quotidiano is going to rely instead on income from subscribers, supporters, and advertisers to keep it going.

Still early signs are good, in that people obviously have taken an interest, as is evidenced by both the launch and the fact that I and a few others could not get hold of a copy!

With thanks to Alessio Baù for helping me find the First Edition image which can been seen on the right. (nel nostro caso l'immagine è qui sotto, nda.)


http://www.antefatto.it/presentazione

[IMG]http://www.blogfromitaly.com/wp-content/uploads/2009/09/fatto_quotidiano_first_edition.gif[/IMG]


***********************************************************************

Ever tried. Ever failed. No matter. Try again. Fail again. Fail better.
(Samuel Beckett, Worstward Ho)
OFFLINE
Post: 2.683
Sesso: Maschile
24/09/2009 04.40
 
Quota

stesso blog, stesso autore.

oltre a manipolare e controllare l'informazione, ci sono tentativi abbastanza furbi volti a controllare l'accesso all'informazione.
all'occorrenza con l'aiuto dell'antitrust.


Google News Under Attack in Italy

http://www.blogfromitaly.com/google-news-under-attack-in-italy/

***********************************************************************

Ever tried. Ever failed. No matter. Try again. Fail again. Fail better.
(Samuel Beckett, Worstward Ho)
OFFLINE
Post: 2.683
Sesso: Maschile
25/09/2009 01.47
 
Quota

il fatto quotidiano
per chi non lo trova in edicola.
per chi non fa in tempo ad acquistarlo.
per chi non può o non vuole spendere 1,20 €.
per chi vive all'estero.
per chi lo vuole in formato digitale.

è possibile scaricare le versioni .pdf de "il fatto quotidiano" dal mio drive virtuale su skydrive.live.com seguendo questo link.

http://cid-15a65cca60032b91.skydrive.live.com/self.aspx/Pubblica/il%20fatto%20quotidiano

la cartella sarà aggiornata quotidianamente, entro mezzogiorno e nei limiti del possibile.

[Modificato da BeautifulLoser 25/09/2009 02.00]

***********************************************************************

Ever tried. Ever failed. No matter. Try again. Fail again. Fail better.
(Samuel Beckett, Worstward Ho)
OFFLINE
Post: 2.947
Città: ROMA
Età: 42
Sesso: Maschile
25/09/2009 08.52
 
Quota

grazie BLoser [SM=g27988]
OFFLINE
Post: 2.683
Sesso: Maschile
25/09/2009 11.23
 
Quota

Re:
lucolas999, 25.09.2009 08:52:

grazie BLoser [SM=g27988]




ma di che, lù!
appena inserito il "fatto" di oggi.
c'è anche un articolo sul documentario su zeman [SM=g27989]
magari ne facessero una bella inchiesta su sensi unicredit mediobanca fioranelli consob angelini stadio e compagnia cantante!
la redazione sta in via orazio. potremmo andarli a trovare e convincerli di come questa storia, nel suo piccolo che tanto piccolo poi non è, sia emblematica per i magheggi di berlusconia.

***********************************************************************

Ever tried. Ever failed. No matter. Try again. Fail again. Fail better.
(Samuel Beckett, Worstward Ho)
OFFLINE
Post: 1.721
Città: ROMA
Età: 103
Sesso: Maschile
25/09/2009 11.36
 
Quota

Re: Re:
BeautifulLoser, 25/09/2009 11.23:




ma di che, lù!
appena inserito il "fatto" di oggi.
c'è anche un articolo sul documentario su zeman [SM=g27989]
magari ne facessero una bella inchiesta su sensi unicredit mediobanca fioranelli consob angelini stadio e compagnia cantante!
la redazione sta in via orazio. potremmo andarli a trovare e convincerli di come questa storia, nel suo piccolo che tanto piccolo poi non è, sia emblematica per i magheggi di berlusconia.




perdona il quesito...
ma è lecita 'sta cosa qua?

diciamo che è come se fossimo al jamaica in via brera e davanti a un caffè ti chiedessi..
"Patric, mi fai dare un'occhiata al giornale"
e tu mi fai..
"Si.. certo.. è lì a disposizione per voi.."

non ci fate caso.. ancora accuso l'alcool di ieri sera..

L. S. D.
"Sto lavorando duro per preparare il mio prossimo errore." Bertolt Brecht
"Ubriacatevi. Di vino, di poesia o di virtù, a piacer vostro, ma ubriacatevi." Charles Baudelaire
OFFLINE
Post: 2.683
Sesso: Maschile
25/09/2009 12.38
 
Quota

Re: Re: Re:
E_Dantes, 25.09.2009 11:36:




perdona il quesito...
ma è lecita 'sta cosa qua?

diciamo che è come se fossimo al jamaica in via brera e davanti a un caffè ti chiedessi..
"Patric, mi fai dare un'occhiata al giornale"
e tu mi fai..
"Si.. certo.. è lì a disposizione per voi.."

non ci fate caso.. ancora accuso l'alcool di ieri sera..





non saprei. dipende dal concetto di copyright che vogliamo prendere come punto di riferimento. d'altronde anche in un bar o in una biblioteca pubblica puoi leggere un giornale senza pagare. poi è ovvio che uno si scarica i file per uso personale e che la diffusione non avviene a scopo di lucro. si potrebbe anche chiamarla una forma di pubblicità: if you like it, buy it!

comunque la domanda non me la pongo sotto quest'ottica.
secondo i miei principii, che con la mia solita arroganza antepongo a cavilli legali di ogni sorta, mi sembra prioritario diffondere (contro)informazione in un paese in cui un'informazione libera effettivamente non c'è.

per il resto, mi attengo alla famosa canzone del mitico gruppo tedesco di hardcore punk slime: "legal, illegal, scheißegal" (legale, illegale, ma chi se ne frega).

p. s.: secondo me, bevi troppo! [SM=g27988]
[Modificato da BeautifulLoser 25/09/2009 12.42]

***********************************************************************

Ever tried. Ever failed. No matter. Try again. Fail again. Fail better.
(Samuel Beckett, Worstward Ho)
OFFLINE
Post: 1.721
Città: ROMA
Età: 103
Sesso: Maschile
25/09/2009 12.46
 
Quota

Re: Re: Re: Re:
BeautifulLoser, 25/09/2009 12.38:




non saprei. dipende dal concetto di copyright che vogliamo prendere come punto di riferimento. d'altronde anche in un bar o in una biblioteca pubblica puoi leggere un giornale senza pagare. poi è ovvio che uno si scarica i file per uso personale e che la diffusione non avviene a scopo di lucro. si potrebbe anche chiamarla una forma di pubblicità: if you like it, buy it!

comunque la domanda non me la pongo sotto quest'ottica.
secondo i miei principii, che con la mia solita arroganza antepongo a cavilli legali di ogni sorta, mi sembra prioritario diffondere (contro)informazione in un paese in cui un'informazione libera effettivamente non c'è.

per il resto, mi attengo alla famosa canzone del mitico gruppo tedesco di hardcore punk slime: "legal, illegal, scheißegal" (legale, illegale, ma chi se ne frega).

p. s.: secondo me, bevi troppo! [SM=g27988]




inizierò a preoccuparmi quando berrò troppo e male..

l'importante è bere bene...

vorrà dire che creeremo il nostro cafè virtuale...

iniziamo col trovargli un nome...

L. S. D.
"Sto lavorando duro per preparare il mio prossimo errore." Bertolt Brecht
"Ubriacatevi. Di vino, di poesia o di virtù, a piacer vostro, ma ubriacatevi." Charles Baudelaire
Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 2 3 | Pagina successiva
Nuova Discussione
 | 
Rispondi

Home Forum | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 03.30. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com