printprint
Nuova Discussione
Rispondi
 
Pagina precedente | 1 2 3 4 5 6 7 | Pagina successiva

Parabola del grano e delle zizzanie

Ultimo Aggiornamento: 04/09/2018 05.58
Autore
Stampa | Notifica email    
27/09/2010 18.17
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 5
Città: BRINDISI
Età: 39
Secondo Voi,questa parabola giustifica il vuoto storico che c'è fra i cristiani tdg del primo secolo e noi cristiani tdg moderni?Intendo organizzati come lo siamo siamo ora e lo sono stati i primi cristiani..
Perché ignorate i disassociati ? 116 pt.18/09/2018 20.22 by Anonimo
Pedofilia, le colpe di papa Francesco51 pt.18/09/2018 17.20 by dom@
Cessione Monza: Da Colombo a Berlusconi/Gallianiblog191245 pt.18/09/2018 19.56 by Monza72
26/07/2018 11.00
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 649
Età: 47
Si perché la riorganizzazione del vero cristianesimo sarebbe stata direttamente conseguente al ripristino del Regno .

In altre parole Gesù avrebbe riorganizzato la sua congregazione solo dopo aver ricevuto il Regno.

Con delle parabole Gesù fece capire che prima di ottenere il potere regale una volta tornato in cielo sarebbe dovuto passare molto tempo .

Ad esempio in Luca pronunciò una parabola nella quale si paragonò a un uomo che “andò in un paese lontano per assicurarsi il potere reale”, o per “assicurarsi un regno”. (Luca 19:12; nota in calce)

Anche in Matteo 25:19 nella parabola dei talenti Gesù indico' che prima del suo ritorno sarebbe trascorso un lungo periodo . Disse : "DOPO MOLTO TEMPO il padrone di quegli schiavi tornò"

Paolo confermo' che dopo la sua risurrezione Gesù non avrebbe ricevuto subito il Regno ma avrebbe dovuto 'ASPETTARE che i suoi nemici fossero posti a sgabello dei suoi piedi”. — Ebr. 10:13

Ma quanto tempo sarebbe passato prima che Gesù ricevesse il potere regale ?

In base ad un calcolo biblico sulla profezia di Daniele dei 7 tempi il Regno sarebbe stato ripristinato in cielo 2520 anni dopo la distruzione di Gerusalemme nel 607aev e quindi nel XX secolo.

Proprio agli inizi del XX secolo la congregazione cristiana è stata riorganizzata da Cristo Re facendo affluire il grano nel suo simbolico 'deposito' organizzando la "PREDICAZIONE DEL REGNO" per informare le persone che lui era diventato Re e che potevano diventare attivi sudditi del suo Regno prima della fine del sistema.

Tutto questo corrisponde secondo le scritture ai periodi descritti nella bibbia come "ULTIMI GIORNI" o "TEMPO DELLA FINE" che in paragone ai secoli passati è un periodo 'breve' dopo del quale verrà la fine del sistema di Satana.

A Satana durante i secoli passati che hanno seguito la risurrezione di Gesù è stato concesso di seminare 'zizzanie' in mezzo al grano come indica la parabola del grano e delle zizzanie .

Questo cosa ha comportato ?

Ha comportato quello che spiega la parabola stessa : Il grano esisteva e cresceva ma ERA MESCOLATO in mezzo alle zizzanie. Questo MESCOLAMENTO escludeva una ORGANIZZAZIONE DISTINTIVA.

Con questo non si dice che Gesù non si prendesse cura di persone sincere simili a grano che esistevano sulla terra . Probabilmente c'erano milioni di persone con un cuore buono e sincero all'interno delle varie chiese ma siccome non era il tempo del ripristino del suo Regno della predicazione della buona notizia del suo Regno , del radunamento dei sudditi del suo Regno e della mietitura o raccolta menzionato nella parabola stessa non si rendeva necessaria che queste venissero RADUNATE in un ORGANIZZAZIONE DISTINTIVA .

Rispetto a queste milioni di persone possiamo dire le stesse parole di Paolo e Barnaba riportate in Atti 14:16 :

"Nelle generazioni passate egli ha permesso a tutte le nazioni di seguire la propria strada"

e di Paolo in Atti 17:30 :

"Dio non ha tenuto conto dei tempi in cui si era nell’ignoranza,ma ora dice a tutti, in ogni luogo, di pentirsi."

Quindi questo VUOTO STORICO non'è stato un ABBANDONO , un DISINTERESSE da parte di Cristo ma è stato semplicemente un VUOTO ORGANIZZATIVO perché nei secoli passati ,come spiegato, a motivo dell'attesa del ripristino del Regno di Cristo non era necessaria l'esistenza di alcuna ORGANIZZAZIONE che lo rappresentasse.


26/07/2018 12.02
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 25.968
Città: ANCONA
Età: 60
TdG
Re:
y24gigi, 27/09/2010 18.17:

Secondo Voi,questa parabola giustifica il vuoto storico che c'è fra i cristiani tdg del primo secolo e noi cristiani tdg moderni?Intendo organizzati come lo siamo siamo ora e lo sono stati i primi cristiani..




Ne abbiamo parzialmente parlato qui:


testimonidigeova.freeforumzone.com/d/11508266/Cosa-è-accaduto-alla-Chiesa-di-Cristo-dopo-il-70-d-C-/discussione.asp...


come accennato nel mio ultimo post, però, è necessaria una corretta traduzione di Matteo 13:39, come fa la TNM....


[Modificato da Aquila-58 26/07/2018 12.06]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
26/07/2018 13.24
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 649
Età: 47
Re: Re:
Aquila-58, 26/07/2018 12.02:

y24gigi, 27/09/2010 18.17:

Secondo Voi,questa parabola giustifica il vuoto storico che c'è fra i cristiani tdg del primo secolo e noi cristiani tdg moderni?Intendo organizzati come lo siamo siamo ora e lo sono stati i primi cristiani..




Ne abbiamo parzialmente parlato qui:


testimonidigeova.freeforumzone.com/d/11508266/Cosa-è-accaduto-alla-Chiesa-di-Cristo-dopo-il-70-d-C-/discussione.asp...


come accennato nel mio ultimo post, però, è necessaria una corretta traduzione di Matteo 13:39, come fa la TNM....





TNM dice che la mietitura del grano simbolico avviene alla "conclusione del sistema di cose" mentre altre bibbie dicono alla "fine del mondo" .

Perché diciamo che la TNM traduce più correttamente il termine greco?

E come si collega questo al corretto intendimento circa il ripristino del vero cristianesimo?
[Modificato da claudio2018 26/07/2018 13.27]
26/07/2018 16.57
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 1.108
Città: PADOVA
Età: 59
Re:
claudio2018, 26/07/2018 11.00:


A Satana durante i secoli passati che hanno seguito la risurrezione di Gesù è stato concesso di seminare 'zizzanie' in mezzo al grano come indica la parabola del grano e delle zizzanie .


...Ed il motivo, per cui a Satana è stato concesso di seminare "zizzanie", qual'è?

Ciao.
26/07/2018 17.22
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 52.682
Moderatore
Dio non impedisce a Satana di tentare e sviare gli uomini. Vedo che il concetto di libertà non ti piace molto...

Shalom
[Modificato da barnabino 26/07/2018 17.23]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
26/07/2018 17.39
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 25.968
Città: ANCONA
Età: 60
TdG
Re: Re: Re:
claudio2018, 26/07/2018 13.24:



TNM dice che la mietitura del grano simbolico avviene alla "conclusione del sistema di cose" mentre altre bibbie dicono alla "fine del mondo" .

Perché diciamo che la TNM traduce più correttamente il termine greco?

E come si collega questo al corretto intendimento circa il ripristino del vero cristianesimo?




perchè il testo greco usa il sostantivo synteleia:

"ho de therismos sunteleia aionos estin " (Matteo 13:39)


Un caso classico è quello di Efesini 2:2


Con "sistema di cose" la TNM rende il sostantivo greco aion, un termine del tutto particolare, che comunque (anche nelle sue applicazioni bibliche) contiene più di "età epoca, èra, secolo, periodo di tempo infinito o indefinito" che di "mondo", reso meglio dal sostantivo kosmos.

Guarda un' applicazione pratica del sostantivo aion dall' epistola agli Efesini:
Efesini 2:2: "pote periepatesate kata ton aiona tou kosmou toutou",
alla lettera:
"Un tempo camminaste secondo il secolo di questo mondo".
Qui troviamo sia il sostantivo aion che il sostantivo kosmos. Ora, come rende la TNM?

"Un tempo camminaste secondo il sistema di cose di questo mondo".

Perchè traduce così la TNM?
Semplice: perchè qui aion contrapposto a kosmos indica qual' è il suo vero significato: vivere alla maniera, secondo il modo di vivere, la mentalità di questo mondo.

Ecco il significato che contiene il sostantivo: non vuole indicare "mondo" come pianeta, ovviamente, nè piuttosto un epoca, un era, un ordine di cose che il cristiano deve rifuggire, non uniformandosene.

Dicevo di Matteo e del sostantivo synteleia.
Nel corpus matteano synteleia viene sovente contrapposto al sostantivo telos.
Per esempio in Matteo 24:3 non si può tradurre synteleia con "fine", giacchè gli apostoli chiedono a Gesù il segno della parousìa e del sunteleias tou aionos, ma cominciando a fornire quei segni, nel versetto 6, Gesù indica che quella non è ancora la telos, la fine!
La telos, la fine è quella che verrà quando la predicazone sarà stata attuata in testimonianza a tutte le nazioni (Matteo 24:14).
Vedi quindi che synteleia non significa nella sua applicazione matteana "fine" ma "conclusione"....la fine verrà successivamente alla synteleia.

E questo cambia tutto rispetto alla "lettura" della parabola...

[Modificato da Aquila-58 26/07/2018 17.39]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
26/07/2018 18.32
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 649
Età: 47
[SM=g8925]
26/07/2018 18.45
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 1.108
Città: PADOVA
Età: 59
Re:
barnabino, 26/07/2018 17.22:

Dio non impedisce a Satana di tentare e sviare gli uomini. Vedo che il concetto di libertà non ti piace molto...

Shalom




Il tuo amico Claudio ha scritto:

Ha comportato quello che spiega la parabola stessa : Il grano esisteva e cresceva ma ERA MESCOLATO in mezzo alle zizzanie. Questo MESCOLAMENTO escludeva una ORGANIZZAZIONE DISTINTIVA.

a motivo dell'attesa del ripristino del Regno di Cristo non era necessaria l'esistenza di alcuna ORGANIZZAZIONE che lo rappresentasse.

Il mescolamento di grano e zizzanie, che esclude una organizzazione,
è conseguenza della concessione di Dio, a Satana, di agire.
Quindi è Dio che decide che non serve la presenza di una organizzazione.

...Allora, ...di nuovo: qual'è il motivo di questo comportamento?
Quale logica ha seguito Dio?

Ciao.
26/07/2018 20.26
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 1.382
Città: TORINO
Età: 63
Re:

Ciao y24.

y24gigi, 27/09/2010 18.17:

Secondo Voi,questa parabola giustifica il vuoto storico che c'è fra i cristiani tdg del primo secolo e noi cristiani tdg moderni?Intendo organizzati come lo siamo siamo ora e lo sono stati i primi cristiani..




Per me no. Il giustificare questo lo ritengo ,neanche una forzatura, ma spiegare la parabola senza armonia con altre scritture che ogni soggetto richiede.

DICO LA MIA intorno alla parabola.


La (le) Parabole, non vanno lette "letteralmente" perché esse nascondono "Misteri del regno dei cieli” ( Cioè ,quasi tutte dette per la formazione degli eletti, la Sua chiesa )“ cose occulte fin dalla fondazione del mondo".
Quando i servi s'accorsero delle zizzanie,( solo loro le conobbero ),chiesero di "sradicarle".Il Padrone disse di lasciarle crescere insieme fino alla MIETITURA . Per cui quel grano che doveva crescere fino alla mietitura -fine dell'età presente- ( cioè in tutte le epoche) non sono semplici "credenti isolati "ma chiesa”; chiesa vicino alle zizzanie.Questo “grano è presente in tutto le parti del mondo ,anche se fatti solo di "due o tre nel Suo nome". Quando Gesù spiega la parabola sottolinea che il campo è il mondo e la buona semenza sono i "figlioli del regno" ( la Sua chiesa seminati da Lui).
Poi, a diverso come credono gli amici T.di.G., ci dovrà essere prima la raccolta delle zizzanie ( fasciate e legate), e buttate nel fuoco e poi la raccolta del grano. Risulta a qualcuno che tutte le zizzanie siano state raccolte e bruciate? ( Gesù parla che saranno raccolti tutti gli scandali e gli operatori d’iniquità e gettate nella fornace ,cioè, saranno distrutte) Esiste un posto al mondo che è ,religioso o non, scevro da ogni scandalo? E ancora:” Dove sta il “Suo granaio”? I giusti stanno”risplendente” come il sole? Se è cosi vuole dire che neanche il grano è stato ancora raccolto e che è sparso ancora nel mondo. PURTROPPO, e ancora tutto mescolato!
Questa è solo pochi accenni della realtà della parabola.
Un saluto a tutti.
Walter
26/07/2018 22.02
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 52.682
Moderatore
Caro Luciano,


Il mescolamento di grano e zizzanie, che esclude una organizzazione, è conseguenza della concessione di Dio, a Satana, di agire. Quindi è Dio che decide che non serve la presenza di una organizzazione



Come detto Dio ha concesso Satana di sviare gli esseri umani con la menzogna fin dall'origine dell'umanità. Satana per altro continua a farlo, semplicemente Dio ha stabilito che nel tempo della fine ci sia di nuovo un'organizzazione allo scopo di ristabilire la pura adorazione e predicare la Buona Notizia del Regno.


Allora, ...di nuovo: qual'è il motivo di questo comportamento?
Quale logica ha seguito Dio?



La libertà.

Shalom
[Modificato da barnabino 26/07/2018 22.06]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
26/07/2018 22.31
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 52.682
Moderatore
Caro Walter,


Per cui quel grano che doveva crescere fino alla mietitura -fine dell'età presente- ( cioè in tutte le epoche) non sono semplici "credenti isolati "ma chiesa”; chiesa vicino alle zizzanie



Non direi, solo alla mietitura sono "raccolti" nella Chiesa. Prima sono "dispersi" in mezzo alle zizzannie, indistinguibili da essa, tanto è vero che il Signore impedisce agli schavi di sradicare la zizzanie perché non si distingue il grano e la zizzanie. Può la chiesa di Cristo, se fosse stata presente, essere "indistinguibile" da quella apostata?


Quando Gesù spiega la parabola sottolinea che il campo è il mondo e la buona semenza sono i "figlioli del regno" ( la Sua chiesa seminati da Lui)



Ma solo al tempo della fine questa semenza diventa evidente e si distingue dalla zizzanie, prima secondo la parabola esse non si possono distinguere, il grano e la zizzanie crescono assieme. La Chiesa seminata da Cristo è evidente e raccolta (congregata) solo al tempo della fine.

Shalom

--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
27/07/2018 09.24
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 25.968
Città: ANCONA
Età: 60
TdG
Re: Re:
walterbergamini, 26/07/2018 20.26:


Ciao y24.




Per me no. Il giustificare questo lo ritengo ,neanche una forzatura, ma spiegare la parabola senza armonia con altre scritture che ogni soggetto richiede.






ah, ma guarda!


walterbergamini, 26/07/2018 20.26:



DICO LA MIA intorno alla parabola.


La (le) Parabole, non vanno lette "letteralmente" perché esse nascondono "Misteri del regno dei cieli” ( Cioè ,quasi tutte dette per la formazione degli eletti, la Sua chiesa )“ cose occulte fin dalla fondazione del mondo".




lo vedi come distorci le Scritture, facendogli dire quello che non dicono?
Ti accorgi?
Stai aprendo gli occhi?
Che "le parabole non vadano lette letteralmente perché esse nascondono misteri del regno dei cieli" dimostra solo una cosa: che certamente non appartieni in nessuna maniera all' ekklesìa del Dio vivente, colonna e sostegno della verità.
Perché i discepoli di Cristo, che vi avrebbero appartenuto, potevano capire eccome la parabola, senza che vi fosse nulla di "occulto"
Infatti Gesù disse:

"A voi è concesso di capire i sacri segreti del Regno di Dio" (Matteo 13:11)
Perché?
Te lo sei mai chiesto?
Perché a differenza dei giudei spocchiosi, i discepoli si prendevano la briga di chiedere a Gesù spiegazioni (Matteo 13:36), quindi come loro anche noi possiamo comprendere, se solo abbiamo "la mente di Cristo" (1 Corinti 2:16), mi dispiace...


walterbergamini, 26/07/2018 20.26:


Quando i servi s'accorsero delle zizzanie,( solo loro le conobbero ),




quindi anche noi, visto che anche noi siamo servi di Cristo...o tu non sei un servo di Cristo?
Boh!


walterbergamini, 26/07/2018 20.26:




chiesero di "sradicarle".Il Padrone disse di lasciarle crescere insieme fino alla MIETITURA . Per cui quel grano che doveva crescere fino alla mietitura -fine dell'età presente- ( cioè in tutte le epoche)




l' eta presente - cioè tutte le epoche è:
1) una contraddizione in termini;
2) una tua inferenza

Il tempo della mietitura è il ho de therismos sunteleia aionos (Matteo 13:39) e vediamo che mi rispondi...


walterbergamini, 26/07/2018 20.26:




non sono semplici "credenti isolati "ma chiesa”; chiesa vicino alle zizzanie.




al tempo della mietitura, cioè a dire al ho de therismos sunteleia aionos (Matteo 13:39) il tutto sarebbe diventato distinguibile, prima no!
Le radici del loglio si intrecciano facilmente con quelle del grano, sradicarlo prima della mietitura, anche se lo si potesse riconoscere, significherebbe danneggiare il grano.
Per questo Gesù disse di farle crescere fino al tempo della mietitura.
Quel grano è cresciuto insieme alla zizzania, ergo al clero della cristianità, e questo è avvenuto proprio per le ragioni che ti ho spiegato sopra.
Ma non erano "una chiesa vicino alle zizzanie" altrimenti, se fossero subito state distinguibili, Cristo avrebbe detto di sradicare subito il clero della cristianità, ergo la zizzania.
Il fatto è che questa distinzione non era possibile in nessun modo fino al tempo della mietitura!


walterbergamini, 26/07/2018 20.26:


Questo “grano è presente in tutto le parti del mondo ,anche se fatti solo di "due o tre nel Suo nome". Quando Gesù spiega la parabola sottolinea che il campo è il mondo e la buona semenza sono i "figlioli del regno" ( la Sua chiesa seminati da Lui).




e questa distinzione, come detto sopra, è stata possibile solo al tempo della mietitura, prima non era in alcun modo possibile distinguere, in caso contrario Gesù avrebbe detto di sradicare subito la zizzania dal grano, mi capisci?



walterbergamini, 26/07/2018 20.26:



Poi, a diverso come credono gli amici T.di.G., ci dovrà essere prima la raccolta delle zizzanie ( fasciate e legate), e buttate nel fuoco e poi la raccolta del grano. Risulta a qualcuno che tutte le zizzanie siano state raccolte e bruciate?




ma perché "a diverso come credono gli amici cristiani testimoni di Geova?". Noi crediamo proprio in quello che tu hai detto, ma tu mi devi ancora spiegare che cos' è il ho de therismos sunteleia aionos (Matteo 13:39) , mi capisci che se non mi spieghi questo stiamo parlando del nulla?
Mi capisci?
Allora spiegami cos' è il ho de therismos sunteleia aionos (Matteo 13:39) , grazie....



walterbergamini, 26/07/2018 20.26:



( Gesù parla che saranno raccolti tutti gli scandali e gli operatori d’iniquità e gettate nella fornace ,cioè, saranno distrutte) Esiste un posto al mondo che è ,religioso o non, scevro da ogni scandalo? E ancora:” Dove sta il “Suo granaio”? I giusti stanno”risplendente” come il sole? Se è cosi vuole dire che neanche il grano è stato ancora raccolto e che è sparso ancora nel mondo. PURTROPPO, e ancora tutto mescolato!
Questa è solo pochi accenni della realtà della parabola.
Un saluto a tutti.
Walter



non è tutto mescolato se non nelle tue fantasie!
Innanzitutto stai facendo un minestrone inenarrabile.
I giusti risplenderanno nel regno del Padre loro (Matteo 13:43), io dico quando saranno in cielo a regnare con Cristo, tu che dici?
I giusto sono già stati tutti risorti e stanno già tutti regnando con Cristo nei cieli?
Ti risulta?
A me no, perché questo avverrà dopo che le zizzanie saranno state bruciate, ergo distrutte e solo dopo i giusti parteciperanno al matrimonio dell' Agnello (Apoc. 19:6-9)
Inoltre gettare fuori dal regno le parsone che causano inciampo e le persone che operano illegalità (Matteo 13:41) non significa che grano e zizzania è ancora tutto mescolato se non nelle tue fantasie, giacchè proprio perché Cristo alla ho de therismos sunteleia aionos (Matteo 13:39) ha ristabilito la Congregazione Cristiana siamo in grado di distinguere il grano dalla zizzania.
Se quella raccolta non fosse stata già fatta e il grano non fosse stato separato dalle zizzanie, le due cose sarebbero ancora indistinguibili, ma non è così, perché Gesù ha già operato quella separazione che fa del grano e delle zizzanie due cose distinguibilissime e sai quando è avvenuto?
Al ho de therismos sunteleia aionos (Matteo 13:39)

Stammi bene


-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
27/07/2018 09.56
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 1.108
Città: PADOVA
Età: 59
Re:
barnabino, 26/07/2018 22.02:


La libertà.


Quindi la logica riguardo alla scelta di Dio di non avere una
organizzazione terrena, da Gesù ad ora, è dovuta alla libertà.
Ma libertà di che? ...Boh!
E che c'entra con l'esclusione di una organizzazione?

barnabino, ogni volta che ti chiedo spiegazioni sulla logica
comportamentale di Dio, tu mi rispondi sempre con la medesima
risposta: "libertà di scelta, ...libero arbitrio..."
Questa risposta è la tua ancora di salvezza; ti evita di tentare di
spiegare situazioni anomale.

Ciao.
27/07/2018 11.55
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 649
Età: 47
Caro Walter

__________________

Walter :

"Poi, a diverso come credono gli amici T.di.G., ci dovrà essere prima la raccolta delle zizzanie ( fasciate e legate), e buttate nel fuoco e poi la raccolta del grano. Risulta a qualcuno che tutte le zizzanie siano state raccolte e bruciate? ( Gesù parla che saranno raccolti tutti gli scandali e gli operatori d’iniquità e gettate nella fornace ,cioè, saranno distrutte)"

__________________

In questo caso vanno fatte alcune precisazioni e distinzioni.

Noi non diciamo che PRIMA deve essere raccolto il grano e DOPO le zizzanie ma evidentemente si è frainteso un po' il nostro pensiero che ora cercherò di chiarire .

Secondo il nostro intendimento cronologico-biblico-profetico il periodo di tempo chiamato da Gesù "TEMPO DELLA MIETITURA" corrisponde ai periodi che nelle scritture sono definiti "ULTIMI GIORNI" ( 2 Timoteo) "TEMPO DELLA FINE"(Daniele) e "CONCLUSIONE DEL SISTEMA DI COSE"(Matteo)

Come detto nel mio post precedente noi collochiamo l'inizio di questo "TEMPO DELLA MIETITURA" dal 1914 in avanti , anno in cui , secondo il nostro calcolo , Cristo ha ricevuto il potere del Regno.

Questa premessa era solo per ribadire la COLLOCAZIONE TEMPORALE del periodo in questione e l'importanza dell' EVENTO in questione , ma ora torno alla successione cronologica degli avvenimenti descritti nella parabola.

Primo: la raccolta delle zizzanie.

Gesù dice:

“Al tempo della mietitura dirò ai mietitori: Prima raccogliete le zizzanie e legatele in fasci per bruciarle".

Dobbiamo ricordare che i protagonisti della raccolta non sono esseri umani ma ANGELI ( "i mietitori sono gli angeli"disse Gesù)

Dopo il 1914 gli angeli iniziarono a raccogliere i cristiani paragonabili a zizzanie separandoli dagli unti “figli del regno” (Matt. 13:30, 38, 41). Questa raccolta fu visibile agli occhi umani ? No , era una separazione invisibile che riguardava più che altro le organizzazioni religiose esistenti in quel periodo che sottoposte al vaglio di Cristo e degli angeli non furono riconosciute come "GRANO" e quindi vennero separate e destinate alla FUTURA distruzione (Quella descritta poi in Rivelazione riguardo Babilonia la grande) .

Qual'era la discriminante della raccolta delle zizzanie ?

Lo dice il tema della parabola stessa : "il REGNO" . In particolare ciò che da quell'anno fino ai nostri giorni ha reso evidente la distinzione tra grano e zizzanie è stata la "PREDICAZIONE della buona notizia del REGNO" che secondo Cristo stesso si sarebbe manifestata durante la "CONCLUSIONE DEL SISTEMA DI COSE" .

Il fatto che le varie denominazioni religiose e i singoli appartenenti ad esse NON ABBIANO RICONOSCIUTO L'INTRONIZZAZIONE di Cristo Re nel 1914 e , di conseguenza non si siano impegnate nella predicazione della buona notizia di questo Regno istituito ha fatto si che gli angeli identificassero queste organizzazioni come zizzanie e le "raccogliessero" "fuori del suo Regno"
Una volta che la discriminante piu' importante era stata stabilita (IL REGNO) la raccolta delle zizzanie è stata fatta per esclusione Nel contempo Cristo ha preparato il suo deposito per raccogliere sotto il suo Regno il grano attraverso la PREDICAZIONE DEL REGNO .

Come vedi la successione cronologica fila in modo logico per arrivare fino ad oggi in cui si predica la buona notizia del Regno in 900 lingue e in centinaia di nazioni del mondo in adempimento di Matteo 24:14 e in armonia con il radunamento del grano nel suo deposito.

Nb . Un appunto : Matteo non dice :" Prima raccogliete la zizzania E bruciatela " cosa che avrebbe suggerito un'azione IMMEDIATAMENTE SUCCESSIVA all'altra ma : "Prima raccogliete la zizzania e legatela in fasci PER bruciarla".( NM )

Anche altre versioni usano il "PER" :

CEI : "Cogliete prima la zizzania e legatela in fastelli PER bruciarla; il grano invece riponetelo nel mio granaio».

NR : "Cogliete prima le zizzanie, e legatele in fasci PER bruciarle; ma il grano, raccoglietelo nel mio granaio'"»."

ND : "Raccogliete prima la zizzania e legatela in fasci PER bruciarla; il grano, invece, riponetelo nel mio granaio"»."

Quindi quel "PER" suggerisce che tra la fase della raccolta e quella della bruciatura ci passa del tempo . Quale tempo ? Quello durante il quale viene raccolto il grano nel deposito.











27/07/2018 13.17
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 52.682
Moderatore
Caro Luciano,


Quindi la logica riguardo alla scelta di Dio di non avere una
organizzazione terrena, da Gesù ad ora, è dovuta alla libertà.
Ma libertà di che? ...Boh!



I cristiani postevano scegliere se essere grano o zizzanie, non erano obbligati a seguire l'apostasia.


E che c'entra con l'esclusione di una organizzazione?



Dio non ha "escluso" nulla, se i cristani nella maggioranza non avessero scelto di apostatare l'organizzazione sarebbe rimasta.


barnabino, ogni volta che ti chiedo spiegazioni sulla logica
comportamentale di Dio, tu mi rispondi sempre con la medesima
risposta: "libertà di scelta, ...libero arbitrio..."



Perché è il concetto di libertà che regge l'universo, senza libertà non c'è Dio: "Geova è lo Spirito, e dove c’è lo spirito di Geova c’è libertà" (2 Co 2:17). Geova è l'Iddio di libertà, Satana è l'Iddio della schiavitù.

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
27/07/2018 20.27
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 1.108
Città: PADOVA
Età: 59
Re:
barnabino, 27/07/2018 13.17:


Dio non ha "escluso" nulla, se i cristani nella maggioranza non avessero scelto di apostatare l'organizzazione sarebbe rimasta.


Il tuo amico Claudio ha scritto:

Il grano esisteva e cresceva ma ERA MESCOLATO in mezzo alle zizzanie. Questo MESCOLAMENTO escludeva una ORGANIZZAZIONE DISTINTIVA.


Questa era la situazione nel passato.
Ma non è che adesso sia granchè diversa. Ai tempi odierni, tu
dovresti essere il grano e io la zizzania.
Quindi, il mescolamento tra grano e zizzania, dal dopo Gesù ad ora, è
sempre stato presente.
Però, una "ORGANIZZAZIONE DISTINTIVA", la tua organizzazione, ora
esiste.
...Allora, perchè adesso la presenza di una organizzazione e nel
passato no?

Ciao.
27/07/2018 22.18
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 1.382
Città: TORINO
Età: 63
Re:
claudio2018, 27/07/2018 11.55:

Caro Walter

__________________

Walter :

"Poi, a diverso come credono gli amici T.di.G., ci dovrà essere prima la raccolta delle zizzanie ( fasciate e legate), e buttate nel fuoco e poi la raccolta del grano. Risulta a qualcuno che tutte le zizzanie siano state raccolte e bruciate? ( Gesù parla che saranno raccolti tutti gli scandali e gli operatori d’iniquità e gettate nella fornace ,cioè, saranno distrutte)"

__________________

In questo caso vanno fatte alcune precisazioni e distinzioni.

Noi non diciamo che PRIMA deve essere raccolto il grano e DOPO le zizzanie ma evidentemente si è frainteso un po' il nostro pensiero che ora cercherò di chiarire .

Secondo il nostro intendimento cronologico-biblico-profetico il periodo di tempo chiamato da Gesù "TEMPO DELLA MIETITURA" corrisponde ai periodi che nelle scritture sono definiti "ULTIMI GIORNI" ( 2 Timoteo) "TEMPO DELLA FINE"(Daniele) e "CONCLUSIONE DEL SISTEMA DI COSE"(Matteo)

Come detto nel mio post precedente noi collochiamo l'inizio di questo "TEMPO DELLA MIETITURA" dal 1914 in avanti , anno in cui , secondo il nostro calcolo , Cristo ha ricevuto il potere del Regno.

Questa premessa era solo per ribadire la COLLOCAZIONE TEMPORALE del periodo in questione e l'importanza dell' EVENTO in questione , ma ora torno alla successione cronologica degli avvenimenti descritti nella parabola.

Primo: la raccolta delle zizzanie.

Gesù dice:

“Al tempo della mietitura dirò ai mietitori: Prima raccogliete le zizzanie e legatele in fasci per bruciarle".

Dobbiamo ricordare che i protagonisti della raccolta non sono esseri umani ma ANGELI ( "i mietitori sono gli angeli"disse Gesù)

Dopo il 1914 gli angeli iniziarono a raccogliere i cristiani paragonabili a zizzanie separandoli dagli unti “figli del regno” (Matt. 13:30, 38, 41). Questa raccolta fu visibile agli occhi umani ? No , era una separazione invisibile che riguardava più che altro le organizzazioni religiose esistenti in quel periodo che sottoposte al vaglio di Cristo e degli angeli non furono riconosciute come "GRANO" e quindi vennero separate e destinate alla FUTURA distruzione (Quella descritta poi in Rivelazione riguardo Babilonia la grande) .

Qual'era la discriminante della raccolta delle zizzanie ?

Lo dice il tema della parabola stessa : "il REGNO" . In particolare ciò che da quell'anno fino ai nostri giorni ha reso evidente la distinzione tra grano e zizzanie è stata la "PREDICAZIONE della buona notizia del REGNO" che secondo Cristo stesso si sarebbe manifestata durante la "CONCLUSIONE DEL SISTEMA DI COSE" .

Il fatto che le varie denominazioni religiose e i singoli appartenenti ad esse NON ABBIANO RICONOSCIUTO L'INTRONIZZAZIONE di Cristo Re nel 1914 e , di conseguenza non si siano impegnate nella predicazione della buona notizia di questo Regno istituito ha fatto si che gli angeli identificassero queste organizzazioni come zizzanie e le "raccogliessero" "fuori del suo Regno"
Una volta che la discriminante piu' importante era stata stabilita (IL REGNO) la raccolta delle zizzanie è stata fatta per esclusione Nel contempo Cristo ha preparato il suo deposito per raccogliere sotto il suo Regno il grano attraverso la PREDICAZIONE DEL REGNO .

Come vedi la successione cronologica fila in modo logico per arrivare fino ad oggi in cui si predica la buona notizia del Regno in 900 lingue e in centinaia di nazioni del mondo in adempimento di Matteo 24:14 e in armonia con il radunamento del grano nel suo deposito.

Nb . Un appunto : Matteo non dice :" Prima raccogliete la zizzania E bruciatela " cosa che avrebbe suggerito un'azione IMMEDIATAMENTE SUCCESSIVA all'altra ma : "Prima raccogliete la zizzania e legatela in fasci PER bruciarla".( NM )

Anche altre versioni usano il "PER" :

CEI : "Cogliete prima la zizzania e legatela in fastelli PER bruciarla; il grano invece riponetelo nel mio granaio».

NR : "Cogliete prima le zizzanie, e legatele in fasci PER bruciarle; ma il grano, raccoglietelo nel mio granaio'"»."

ND : "Raccogliete prima la zizzania e legatela in fasci PER bruciarla; il grano, invece, riponetelo nel mio granaio"»."

Quindi quel "PER" suggerisce che tra la fase della raccolta e quella della bruciatura ci passa del tempo . Quale tempo ? Quello durante il quale viene raccolto il grano nel deposito.














Ciao claudio.
Ti prego lascia stare che susciti un vespaio. Ammirevole il tuo"lavoro" ma tutto questo intreccio di date e periodi tentano a entrare nei meandri degli errori ,non solo i vostri, di tutti quelli che fanno questo tipo di calcoli.
Ti lascio con Fatti 1;7 che lascia un po di pace per gli eventi futuri.
Un sincero saluto.
Walter


27/07/2018 22.27
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 52.682
Moderatore
Caro Luciano,


Ma non è che adesso sia granchè diversa. Ai tempi odierni, tu
dovresti essere il grano e io la zizzania



Tu non ti dichiari cristiano, non puoi essere zizzania.


Quindi, il mescolamento tra grano e zizzania, dal dopo Gesù ad ora, è sempre stato presente



Oggi non più, perché la vera organizzazione raccoglie il grano che è evidente.

Shalom
[Modificato da barnabino 27/07/2018 23.46]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
27/07/2018 22.45
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 1.382
Città: TORINO
Età: 63
Re:
ciao barnabino


Non direi, solo alla mietitura sono "raccolti" nella Chiesa. Prima sono "dispersi" in mezzo alle zizzannie, indistinguibili da essa, tanto è vero che il Signore impedisce agli schavi di sradicare la zizzanie perché non si distingue il grano e la zizzanie. Può la chiesa di Cristo, se fosse stata presente, essere "indistinguibile" da quella apostata?



Penso che non sei in armonia con molte scritture. la parabola lascia intendere che quando ci sarà la raccolta , LA FINALE, avverrà contemporaneamente quello che dice

Matteo 13:40 Come dunque si raccolgono le zizzanie e si bruciano con il fuoco, così avverrà alla fine dell' età presente.

Matteo 13:41 Il Figlio dell' uomo manderà i suoi angeli che raccoglieranno dal suo regno tutti gli scandali e tutti quelli che commettono l' iniquità,

Matteo 13:42 e li getteranno nella fornace ardente. Lì sarà il pianto e lo stridor dei denti.

Matteo 13:43 Allora i giusti risplenderanno come il sole nel regno del Padre loro. Chi ha orecchi [per udire] oda.


Poi resta sempre quel:" Chi ha orecchio da udire oda" che porta anche a una ammaestramento presente per tutte le epoche. Chi ti dice ( io ne sono certo) che Gesù ,dopo aver "fortificato il grano" non abbia visitato il Suo campo ( campo che avrebbe "NETTATO INTERAMENTE L'AIA SUA") in ogni EPOCA? Lo testifica la storia delle sette lettere dell'apocalisse ,storia dal principio alla fine del cammino della chiesa.
Questo mio pensiero puo essere discutibile; ma l'interpretazione che dai della parabola della zizzania è SBAGLIATA senza ombra di dubbio perché non ci sono ,fino a oggi, i fatti che confermano la raccolta del grano come l'intendi tu.
Un saluto.
Walter
Pagina precedente | 1 2 3 4 5 6 7 | Pagina successiva
Nuova Discussione
Rispondi

Home Forum | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 20.23. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com