ALFA ROMEO IN MINIATURA E NON
printprintFacebook
 
Facebook  

GTV2000 - La Collezione

Ultimo Aggiornamento: 09/08/2018 20.39
Autore
Stampa | Notifica email    
OFFLINE
Post: 3.698
Registrato il: 28/08/2009
Età: 52
Sesso: Maschile
14/06/2018 15.59

RIO 24HP prototype Merosi
Facciamo un salto di cinquant'anni. Anzi due. Uno in avanti, per quanto riguarda il modellino, appena uscito. Cinquant'anni indietro per quanto riguarda la macchina riprodotta, la prima A.L.F.A. in assoluto.

Ecco quindi la novità inaspettata delal Rio, quella 24HP prototipo di Merosi, cosi' come venne ripresa il 7 agosto 1910 nel cortile della casa di amici di Merosi ad Arosio, nella zona di Como. L'identificazione della vettura e delle circostanze non dovrebbe più destare dubbi se ci si riferisce al libro "Le Alfa di Merosi e Romeo" p.32, Alfa Romeo 1900 Sprint p.7, e La Manovella Marzo 1997 pp.19-23.

Riprendiamo qui una delle due foto, quella del libro "Merosi" per il confronto col modello.

[IMG]https://alfaromeoregister.org/Alfa-Romeo/HP/24-HP-Serie-A/1910-Alfa-Romeo-24-HP-02.jpg[/IMG]

Qui sotto il modello Rio in un'inquadratura simile:

Francesca Fanuele ( La7 )TELEGIORNALISTE FANS FORU...31 pt.14/08/2018 22.50 by Dantés@
Genova, crolla parte di un ponte sull’A10Ipercaforum19 pt.15/08/2018 09.29 by riccardo60
Il diavolo e il mondoTestimoni di Geova Online...18 pt.14/08/2018 23.45 by claudio2018
OFFLINE
Post: 3.698
Registrato il: 28/08/2009
Età: 52
Sesso: Maschile
14/06/2018 16.10

Questo modello desta sentimenti misti: da un lato, un gran applauso alla Rio per la scelta del soggetto: le ALFA degli albori sono poco, pochissimo riprodotte in scala (Maurizio Sabatini sta per rimediare, fortunatamente), quindi ben venga l'iniziativa. Essendo la tiratura limitata a 100 eseplari, l'ho fatta venire subito perché ad ordinarla tramite il negozio locale, chissà che sia esaurita prima ancora di arrivare fin qua.

Poi invece, non c'è tanto da rallegrarsi per la qualità della riproduzione, sebbene sia complessivamente di effetto assai piacevole.

Diciamo che siamo sui soliti livelli Rio, a dispetto della "esclusività" della tiratura.

Più o meno è riprodotta la 24HP della foto, eppure ci si stupisce che siano spariti dal modello pezzi tutto sommato importanti tipo l'assale anteriore o la leva dello sterzo. I articolari poi non si possono definire sottili. La tipica tromba sul lato è posizionata male (davanti al parafiamma) e di forma sbagliata. Possibile che nessuno abbia guardato bene quel particolare che salta agli occhi sulla foto che accompagna anche la scatola del modello? Pacifico anche da confronto qui sopra che lo sterzo è troppo verticale. Che sarà stato recuperato da un altro modello del catalogo Rio, o che se ne siano fregati?

Poi l'eccesso di zelo: hanno messo lo stemma sul radiatore, che non c'era, e hanno pure aggiunto il fregio "Alfa" in corsivo che meno ancora... Se qualcuno dubita in base alal foto sopra, la seconda pubblicata sull'altro libro non lascia scampo.







OFFLINE
Post: 3.698
Registrato il: 28/08/2009
Età: 52
Sesso: Maschile
14/06/2018 16.13

Parte del modello è fatto in resina, c'è pure l'odore. Eppure altri pezzi sono recuperati da modelli di produzione Rio. E cio' spiega lo stemma del radiatore: è stato ripreso dalla 40/60HP Ricotti! E quindi non consonne alla 24HP, che aveva tra l'altro la parte bassa del radiatore più corposa, tanto che la manovella ne spuntava.

Stesso discorso per lo scarico, preso dalla stessa Ricotti. Ma allora, se hanno preso pezzi da quel modello, perché non hanno preso pure l'assale anteriore, giacché l'avevano in casa? Boh...
[Modificato da gtv2000 14/06/2018 16.17]
OFFLINE
Post: 3.698
Registrato il: 28/08/2009
Età: 52
Sesso: Maschile
14/06/2018 16.19

A guardarla sotto angoli diversi, c'è poco da dire: non ne esiste nessuna documentazione...

OFFLINE
Post: 3.698
Registrato il: 28/08/2009
Età: 52
Sesso: Maschile
14/06/2018 16.20

Non sarei pero' convinto che i longheroni finiscano "divergenti" come risultano qui...

OFFLINE
Post: 3.698
Registrato il: 28/08/2009
Età: 52
Sesso: Maschile
14/06/2018 16.22

Il fondino...

Sono impaziente di avere tra le mani le prossime A.L.F.A. di Autodelta43. Saranno una tutt'altra cosa...

OFFLINE
Post: 1.072
Registrato il: 09/11/2009
Città: MILANO
Età: 61
Sesso: Maschile
14/06/2018 16.57

Se ero combattuto se prenderla o meno, adesso ne sono convinto... sopratutto anche se sono solo 100 pezzi, non merita quel prezzo così alto.
Domenica a Novegro penso di vederla dal vero. Mha....
OFFLINE
Post: 755
Registrato il: 19/03/2010
Età: 51
Sesso: Maschile
15/06/2018 14.35


Hanno fatto piu o meno come la mia che avevo modificato qualche anno fa, hanno preso la Mercedes che e sul loro catalogo e l'hanno clonata

Io avevo modificato la calandra, il cofano motore e il colore, tolto i parafanghi (si vedono i fori sur telaio sui entrambi i modelli). Avrei dovuto modificare le porte di dietro e altre cosine, ma come le foto sono scarse e non voglia di farne di piu [SM=g27988]


[IMG]https://image.jimcdn.com/app/cms/image/transf/dimension=512x1024:format=jpg/path/s5df9a83fec0746fd/image/i477f06c1c0e35930/version/1352877319/image.jpg[/IMG]


[IMG]https://i.ebayimg.com/images/g/gagAAOSwdWBXOfHA/s-l1600.jpg[/IMG]








mia collezione : [IMG]http://i72.servimg.com/u/f72/12/83/77/11/zzzzar14.jpg[/IMG]
OFFLINE
Post: 1.464
Registrato il: 30/08/2009
Città: BERGAMO
Età: 41
Sesso: Maschile
15/06/2018 15.07

A questo punto penso di lasciare stare di comprarla, già avevo qualche dubbio... piuttosto mi conviene o ricavarla anche io dalla mercedes o usare la racing43 danneggiata che ho li da tempo, senz'altro migliore
OFFLINE
Post: 3.698
Registrato il: 28/08/2009
Età: 52
Sesso: Maschile
22/06/2018 13.43

Louis Marx Disco Volante
Proseguendo a zig-zag tra gli acquisti di modelli diversi per tipologia e età, presento oggi un modello molto raro. Tanto che ricordo un grande collezionista con cui ero in contatto una ventina d'anni fa che cercava disperatamente tre o quattro modelli, tra cui il filobus Rivarossi e questa qui.

Non si puo' dire sia bella. Non si puo' dire sia ben fatta. Invece, è un testimone di quanto l'Alfa che vuole riprodurre abbia fatto breccia nell'immaginazione dei contemporanei.

Questa qui è un giocattolo prodotto negli Stati Uniti, dalla Louis Marx. Produzione 1956 se ci fidiamo di Rampini. Scala circa 1/24.

Louis Marx era "il re del giocattolo" negli USA a metà anni 50. I suoi erano coumunque ritenuti giocattoli a buon mercato, o comunque di costruzione semplice. Infatti...



[Modificato da gtv2000 22/06/2018 14.01]
OFFLINE
Post: 3.698
Registrato il: 28/08/2009
Età: 52
Sesso: Maschile
22/06/2018 13.46

Non solo la linea è interpretata in malo modo (basta confrontarla con la bellissima Disco Volante Marchesini presentata alla pagina precedente) per proporzioni e senso dell'identità del modello, ma anche la fusione (non so se zamak o alluminio) lascia tracce di stampo anche in mezzo alla mascherina, il ché proprio si sarebbe voluto evitare... Con questa approssimazione, persino i fari non sono tondi...

[Modificato da gtv2000 22/06/2018 13.47]
OFFLINE
Post: 3.698
Registrato il: 28/08/2009
Età: 52
Sesso: Maschile
22/06/2018 13.49

La vista dall'alto dismostra come sia stata alterata del tutto la sagoma tipica del progetto Touring. CI verrebbe da chiedersi se hanno voluto fare la Disco, la Fianchi stretti, o una via di mezzo.

OFFLINE
Post: 3.698
Registrato il: 28/08/2009
Età: 52
Sesso: Maschile
22/06/2018 13.52

La tecnica costruttiva si capisce quando si capovolge il giocattolo: è una fusione in pezzo unico. Chiaro che cosi' c'era poco spazio per le raffinatezze di stile...

OFFLINE
Post: 3.698
Registrato il: 28/08/2009
Età: 52
Sesso: Maschile
22/06/2018 13.55

E allora, direte, come si fa ad identificare questa Louis Marx, giacché non c'è nessuna scrita sul fondino, anzi, non c'è nemmeno un fondino?

Vabbé, a parte la documentazione e la preparazione del collezionista, lo si legge sulle gomme!

Ecco che vi si legge: LOUIS MARX & CO. Made in U.S.A.

OFFLINE
Post: 3.698
Registrato il: 28/08/2009
Età: 52
Sesso: Maschile
22/06/2018 13.57

Un'ultimo sguardo al muso: volendo, ci si vede lo scudetto Alfa, ma con un po' di benevolenza pero'.

OFFLINE
Post: 3.698
Registrato il: 28/08/2009
Età: 52
Sesso: Maschile
28/06/2018 16.01

Gherzi Alfa 158
OK, se non vi è piaciuta la brutta Disco volante di Louis Marx, allora vi faccio vedere una miniatura... più brutta ancora.

Si tratta di un giocattolo più economico non si puo'. Anni 50, tutto d'un pezzo, in plastica anche scarsa.

Tanto brutta che si stenta a riconoscere la 158. Tra l'altro, Rampini la segna come "Alfa Romeo corsa ?", del 1959. Gallinella l'elenca come "racing car" del 1957.

Eccoci...

OFFLINE
Post: 3.698
Registrato il: 28/08/2009
Età: 52
Sesso: Maschile
28/06/2018 16.02

Con molta benevolenza, si indovina una mascherina trilobe alla 158, e magari una sagoma, di profilo, che puo' pure essere una 158... o un'altra monoposto del tempo. Se non ci fosse quella presa d'aria in centro al cofano... [SM=g27993]


[Modificato da gtv2000 28/06/2018 16.04]
OFFLINE
Post: 3.698
Registrato il: 28/08/2009
Età: 52
Sesso: Maschile
28/06/2018 16.06

Vabbé, inutile soffermarsi. Si tratterebbe di una copia in plastica di un modello Ra-Ro anteriore, ma in metallo. Non c'è nessun segno sotto.

[Modificato da gtv2000 28/06/2018 16.08]
OFFLINE
Post: 3.698
Registrato il: 28/08/2009
Età: 52
Sesso: Maschile
30/06/2018 14.51

Bene, torniamo a qualcosa di più serio. In tutti i sensi, perché mi imbatto di nuovo nel problema dello spazio per l'esposizione.

Avevo detto che sarei stato molto, molto cauto nel comprare modelli in scala grande, eppure qui non ho resistito.

Avevo già la 179C Protar in 1/12. Avevo questa perché all'epoca in cui ho ordinato il kit, 35 anni fa, era esaurita la 179 e mi consegnarono la (allora nuova) 179C al posto della versione 1980.

La 179C è decisamente meno bella con quell'alettone a tutta larghezza sul muso. Invece, i baffetti della 179 versione 1980 mi sono sempre stati molto simpatici.

Va anche aggiunta la nostalgia per quella stagione 1980, che seguivo al meglio dell'epoca (niente internet, qualche gara in diretta TV, poi Autosprint che qui arrivava una settimana dopo...), che sembrava la stagione del riscatto per l'Alfa Romeo. Quella 179 faceva ben sperare, progrediva di gara in gara con Giacomelli e Depailler, fino al'incidente fatale di quest'ultimo ad agosto. Ma per tutta la stagione, la macchina progrediva, fino a quella pole di Giacomelli in USA per l'ultima gara.

Insomma, quando mi capita una Protar 179 1980 sotto gli occhi, la trovo sempre una bellissima F1, al punto di provare sull'asta di una montata bene su ebay, che ho spuntata.

Ora il dilemma, perché ho la 179C elaborata nel motore, all'epoca, e il "doppione" 179, in totale un bel po' di spazio...

Ma poco da fare, la trovo sempre molto bella.

OFFLINE
Post: 3.698
Registrato il: 28/08/2009
Età: 52
Sesso: Maschile
30/06/2018 14.53

Anche la livrea del 1980 mi è sempre piaciuta assai.

Nuova Discussione
 | 
Rispondi

Home Forum | Bacheca | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 18.22. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com