Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

La sposa occidentale

Ultimo Aggiornamento: 29/07/2007 13.47
29/07/2007 13.47
 
Email
 
Scheda Utente
 
Quota
OFFLINE
Post: 41
Registrato il: 03/10/2006
Età: 61
Sesso: Maschile
Utente Junior
Venezia e l'Oriente, alle loro spalle un millenario rapporto d'amore. La città lagunare infatti più di altre, ha saputo confrontarsi con il mondo islamico, facendasi riconoscere e rispettare lungo i secoli. Lei, più di tutte le altre civiltà occidentali, con l'Islam ha amoreggiato, convissuto, lottato, scambiato merci, idee, opere d'arti. Con il doge forse il sultano non parlava veneziano ? Venezia è stata un'importante testa di ponte fra Oriente e Occidente, diventando una sintesi perfetta delle reciproche tradizioni che si rivelano tanto nei motivi arabeschi nelle chiese, quanto nei mosaici Bizantini che adornano edifici pubblici, privati e religiosi.
Venezia e l'Islam
Da quelle terre vennero chiamati artisti capaci di riprodurre modelli, opere, mosaici e architetture tipicamente orientali.La linea politica di fondo di Venezia si orientava verso Bisanzio per una insopprimibile attrattiva verso il centro più attivo dei suoi interessi economici, adottandone l'arte, il fasto, l'idea per un governo teocratico. Una città tutta da riscoprire, per ogni appassionato d'arte e di storia. Entrando nel suo meraviglioso mondo, non ci si può non accorgersi del suo cuore che batte come una donna innamorata, per un amore venuto da lontano.

VENEZIA - ISTANBUL

Venezia mi ricorda istintivamente Istanbul
stessi palazzi addosso al mare
rossi tramonti che si perdono nel nulla....

Franco Battiato



Usi e costumi due mondi, per certi versi spesso somiglianti negli eccessi, come in quegli inutili ostentamenti di grandezza che tendono spesso ad accomunarci alle abitudini di un nababbo.

Vuoi un fiore ?
E io trasferisco da te tutti i fiorai.

Ti piacciono i dolci ?
Vuoi una torta alla crema ?

E io costruisco una pasticceria in casa tua.

Cose da megalomani, appunto, come usa fare di solito uno sceicco. Immagini tipicamente orientali queste, come lo sceicco e la sua scimitarra, e quel favoloso, simbolico, treno, carico di damasco. Un abbraccio tra due civiltà, dov'è ancora possibile ritrovare grandezza e luccicore, in un affascinante tragitto ferroviario che univa l'Europa che contava con i grandi paesi della " Mezzaluna ". Magiche e allegoriche visioni di un glorioso passato che a volte ritorna, come potrebbe essere la storia dell'Orient- Express, il celebre treno transcontinentale che divenne il simbolo della nuova Europa unificata dalla ferrovia, viaggiando attraverso il vecchio continente, verso l'Oriente, senza cambiare treno. Da Calais a Venezia, attraversava il Danubio e la Mitteleuropa, e poi via, costeggiando il Mar Nero, si spingeva fino a Costantinopoli, sul Bosforo, in luoghi evocanti incantesimi da " Mille e una notte ". Riviviamo come per magia, l'incanto di questa particolare terra, paradossale nel suo insieme e unica al mondo:

Se nulla capivo, qui tu finalmente
nulla lasciavi germogliare sulla brulla,
paradossale, tra noi terra infondata


Caratteristica principale di Venezia è sempre stata, al contrario di ogni comune città, la mancanza di ordinarie fondamenta, :infatti si estende su di un arcipelago di 120 isolette, separate da 177 canali. Una città a bagnomaria dunque, dove cresce ben poca vegetazione. Una terra paradossale e nel suo insieme, brulla. Il termine " brullo " non significa necessariamente essere arido come un deserto; anche una montagna rocciosa può essere brulla, esattamente come un paesaggio acquatico.
Il bacino di San Marco

Dove sono i leoni,
ammattiti e marroni,
lasciando immaginare
la sposa occidentale


Con il leone di S.Marco nei vessilli e nelle statue.
Ammattiti perchè alati e non reali...

La sposa occidentale che sembra
quasi ridere e invece lei respira,
quasi piangere, ma gira
dall'altra parte il viso, ma ritorna
portando sue notizie inaspettate


Ecco la sposa occidentale nel suo splendore unita al mare in un legame indissolubile ( nel ricordo dell'antico rituale dello sposalizio ) La sposa occidentale

A volte, nelle giornate di pioggia, sembra quasi piangere; appoggiata sul mare nella dolce ossessione dei suoi giorni tristi.
Col vestito di broccato d'oro e nella sua magnificenza, lo sguardo rivolto ad Oriente, Lei ritorna sempre a far parlare di sè e della sua bellissima storia. Piazza S.Marco

Amando tutto ciò che adora,
chiama con nomi fittizi le cose:
così, semmai, le rose
son spasimi, per ora


Venezia, per i suoi monumenti e il suo eccezionale decoro, è definita la più bella piazza del mondo. Avvenente e senza età vive specchiandosi nel suo mondo irreale e come una stella è ammirata in tutto il mondo. Un rapporto d'amore incondizionato la unisce ai suoi moltissimi innamorati e a tutti coloro che ancora le portano ogni giorno dei nuovi fiori.

Il vate galante
Stagione 2018/2019: Calciomercato estivoblog191261 pt.17/07/2018 19.21 by mzregna
Alessandra Amoroso (cantante)TELEGIORNALISTE FANS FORU...37 pt.17/07/2018 12.08 by D.Raimondi
Cosa state facendo in questo momento?...Voci nel Web...27 pt.17/07/2018 16.39 by Matita6H
Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
 | 
Rispondi

Home Forum | Bacheca | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 19.29. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com