Nuova Discussione
Rispondi
 
Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

i miei sogni

Ultimo Aggiornamento: 24/03/2013 17.55
20/12/2003 19.57
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Giulia d'Ambrosio
[Non Registrato]
Re: Il mio sogno

Scritto da: Steve 18/12/2003 17.56
Ero in una citta' piena di grattacieli ed ad un certo punto vedevo un aereo volare verso uno di qst fino ad esplodere... subito dopo il cielo si riempiva di astronavi.... tantissime astronavi... in quel momento provavo un forte senso di angoscia e d paura e... mi svegliavo!
Steve




Ciao. Benvenuto.
Non è la prima volta che sento un sogno del genere.
Spesso viene tradotto come una consequenzialità: dopo un certo evento, succederanno i dischi volanti.
Ovviamente, bisognerebbe lavorarci sopra. Potresti disegnare il tuo sogno, con il materiale che meglio ti aggrada, anche facendo un collage, e vedere cosa salta fuori, anche come pensieri, associazioni mentali, altri sogni, ecc?
Facci sapere. Ciao, grazie ancora! Giulia
CalciomercatoSenza Padroni Quindi Roma...95 pt.28/06/2017 10.54 by Sound72
Katy Perry: “Sono una narratrice di storie. E per farlo scelgo colori pop”Testimoni di Geova Online...87 pt.28/06/2017 10.46 by I-gua
Macro Celle vuoteExcel Forum47 pt.28/06/2017 10.21 by Tania11
20/12/2003 23.48
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Post: 33
Registrato il: 09/07/2003
Utente Junior
OFFLINE
Re: Il mio sogno
Ciao Steve, bene arrivato.

Mi hai fatto ricordare un sogno che ho fatto poco tempo fa. Diversamente dal solito, in questo 'episodio' sono rimasta relativamente tranquilla, concentrata sul da farsi.
In pratica: stavo in giardino, poi il sole tramonta e al di sopra del patio della casa, dove mia mamma stava cenando con degli amici, spuntano moltissime astronavi, alcune sono enormi e altre, più piccole, perdono dei pezzi roventi di metallo che quasi ci cadono addosso. Non capisco se mia madre e le persone con lei si preoccupino o meno, forse badano poco a quello che sta accadendo tant'è che ritornano al loro chiacchiericcio. Guardo meglio in cielo, alcune astronavi sono state colpite (vedo dei fuochi - ecco perché perdevano dei pezzi), però la maggior parte è intatta, procede con ordine, e vedo forme di ogni tipo e dimensione. Sono tantissimi, riempiono il cielo. Ora che ci penso la sensazione è come quella della fine di una battaglia.
La scena cambia, mi trovo su di una piccola nave in porto, in cielo le astronavi continuano nel loro procedere, ora è giorno, e i colori dell'aria sono quelli di una prima mattinata estiva. Sono con un amico, non lo vedo ma in sogno è una presenza che dò per scontata... mi accorgo che anche nell'acqua del porto (trasparentissima e di un celeste chiaro) ci sono delle astronavi, ma molto più piccole. Vedo in essa anche dei mezzi futuristici, delle strane auto e moto, progettate per stare sott'acqua ma è come se l'acqua fosse aria (...). La maggior parte di questi 'oggetti marini' sono semitraslucidi.

Di questo sogno mi ha colpito il numero immenso delle astronavi e la varietà delle forme. Ma niente ansia né panico.
Ecco questo è tutto. :-)

LightM.

<p><font class='xsmall'>[<i>Modificato da LightMatrix 20/12/2003&nbsp;23.56</i>]</font></p>
21/12/2003 20.29
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Giulia d'Ambrosio
[Non Registrato]
Re: Re: Il mio sogno

Scritto da: LightMatrix 20/12/2003 23.48
Mi hai fatto ricordare un sogno che ho fatto poco tempo fa. (...) vedo forme di ogni tipo e dimensione. Sono tantissimi, riempiono il cielo. Ora che ci penso la sensazione è come quella della fine di una battaglia.

CIAO! QUESTO MI RICORDA QUALCOSA. C'è QUALCOSA NELLA STORIA DELL'INDIA ANTICA CHE PARLA PROPRIO DI QUESTO. FORSE L'HO LETTO NEL MAHABBARATA? TI FARò SAPERE.
COMUNQUE MI Dà UNA CERTA SICUREZZA NEL FATTO CHE TU STIA VEDENDO UNA SCENA DI UN LONTANISSIMO PASSATO.

(...) mi accorgo che anche nell'acqua del porto (trasparentissima e di un celeste chiaro) ci sono delle astronavi, ma molto più piccole. LightM.

CATOTTROMANZIA. MAI SENTITO PARLARE?[SM=g27960]
ANCHE QUESTA ROBA SI RIFERISCE AL PASSATO. MOLTO INTERESSANTE. GRAZIE! Giulia

<p><font class='xsmall'>[<i>Modificato da LightMatrix 20/12/2003 23.56</i>]</font></p>

21/12/2003 23.51
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Post: 34
Registrato il: 09/07/2003
Utente Junior
OFFLINE
Re: Re: Re: Il mio sogno
Non ho mai letto il Mahabbarata e mi hai messo curiosità. Sì, per favore, fammi sapere.
Non avevo pensato al passato perché quello che ho sognato, secondo gli schemi della mia mente, è riconducibile solo ad un eventuale 'futuro'. Però se penso alla sensazione che avevo nel sogno, questa si confà con la probabile visione/ricordo di un passato, ma di un passato davvero lontano, forse non solo nel tempo ma anche nello spazio... Giulia, hai la capacità di farmi a fettine (...)!

Fino a pochi istanti fa, prima di cercare qualche notizia in proposito, non sapevo nulla di catottromanzia; dovrebbe trattarsi di una sorta di preveggenza, effettuata tramite immagini riflesse da uno specchio o qualcosa del genere.
Se per caso ho guardato un frammento del passato, allora i nostri mezzi di 'spostamento' devono aver fatto un bel passo indietro. Sempre ammesso che questo passato fosse quello del pianeta Terra [SM=g27965]

Grazie a te!
LightMatrix
<p><font class='xsmall'>[<i>Modificato da LightMatrix 21/12/2003&nbsp;23.53</i>]</font></p>
22/12/2003 11.07
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Paolo C.
[Non Registrato]
potrebbe essere il Mahabharatam ma anche il Ramayana, là dove si parla di 'vimana' (veicoli in grado di volare).

Sulla catattromanzia: c'è un libro del dott. Moody (o più di uno) che se ne occupa diffusamente; credo che lui abbia usato questa tecnica per dare uno sguardo sulle vite precedenti, ma anche e soprattutto per il contatto con i defunti.
22/12/2003 18.11
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Giulia d'Ambrosio
[Non Registrato]
Re:

Scritto da: LightMatrix 21/12/2003 23.51
Giulia, hai la capacità di farmi a fettine (...)!

MA VA'.

Se per caso ho guardato un frammento del passato, allora i nostri mezzi di 'spostamento' devono aver fatto un bel passo indietro. LightMatrix
<p><font class='xsmall'>[<i>Modificato da LightMatrix 21/12/2003 23.53</i>]</font></p>



TUTTO è PRESENTE NELLO STESSO MOMENTO.
E QUESTO PIANETA, DI CUI CI SEMBRA DI ESSERE I PADRONI, HA VISTO TANTE COSE PER NOI INIMMAGINABILI ....
OK, LIGHTMATRIX, CHE TU CAPISCA O NO QUELLO CHE VEDI, SEI COMUNQUE SU UNA STRADA MOLTO BUONA. Giulia
22/12/2003 18.17
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Giulia d'Ambrosio
[Non Registrato]
Re:

Scritto da: Paolo C. 22/12/2003 11.07
potrebbe essere il Mahabharatam ma anche il Ramayana, là dove si parla di 'vimana' (veicoli in grado di volare).

GASP. hO IL RICORDO PRECISO DI UNA NOTA A PIE' DI PAGINA DOVE SI PARLA DI QUESTI OSSERVATORI NEL CIELO PRIMA DI UNA BATTAGLIA, MA NON RIESCO A RINTRACCIARE IL LIBRO.
IL RAMAYANA NON CE L'HO, PERCIò NON SAPREI. DOVREI RIGUARDARE ANCHE GLI SCRITTI DI PATANJALI, MA ERO CONVINTA CHE STESSE DA QUALCHE PARTE NEL COMMENTO DI AUROBINDO ALLA BAGAVAD GITA.
Oè, MAGARI MI SBAGLIO, IO SONO TUTT'ALTRO CHE UN'ENCICLOPEDIA.

Sulla catattromanzia: c'è un libro del dott. Moody (o più di uno) che se ne occupa diffusamente;

REINCONTRARSI - Oscar Mondadori o qualcosa di simile.

credo che lui abbia usato questa tecnica per dare uno sguardo sulle vite precedenti, ma anche e soprattutto per il contatto con i defunti.



PER IL CONTATTO COI DEFUNTI, MOLTO. IL LIBRO è INTERESSANTE.
VAL LA PENA DI SAPERE CHE LORENZO OSTUNI, A ROMA, HA RICOSTRUITO UNO PSICOMANTEIUM E HA LAVORATO SOPRATTUTTO CON GENITORI CHE HANNO PERSO I FIGLI.
E' EFFETTIVAMENTE UNA TECNICA CHE METTE IN MOTO COSE STRANE. (A CHI SI SENTE SCETTICO O A DISAGIO, DIREI DI PROVARE PRIMA DI PARLARE.) Giulia
22/12/2003 18.59
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
duccio
[Non Registrato]
ramayana
è nel Ramayana e Mahabarata che si parla dei vimana, macchine leggere come il vento e potentissime che avevano bisogno di una affinità con il pilota per volare si dice che usassero particolari metalli come il mercurio per propulsione.
ed erano piccoli e grandi. (grande e piccolo[SM=g27964] ha importanza relativa) guardate le strutture molecolari e gli ammassi di nebulose.

ciao!
duccio
24/12/2003 10.11
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Giulia d'Ambrosio
[Non Registrato]
Re: ramayana

Scritto da: duccio 22/12/2003 18.59
è nel Ramayana e Mahabarata che si parla dei vimana
duccio



Ciao! Grazie!
Spero di trovare presto quel passaggio che ho in mente ... Giulia
04/01/2004 18.33
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Post: 41
Registrato il: 09/07/2003
Utente Junior
OFFLINE
Vimana

Ciao a tutti,
ho cercato via internet informazioni sui VIMANA e ho trovato davvero parecchia roba, tutta molto interessante. Penso che sia qualcosa di incredibile... insomma, possibile che gli autori dei testi si siano inventati e tantomeno immaginati ogni cosa?
No, non credo, a meno che non abbiano avuto delle visioni sul futuro. Però poi ho anche trovato dei documenti in cui si parla di scavi archeologici con delle città rase al suolo improvvisamente e misteriosamente, con tanto di presenza di radiazioni - come se ci fosse stata un'esplosione nucleare - che risalgono almeno al 2000 AC, se ben ricordo.

LightMatrix
04/01/2004 19.49
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Giulia d'Ambrosio
[Non Registrato]
Re: Vimana

Scritto da: LightMatrix 04/01/2004 18.33

Ciao a tutti,
ho cercato via internet informazioni sui VIMANA e ho trovato davvero parecchia roba, tutta molto interessante.

QUANDO HAI TEMPO, PERCHé NON LA METTI INSIEME? POTREBBE USCIRNE QUALCOSA DI INTERESSANTE.


Però poi ho anche trovato dei documenti in cui si parla di scavi archeologici con delle città rase al suolo improvvisamente e misteriosamente, con tanto di presenza di radiazioni - come se ci fosse stata un'esplosione nucleare - che risalgono almeno al 2000 AC, se ben ricordo.

SONO EPOCHE STORICHE DI CUI SAPPIAMO POCHISSIMO. VEDI GLI ETRUSCHI, 2700 A.C., BEN POCHI SONO A CONOSCENZA DELLE LORO PRATICHE CON LA MADRE TERRA, CHE SI POSSONO FARE TUTT'ORA.
LIGHTMATRIX, MI SEMBRI LA PERSONA GIUSTA PER ANDARE AVANTI SU QUESTO ARGOMENTO. EPPOI, SEI TU CHE L'HAI SOGNATO: QUALCOSINA VORRà DIRE, NO? [SM=g27963] [SM=g27964] [SM=g27975] [SM=g27959] Giulia

LightMatrix

08/01/2004 22.48
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
zaffiro
[Non Registrato]
sogno e...realtà

Sabato 27 Dicembre 2003

Ieri notte dormivo tranquilla, sognavo...un sogno pieno di gente, molto ricco di situazioni ma non caotico, lo ricordo vagamente...prima ero in una stanza con dei colleghi di lavoro, parlavamo di cose di lavoro, discussioni vaghe (non le ricordo) poi ci accorgevamo che ci avevano sostituito la videocamera (con cui facciamo le riprese) e ci rammaricavamo del fatto che ce ne avessero data un’altra con prestazioni inferiori, pensavamo che non avremmo più potuto fare le riprese con la stessa qualità e forse non potevamo più neanche ricavare delle foto nitide.
Poi in un altro luogo...non so che luogo fosse, la gente aspettava in costume di esibirsi come per uno spettacolo, c’erano le ballerine, con gonne lunghe e cappe sulle spalle...costumi d’epoca.
Mi sedevo su una panca di legno, alla mia destra due bambine (danzatrici) si riscaldavano ripassando i passi di danza, una molto piccola, mi passava davanti e mi guardava negli occhi per attirare la mia attenzione...per mostrarmi com’era brava; la guardavo bene mentre faceva le sue piroette e mi rendevo conto che era fisicamente troppo piccola per l’età che aveva, ho pensato fosse una sorta di bambola, un androide meccanico...non mi piaceva, era un inganno, anche il suo sorriso lo era...fisso, con gli incisivi grandi e sporgenti...
L’altra invece poggiata con una mano su un palo in legno vicino a noi, sempre alla mia destra, alzava una gamba e cercava di tenerla su, ferma, sforzandosi al massimo per tenerla su senza cedere; una danzatrice alla mia sinistra le diceva come se fosse la sua insegnante..tieni..tieni..stendi bene...devi sentire la forza per tenerla su.
L’altra bambina/finta mi irritava, voleva ingannarci forse non era neanche una bambina...mi alzavo e uscivo.
Percorrevo una strada che porta al mare, ad un tratto un commerciante mi chiamava, tra le sue casse piene di mercanzie, mi conosceva e mi diceva:
- vieni devo dirti una cosa (con l’aria di chi volesse avvisarmi)
-...ti ricordi quel simbolo che tenevo qui esposto tra le merci?
(Gli dicevo quale, il bersaglio che ci serviva a fare centro..con le freccette?)
- No dai...non fingere...tu sai a cosa mi riferisco...(si forse aveva ragione ma non riuscivo a concretizzare con la mente il ricordo di quel simbolo a cui lui si riferiva).
- Ecco vedi che non c’è più!
- Degli agenti...quando si sono accorti che l'avevo, sono venuti anche a casa a cercare, di sorpresa e da allora sono sorvegliato, controllato, non sono più libero e non so cosa potrà accadere, anche la mia famiglia ne subisce adesso le conseguenze.
(Ormai li teneva nascosti e voleva avvisarmi di non mostrare i simboli perché non mi capitasse quello che era successo a lui.
Però mi indicava dove guardare, nel caso volessi vedere quel simbolo, mi spiegava come trovarlo...era sempre li celato tra le merci ma bisognava sapere dove guardare...gli altri non si sarebbero accorti che li avevamo sempre...neanche i passanti o gli agenti!....non ricordo altro).

Aiuto...aiutatemi...ho paura...!
Questo improvviso appello mi entra nell’anima...mi entra dentro...MI SVEGLIO!(Non nel sogno ma realmente).
Entro in un doppio stato, da un lato sveglia e cosciente...dall’altro in un livello diverso, come se i miei occhi si fossero sdoppiati, uno vede la realtà e l’altro vede attraverso il muro.
C’è una figura umana nell’altra stanza, dietro il muro e la porta chiusa della mia camera, è vicino la porta d’ingresso.
E’ apparsa all’improvviso, è molto agitata...è una figura maschile molto alta, ma non vedo i lineamenti del suo viso è come un’ombra solida.
E’ agitata, ripete...ho paura aiutatemi, spostandosi di poco avanti e indietro guardandosi attorno...

Il suo grido silenzioso mi entra nell’anima...io lo sento perfettamente, comunichiamo totalmente con il pensiero e le emozioni...come se fossimo uniti dentro; il suo richiamo per me è molto forte, mi tocca così tanto che il mio slancio nei suoi confronti per aiutarlo è totale, è come proiettarmi all'esterno per unirmi a lui...siamo uniti nel pensiero, comunichiamo totalmente senza parole.
Di cosa hai paura gli chiedo...non preoccuparti ci sono io con te...stiamo insieme non ti abbandono.
Alla mia domanda lui rimane silenzioso...io stessa posso vedere: con gli occhi aperti scruto la mia stanza...sento la Terra...penso il terremoto...c’è il terremoto, aspetto un attimo...sta arrivando il terremoto?....Devo alzarmi prendere mia madre e fuggire? Quest’ombra è venuta ad avvisarmi?
(L’ombra è sempre la fuori...mi chiedo chi è...è mio fratello...è mio nipote che ha bisogno di aiuto? Perchè lo sento così intensamente?
Non mi è dato saperlo, so soltanto che è un essere in pena che ha bisogno di aiuto...che da solo ha paura ed io devo stare con lui...non posso abbandonarlo!)
Sento la Terra e percepisco dei livelli...dico a quell’essere non preoccuparti...è l’onda...sta cominciando, ma stai tranquillo perché è ancora lontana (è iniziata all’interno della terra) ma ci vogliono ancora sei anni per raggiungere tutti i livelli fino a noi in superficie...
Penso perchè adesso anch’io sento il terremoto...e che c’entra l’onda...l’onda è una vibrazione che attraversa la terra partendo dal suo interno...non è acqua?...quell’ombra intanto è scomparsa!
Mi riaddormento...ma quell’essere che mi ha svegliata con il suo silenzioso bisogno di aiuto mi ha lasciata sgomenta e sento ancora dentro di me il bisogno di aprirmi, di stare con lui, di aiutarlo a non essere solo ad affrontare quello che gli stava succedendo.

Mi sveglio con questo turbamento nell’anima, penso sia stata una delle mie strane manifestazioni...ma quell’essere era li, proiettato da me!
E’ una giornata caotica, di festa, con tutti i preparativi annessi e connessi per il pranzo e i parenti, alle 13.00 mia madre mi dice...c’è stato il terremoto in Iran, città rase al suolo, migliaia di morti, di feriti e di gente sepolta sotto le macerie.
Vorrei sedermi in una poltrona da sola e passare li tutta la mia giornata...a pensare...a chiedere a quell’ombra chi sei... dove sei...tu che mi hai chiamato, hai bisogno di me? Io vengo li dove tu sei per stare con te e darti la forza di non essere solo nel buio di questo momento!
Se potessi direi alla mia anima vai da chi in questo momento ha tanto bisogno, gli direi vai e stai con loro...aiutali.

Questa mattina il televisore (era in stand bay) si è acceso improvvisamente da solo su canale 5 intorno alle 5.30, stavo dormendo profondamente e mi sono svegliata di soprassalto per il volume, ho guardato la tv con gli occhi appannati, stavano trasmettendo il telegiornale e davano proprio il servizio sul terremoto.
Ho sgranato gli occhi ed ho guardato e ascoltato...nel frattempo mi sono chiesta perché qualcuno deve per forza attirare la mia attenzione su questo avvenimento...cosa posso fare?
Ho cercato il telecomando del televisore, era nel letto, lontano alle mie spalle, l’ho preso e dopo avere visto...ho spento![SM=g27971]






09/01/2004 08.43
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Giulia d'Ambrosio
[Non Registrato]
Re: sogno e...realtà

Scritto da: zaffiro 08/01/2004 22.48

Sabato 27 Dicembre 2003

Ieri notte dormivo tranquilla, sognavo...



Ti rispondo in privato, se hai la gentilezza di ri-mandarmi il tuo indirizzo, che per correttezza non ho memorizzato.
Ciao. Stai tranquilla. Giulia
11/01/2004 11.13
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Post: 45
Registrato il: 09/07/2003
Utente Junior
OFFLINE
Re: sogno e...realtà

Scritto da: zaffiro 08/01/2004 22.48
CUT

C’è una figura umana nell’altra stanza, dietro il muro e la porta chiusa della mia camera, è vicino la porta d’ingresso.
E’ apparsa all’improvviso, è molto agitata...è una figura maschile molto alta, ma non vedo i lineamenti del suo viso è come un’ombra solida.
E’ agitata, ripete...ho paura aiutatemi, spostandosi di poco avanti e indietro guardandosi attorno...

CUT



Cara Zaffiro, è sorprendente quello che ti sta capitando. Il sogno è ricco di simboli, che parlano di te stessa, mentre il risveglio è ricco di emozioni e di mistero.
Non ho la più pallida idea su cosa dirti... tanto c'è Giulia.
Ma tu resta in ascolto con serenità. Chiedendoti cosa significa e cosa puoi fare, già stai facendo il 'necessario'.
Un abbraccio iperluminoso
LightMatrix

11/01/2004 19.00
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
cla74
[Non Registrato]
altro sogno strano...
ho fatto qiesto sogno circa un mese fa: stavo leggendo una rivista in cui raccontavano la loro esperienza dei bambini rapiti dagli alieni...mentre leggevo con gli occhi ad un certo punto sento le voci dei bambini che raccontano la loro storia...e si materializzano nella stanza x spiegarmi un certo punto del l'articolo che stavo leggendo ma che non avevo ben capito.... ad un certo punto una mano grigia con 4 dita mi prende dalle mani la rivista....è un grigio!!!! Ho subito una reazione di sprpresa e paura...mi sento impossibilitata a muovermi e reagire... sono nel mio letto e ho la sensazione non di dormire, non di essere in un sogno,,ma perfettamente sveglia..ogni mio muscolo è bloccato cerco di urlare ma non mi esce la voce cerco di picchiare quei tre esseri attorno al mio letto con le braccia e le mani..ma le braccia e le mani le muovo e le vedo muoversi come proiezioni del mio pensiero...come se fossero fatte di spirito, senza materialità..è come se ci fossero braccia materiali immobilizzate, e braccia...fatte di materia inonsistente che si agitano nell'aria per cercare di difendermi ma non sortiscono effetto e io sono terrorizzata... ad un certo punto non vedo più nulla...qualche istante dopo vedo una luce fortissima, intensa...chiudo gli occhi..quando li riapro vedo il mio letto vuoto dall'alto....illuminato dalla luce in cui sono immersa che viene dall'alto.... mi sono risvegliata angosciata... giulia aiutami tu...
11/01/2004 20.43
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Giulia d'Ambrosio
[Non Registrato]
Re: altro sogno strano...

Scritto da: cla74 11/01/2004 19.00
quando li riapro vedo il mio letto vuoto dall'alto....illuminato dalla luce in cui sono immersa che viene dall'alto.... mi sono risvegliata angosciata... giulia aiutami tu...



Stai tranquilla. Non credo siano incontri ravvicinati.
Non mi dici "come" è avvenuto il risveglio.
Per favore, procurati dell'Arnica 200 ch in gocce e tienila vicino al letto. La prossima volta che ti svegli in stato di shock, prendine subito 10 gocce. Se devi scrivere qualcosa di meno generico e più personale, scrivimi sul box postale di primocontatto.
Fammi sapere. Giulia
12/01/2004 23.38
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
zaffiro
[Non Registrato]
LightMatrix

Cara Zaffiro, è sorprendente quello che ti sta capitando. Il sogno è ricco di simboli, che parlano di te stessa, mentre il risveglio è ricco di emozioni e di mistero.
Non ho la più pallida idea su cosa dirti... tanto c'è Giulia.



Cara LightMatrix mi fa molto piacere leggere la tua risposta
da poco tempo ho scoperto questo sito e in questi giorni pian piano sto leggendo tutto, compreso i vostri dialoghi nel forum e devo dirti che ho già preso nota di molti tuoi interventi, sento che molte delle cose che hai espresso possono essermi utili.
Io sono una persona totalmente impreparata su certi temi, non ho mai fatto meditazione o approfondimenti particolari.

Rispetto a quella notte anch'io non so darmi una spiegazione del risveglio, invece leggendo e rileggendo il sogno iniziale comincio a fare delle riflessioni su me stessa,trovo molto utile in questo senso scrivere i sogni così come consigliato da Giulia, perchè tendo ad adattarmi facilmente, a dimenticare, conservandone solo un vago ricordo...semplicemente con il tempo non ci penso più!
Ho vissuto tutta la mia infanzia e adolescenza tra sogno e raltà, in famiglia mi chiamavano affettuosamente..ma ironicamente...la sognatrice [SM=g27972]

grazie per il consiglio...resto in ascolto...cercando di capire [SM=g27959]

un abbraccio iperluminoso anche a te
zaffiro
12/01/2004 23.53
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ciao zaffiro...
benvenuta!!!!!!! [SM=g27964]
13/01/2004 13.03
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Post: 46
Registrato il: 09/07/2003
Utente Junior
OFFLINE
Re: LightMatrix


Cara LightMatrix mi fa molto piacere leggere la tua risposta
...
Io sono una persona totalmente impreparata su certi temi, non ho mai fatto meditazione o approfondimenti particolari.



Ciao, mi dispiace non poterti dire di più!
Quanto alla meditazione, è solo un modo per calmare i pensieri disordinati, che spesso interferiscono con le intuizioni. Non è una tappa obbligatoria per sviluppare sensitività e sensibilità.



Rispetto a quella notte anch'io non so darmi una spiegazione del risveglio, invece leggendo e rileggendo il sogno iniziale comincio a fare delle riflessioni su me stessa,trovo molto utile in questo senso scrivere i sogni così come consigliato da Giulia, perchè tendo ad adattarmi facilmente, a dimenticare, conservandone solo un vago ricordo...semplicemente con il tempo non ci penso più!



Trovo anch'io importante rileggere i nostri sogni, infatti a volte alcuni 'messaggi' hanno bisogno di tempo per raggiungere la nostra coscienza. Rileggere e rielaborare è un modo per facilitare questo processo.
Credo che il meccanismo del dimenticare molto presto i sogni, sia comune a molti di noi.



Ho vissuto tutta la mia infanzia e adolescenza tra sogno e raltà, in famiglia mi chiamavano affettuosamente..ma ironicamente...la sognatrice [SM=g27972]



Invece io ero quella che 'viveva su un altro mondo' [SM=g27975]
C'è molto sognare - in ogni senso - nella nostra realtà, e molta realtà nei nostri sogni. Credo stia a noi sviluppare la capacità di destreggiarci in questi piani. Ogni cosa è collegata, quindi vanno entrambi considerati come diverse espressioni di una unica istanza personale...



grazie per il consiglio...resto in ascolto...cercando di capire [SM=g27959]



Mi raccomando, capire con il cuore, e non con le 'scatole' della mente. La differenza è che nel primo caso restiamo aperti e ricettivi al mistero, nel secondo invece lo limitiamo cercando di tenere tutto sotto controllo [SM=g27965] .

A presto
Lightm.

18/01/2004 19.53
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
lucesolida
[Non Registrato]
sognate solo grigi..?
mi domandavo..
nei vostri sogni o esperienze vedete ed incontrate solo esseri "grigi" con 4 dita e con le classiche caratteristiche descritte per quella specie???
E' capitato anche a me di sognare i grigi, ma nei sogni più vividi, quelli che mi hanno colpito di più, vedevo esseri completamente diversi:
- Alti ed incappucciati come dei monaci, con un viso freddo, inespressivo, che sembrava metallico;
- Media statura verdi-azzurrognoli con delle protuberanze sulla testa, più di 4 arti e due affilatissime e sottilissime zanne;
- Piccoli angeli luminosi, simili a bambini biondi, che sanno volare. Circondati da luci "intelligenti" che volano con loro;
....
lucesolida
Nuova Discussione
Rispondi
Cerca nel forum

Home Forum | Bacheca | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10.55. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2017 FFZ srl - www.freeforumzone.com