MEZZI GRANDI modellismo di qualità in Big Scale
printprintFacebook
Nuova Discussione
Rispondi
 
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

Dingo in 1:6 da Westfrontarmor.nl

Ultimo Aggiornamento: 18/05/2018 21.06
OFFLINE
Post: 161
Città: PARMA
Età: 54
Sesso: Maschile
Utente Junior
Utente Power +++++
11/05/2018 19.47
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Westfrontarmor.nl è un nuovo produttore in scala 1:6,
il primo modello che propone è il Dingo inglese.

questo è il sito internet:
westfrontarmor.nl/
e questa la pagina Facebook:

www.facebook.com/wfarmor/?hc_ref=ARQRH5_EtFBZWtWA6qeiYmrcmav8BEGPY6oJacs_LbRul5Yw3p93yG_kEAbinj2wCRo&...

questo il modello disponibile in versione statica e dinamica:

[IMG]http://westfrontarmor.nl/wp-content/uploads/2018/05/care-offer1105-1.jpg[/IMG]

sia sul sito che su facebook sono disponibili alcuni video,
mi sembra un modello ben realizzato.
ciao
Marco
[IMG]http://imagizer.imageshack.us/v2/100x75q90/921/nWotmQ.jpg[/IMG]



"Non condivido la tua idea ma combatterò perchè tu la possa esprimere"
Voltaire
ATP Masters 1000: ROMATUTTO TENNIS FORUM87 pt.21/05/2018 00.50 by Bobby realdeal
Gabriella CapparelliTELEGIORNALISTE FANS FORU...82 pt.21/05/2018 12.35 by Stan.S
canale 35 FocusTestimoni di Geova Online...27 pt.21/05/2018 11.14 by Karmantica
Concorso retrocessione?Ipercaforum18 pt.21/05/2018 02.21 by possum jenkins
OFFLINE
Post: 2.167
Sesso: Maschile
Utente Veteran
Amministratore Unico
12/05/2018 01.43
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Da vedersi sembra ben fatto.... bisogna vedere la meccanica.... il lato inteessante è anche il prezzo abbastanza accessibile anche per chi si vuole avvicinare a questo mondo senza svenarsi....  
COME SE FOSSE ANTANI PER DUE
OFFLINE
Post: 122
Sesso: Maschile
Utente Junior
13/05/2018 12.35
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Per completarlo, oltre al tempo occorre ulteriore moneta, quindi tra una bellinata e l'altra, l'impegno è notevole.... [SM=g8862]
Penso che 2.500,00 euro, sono impegnativi di questi tempi.......comunque non mi piace il modello, roba australiana, meglio una 222, una jepp o un M8.
Farli non costa nulla, prendi una scatola da pochi euro, ingrandisci le misure al reali, le riduci alla scala che hai scelto, un pò di cartone e ti fai il master, poi decidi se farlo in legno, in metallo o combinando i due materiali o altri.....sempre meglio che regalare 2.500,00 euro agli inglesi.
Se sei modellista, come ha detto qualcuno... [SM=g10765] , il modello te lo realizzi da solo........senno ciccia...... [SM=p4450962]
[IMG]http://i58.tinypic.com/2hewqvt.png[/IMG]
OFFLINE
Post: 2.167
Sesso: Maschile
Utente Veteran
Amministratore Unico
14/05/2018 03.20
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Massimo.... questo non è un armortek anche perché col piffero lo pagheresti 2500 euri.... in ogni caso se la memoria non mi inganna l'anno scorso ad Alessandria c'era un esemplare di questo mezzo... e non necessita di modifiche questo è già a posto... 
Fosse stato un armortek sarebbe costato il doppio.... con le conseguenze da te elencate.... 
Se poi lo paragoniamo ad un carro in resina oppure ad un gommato sempre in resina.... costano assai di più con tutte le problematiche che potrebbe portare.... 
Questo almeno è in metallo quindi anche pregevole.... che poi il periodo per investire denari non sia quello giusto lo condivido pure io... 
Ma anche l'autocostruzione non è del tutto economica.... se lo fai rc 
Un buon motore 150/200 euri.... ESC idem con patate.... poi ovvio prendi il motore del cicciobello risparmi.... ma quanto dura?....
Le batterie devo essre buone.... metti una Benedini son altri 100 euri... un aplificatore casse.... i cerchi le gomme la trasmissione ecc. si fa presto ad arrivare a 1000 euri... ed oltre.... 
Ovvio c'è la soddisazione di averlo realizzto da se ed è appagante.... 
COME SE FOSSE ANTANI PER DUE
OFFLINE
Post: 2.167
Sesso: Maschile
Utente Veteran
Amministratore Unico
14/05/2018 03.26
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Eccolo ricordavo bene.... c'era ad Alessandria.... ad occhio non mi pare ci siano errori evidenti.....  
COME SE FOSSE ANTANI PER DUE
OFFLINE
Post: 161
Città: PARMA
Età: 54
Sesso: Maschile
Utente Junior
Utente Power +++++
14/05/2018 13.50
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Conosco bene il dingo, per via che il lince deriva dal dingo e, del lince esiste pochissima documentazione se non un pò di foto,
mi sembra fatto decisamente bene,
ha in programmazione un Kit per gli interni e ulteriori dettagli,
il Mezzo non è Australiano ma Inglese, ed è prodotto in Olanda.
per fare un raffronto il Rolls Royce di armortek costa 4165 sterline + spedizione,
il Quad Morris costava qualche centinaio di sterline in meno.
Posso capire che possa piacere o meno, e che certamente 2500€ non sono pochi in assoluto,
se dovessi fare i conti di quello che mi è costato il lince,
non credo di essere troppo lontano come spesa,
tra errori di acquisto,
pezzi rotti o cambi di progetto in corsa,
lassamo perdere..........
e lo scafo mi è stato regalato da Demis,
Apprezzo principalmente che finalmente qualcuno cerchi di creare un alternativa ad Armortek oltre tutto con qualcosa di diverso dai soliti carri tedeschi.
ciao
Marco
P.s. io aspetto l'Universall Carrier sa mai che qualcuno si decida a produrla.

[IMG]http://imagizer.imageshack.us/v2/100x75q90/921/nWotmQ.jpg[/IMG]



"Non condivido la tua idea ma combatterò perchè tu la possa esprimere"
Voltaire
OFFLINE
Post: 122
Sesso: Maschile
Utente Junior
17/05/2018 15.05
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Tratto da Wikipedia :
... omissis...
Allo scoppio del secondo conflitto mondiale le forze armate australiane disponevano di un numero limitato di veicoli corazzati. Scarse erano anche le possibilità di sopperire a questa situazione importando mezzi corazzati dalla Gran Bretagna. Fu quindi necessario progettare e produrre nella stessa Australia questa tipologia di mezzi.

La Dingo Scout Car venne realizzata utilizzando come base il telaio dell'autocarro commerciale Ford 30-cwt, che venne modificato riducendo la sua lunghezza a 2,74 m (110 in) dagli originali 3,41 m (134.5 in). Venne adottato anche il sistema di trasmissione integrale prodotto dalla Marmon-Herrington. In questo modo il mezzo diventava a tutti gli effetti un veicolo 4x4. Il motore utilizzato per la Dingo era il Ford V 8 sia nella versione da 85 che in quella da 95 hp (63,3 - 70,8 kW).

Sul telaio veniva montato uno scafo corazzato prodotto dalla Victorian Railways e costituito da piastre ABP-3 (Australian Bullet Proof plate type 3). L'armamento era costituito da una mitragliatrice Bren da 7,7 mm mentre l'impianto radio era del tipo Mk. 19.

La produzione cominciò agli inizi del 1942. Il peso del veicolo però ne rendeva difficile il movimento in fuoristrada. Fu necessario anche modificare l'assale anteriore per migliorare l'impiego su terreni difficili. Verso la fine dello stesso anno venne proposta una versione più leggera della Dingo. Lo spessore della corazza era stato ridotto a 10 mm su tutto il veicolo ed era era stato eliminato il tetto dello scafo. Questa versione però non venne mai prodotta in quanto, nel frattempo, era divenuto nuovamente possibile importare veicoli corazzati da altri paesi.

Alla fine la produzione ammontò ad un totale di 245 esemplari che vennero tutti ritirati nel 1945. Attualmente esemplari della Dingo sono conservati presso il museo del Royal Australian Armoured Corps di Puckpunyal, Victoria, e al Melbourne Tank Museum di Nerre Warren. Alcuni esemplari di questa autoblindo sono stati acquistati da collezionisti privati.
...omissis..

Dato che conoscevo il mezzo, ma non le origini, ho letto nel testo sopracitato che si trattava di un mezzo australiano, comunque anche il nome, ricorda il canide dingo, stanziato in australia....poi se il progetto sia inglese questo non lo so..... [SM=g5475301]
[IMG]http://i58.tinypic.com/2hewqvt.png[/IMG]
OFFLINE
Post: 122
Sesso: Maschile
Utente Junior
17/05/2018 15.11
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Re:
elefant169, 14/05/2018 03.20:

Massimo.... questo non è un armortek anche perché col piffero lo pagheresti 2500 euri.... in ogni caso se la memoria non mi inganna l'anno scorso ad Alessandria c'era un esemplare di questo mezzo... e non necessita di modifiche questo è già a posto... 
Fosse stato un armortek sarebbe costato il doppio.... con le conseguenze da te elencate.... 
Se poi lo paragoniamo ad un carro in resina oppure ad un gommato sempre in resina.... costano assai di più con tutte le problematiche che potrebbe portare.... 
Questo almeno è in metallo quindi anche pregevole.... che poi il periodo per investire denari non sia quello giusto lo condivido pure io... 
Ma anche l'autocostruzione non è del tutto economica.... se lo fai rc 
Un buon motore 150/200 euri.... ESC idem con patate.... poi ovvio prendi il motore del cicciobello risparmi.... ma quanto dura?....
Le batterie devo essre buone.... metti una Benedini son altri 100 euri... un aplificatore casse.... i cerchi le gomme la trasmissione ecc. si fa presto ad arrivare a 1000 euri... ed oltre.... 
Ovvio c'&egrave; la soddisazione di averlo realizzto da se ed &egrave; appagante....&nbsp; <img class="smile" src="http://im0.freeforumzone.it/up/0/18/5630262.gif" alt="" />



Nel costo di 2.500,00 euro ho considerato anche radio, ricevente, benedini etc, comunque sono sempre 2.000,00 euro... [SM=g8119]
Nel modello fatto in casa, solo ricevente e radio, già presenti, motore di recupero, non del cicciobello... [SM=g8119] ...non sarà il modello performante, ma di sicuro interesse e divertimento per chi lo vede andare, tanto trovare qualcuno che se ne capisce di modellismo è raro..... [SM=p4450962] [SM=p4450962] [SM=p4450962]
[IMG]http://i58.tinypic.com/2hewqvt.png[/IMG]
OFFLINE
Post: 161
Città: PARMA
Età: 54
Sesso: Maschile
Utente Junior
Utente Power +++++
18/05/2018 21.02
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

e di questa abbandonata a dunkerque?
[IMG]https://imagizer.imageshack.com/v2/800x600q90/922/YO82TN.jpg[/IMG]
notare la data nella foto.
ciao
Marco
[IMG]http://imagizer.imageshack.us/v2/100x75q90/921/nWotmQ.jpg[/IMG]



"Non condivido la tua idea ma combatterò perchè tu la possa esprimere"
Voltaire
OFFLINE
Post: 161
Città: PARMA
Età: 54
Sesso: Maschile
Utente Junior
Utente Power +++++
18/05/2018 21.06
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

e sempre da wikipedia:
it.wikipedia.org/wiki/Daimler_Scout_Car

Storia

Nel 1938 il War Office britannico emise una richiesta volta alla acquisizione di un veicolo da adibire a compiti di esplorazione e ricognizione. La Alvis, la Morris e la BSA proposero un loro progetto. Alla fine venne scelto il progetto della BSA che ne incaricò lo produzione la Daimler Motor Company, responsabile nel gruppo BSA della produzione automobilistica. La designazione ufficiale del veicolo era Daimler Scout Car ma divenne conosciuto come Dingo che in realtà era la denominazione del progetto concorrente della Alvis.

Probabilmente la Dingo è stata uno dei migliori veicoli corazzati del suo genere prodotto durante il conflitto. Di piccole dimensioni aveva un equipaggio di due uomini ed era dotato di una protezione frontale di 30 mm, valore elevato per un veicolo di questa tipologia. Una delle caratteristiche di questo mezzo era data dalla trasmissione che era costituita da un sistema di preselezione e da un volano idraulico che permetteva di disporre di cinque rapporti sia nella marcia in avanti che in retromarcia. La prima versione era dotata delle quattro ruote sterzanti, ma questo sistema venne poi eliminato in quanto rendeva difficile il controllo del mezzo ai guidatori inesperti.

La Scout Car disponeva di un fondo costituito da una piastra piatta che aveva la funzione di facilitarne il movimento su terreni difficili ma, nonostante questa protezione, si dimostrò vulnerabile alle mine.

Il mezzo non disponeva di ruota di scorta essendo le gomme piene e non degli pneumatici. Le sospensioni indipendenti, anche con il tipo di gomme montato, garantivano un discreto livello di comfort all'equipaggio. L'armamento era costituito da una mitragliatrice Bren da 7,7 mm mentre l'apparato radio, gestito dal secondo membro dell'equipaggio seduto su un seggiolino girevole, era del tipo N° 19.

La produzione iniziò nel 1939 e continuò fino al 1945. Furono 6.626 gli esemplari prodotti.[2]
[IMG]http://imagizer.imageshack.us/v2/100x75q90/921/nWotmQ.jpg[/IMG]



"Non condivido la tua idea ma combatterò perchè tu la possa esprimere"
Voltaire
Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
Rispondi
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Bacheca | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 14.45. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com
,$$$