printprintFacebook
Nuova Discussione
Rispondi
 
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

Il prigioniero

Ultimo Aggiornamento: 19/02/2018 18.35
OFFLINE
Post: 4.858
Post: 4.774
Registrato il: 23/07/2005
Sesso: Maschile
Venerabile Conoscitore della Storia
14/02/2018 14.48
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

serie TV stupenda ritrovata su U2b
chi la ricorda?

 
Email
 
Scheda Utente
Non è una questione di scelta se l’uomo si rivela un carnefice Testimoni di Geova Online...56 pt.18/08/2018 17.39 by I-gua
Perla DipoppaTELEGIORNALISTE FANS FORU...37 pt.18/08/2018 18.17 by christian1273
Il nuovo Iperconcorso a pronostici Ipercaforum35 pt.18/08/2018 17.26 by =Matteo82=
OFFLINE
Post: 4.858
Post: 4.774
Registrato il: 23/07/2005
Sesso: Maschile
Venerabile Conoscitore della Storia
14/02/2018 14.53
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Scheda da Wikipedia (I)
Il prigioniero è una serie televisiva britannica del 1967 di genere fantascientifico (più precisamente fantapolitico), interpretata da Patrick McGoohan, creata dallo stesso McGoohan e George Markstein. McGoohan inoltre ha scritto e diretto parecchi episodi, spesso sotto uno pseudonimo.

La lunga sequenza d'apertura mostra la storia del protagonista prima del suo arrivo al Villaggio. Tuttavia questa non è presente in tutti gli episodi. Inizia con un'inquadratura di un cielo sereno e il suono, incongruo, di un tuono, dopo il quale parte il tema musicale. L'inquadratura si abbassa per mostrare il protagonista alla guida della sua automobile, una Lotus Seven.[2] Il protagonista si dirige con passo deciso dentro un ufficio, dove ha un acceso diverbio con quello che è, evidentemente, un suo superiore. Nella versione originale la scena è muta e lascia che sia lo spettatore a capire in base alle immagini che il Numero 6 sta rassegnando le sue dimissioni, gettando con veemenza sul tavolo una lettera con scritto su "Private - Personal By Hands". Alcune volte il doppiaggio italiano invece inserisce una voce fuori campo e delle battute che rendono esplicito il senso della scena. La sequenza si sposta ad un enorme archivio, dove un braccio automatico classifica la scheda del protagonista fra quelle dei dimissionari.

Il protagonista torna quindi a casa, senza notare il carro funebre che lo ha seguito nel tragitto e che parcheggia dietro di lui. Mentre inizia a imballare in fretta le cose in suo possesso, comprese le fotografie di una spiaggia tropicale dalla sabbia bianca (indizio che fa intuire una fuga premeditata), un uomo vestito da becchino esce dal carro funebre e si avvicina alla porta di ingresso. Un gas bianco inonda la stanza attraverso il buco della serratura; Numero 6 capisce che lo stanno narcotizzando, ma prima di poter reagire si accascia a terra, privo di sensi.

Quando il protagonista si risveglia, si trova in una fedelissima riproduzione della sua stanza, ma quando apre la finestra per capire dove si trova, quello che vede è un anomalo villaggio, con abitazioni in stile mediterraneo, la cui popolazione veste colori sgargianti e va in giro con ombrelli multicolore. Segue un montaggio di scene in cui si vede il Numero 6 scappare dal Villaggio, una sfera bianca (il Rover) che lo insegue, e infine il capo del Villaggio, il Numero 2. Mentre scorrono queste immagini, sentiamo il seguente scambio di battute, qui riportato sia in inglese che in italiano:


IngleseNumber 6: Where am I?
Number 2: In the Village.
Number 6: What do you want?
Number 2: Information.
Number 6: Whose side are you on?
Number 2: That would be telling. We want information. Information. Information.
Number 6: You won't get it.
Number 2: By hook or by crook, we will.
Number 6: Who are you?
Number 2: The new Number 2.
Number 6: Who is Number 1?
Number 2: You are Number 6.
Number 6: I am not a number – I am a free man!
Number 2: (Laughter)

ItalianoNumero 6: Dove sono?
Numero 2: Nel Villaggio.
Numero 6: Cosa volete?
Numero 2: Informazioni.
Numero 6: Da che parte state?
Numero 2: Non posso dirlo. Vogliamo informazioni. Informazioni. Informazioni.
Numero 6: Non ne avrete!
Numero 2: Le avremo, con le buone o con le cattive.
Numero 6: Chi è lei?
Numero 2: Il nuovo Numero 2.
Numero 6: Chi è il Numero 1?
Numero 2: Lei è il Numero 6.
Numero 6: Io non sono un numero! Sono un uomo libero!
Numero 2: (Risate di scherno)


In alcuni casi, la voce del Numero 2 corrisponde a quella dell'attore che lo interpreta in quel particolare episodio, mentre altre volte viene usata una voce diversa, nonostante alla fine della sigla venga mostrata ugualmente l'immagine dell'attore che interpreta il ruolo.

In un paio di casi, è mostrata un'immagine del Rover anziché del Numero 2 per lasciare come elemento di sorpresa la vera identità del personaggio.

Un paio di introduzioni inoltre differiscono dalle altre in quanto il Numero 2 dice: «Sono il Numero 2», come nel caso di Dormire, forse sognare, in cui Colin Gordon interpreta il Numero 2 per la seconda volta e quindi non era il nuovo Numero 2.

 
Email
 
Scheda Utente
OFFLINE
Post: 4.859
Post: 4.775
Registrato il: 23/07/2005
Sesso: Maschile
Venerabile Conoscitore della Storia
14/02/2018 14.54
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

II Parte
Conclusione

In chiusura di ogni episodio, compare un'immagine della faccia di Numero 6 sovraimpressa al Villaggio. La faccia si avvicina rapidamente ingrandendosi, ma all'ultimo momento un cancello si chiude e la faccia viene bloccata dietro le sbarre. Secondo il libro The Prisoner: The Complete Scripts Volume 1, questa sequenza è tutto ciò che rimane di una prima versione dei titoli di testa, poi scartata.

I titoli di coda

I crediti finali compaiono su un disegno di un biciclo, il simbolo del Villaggio, che si compone a poco a poco. Una volta che i titoli sono terminati e il biciclo è completo, si vede una scena in cui il Rover dapprima sale nell'acqua e emerge dalla superficie, poi si allontana rotolando.

Nella prima versione realizzata dei titoli di coda (vista in una versione alternativa dell'episodio I rintocchi del Big Ben), non appare il Rover. Al suo posto, vediamo scomparire il disegno del biciclo lasciandone in vista solo le ruote, che incominciano a ruotare sempre più velocemente, trasformandosi nella Terra (quella piccola) e nell'Universo (quella grande). La telecamera poi ingrandisce sulla Terra, che esplode mostrando la scritta "POP", un acronimo che significa Protect Other People ("Proteggete altre persone") e che è un riferimento all'episodio Le sette età dell'uomo, ed anche alla canzone Pop Goes the Weasel, usata occasionalmente nella colonna sonora.

Il Villaggio

Il Villaggio appare come un mondo fuori dal tempo, le cui case, sgargianti e colorate, basate sullo stile neopalladiano, gli conferiscono un aspetto surreale. Gli abitanti vestono con abiti molto colorati, compresi cappelli molto appariscenti. Molti di loro utilizzano un ombrello, ma solo per ripararsi dal sole: nel villaggio infatti non piove mai (la filodiffusione ripete continuamente che "oggi sarà un'altra giornata di sole"). Nella serie si vedrà solo una volta la pioggia, ma questa cade di sera, quando nessun abitante è in giro: nel Villaggio vige infatti il coprifuoco. Per garantire che il Numero 6 (e, si presume, tutti gli altri abitanti) adegui agli orari del villaggio i suoi ritmi di sonno e veglia, gli vengono somministrati farmaci nelle bevande che le cameriere gli portano in camera.

La casa del Numero 6, pur avendo una diversa collocazione delle stanze (di fatto è un monolocale molto grande) riproduce fedelmente la sua abitazione di Londra. La porta della casa del Numero 6 non ha serratura e si apre automaticamente al passaggio: nonostante nel Villaggio non si temano furti o crimini, questo contribuisce all'annullamento dell'individualità del personaggio, dato che nemmeno in casa sua è libero. Spesso, infatti, il Numero 2 o le cameriere che puntualmente vanno a riordinargli la stanza piombano in casa sua, mentre altre volte lo stesso Numero 6 arriva in casa trovandola già occupata.

NOTA DEL "POSTATORE" Ossia me

Termino qui il copia e incolla dato che nella pagina di wikipedia ci sono diversi spoiler che preferisco evitare.
godetevi gli episdi
[Modificato da jules maigret 14/02/2018 14.59]

 
Email
 
Scheda Utente
OFFLINE
Post: 4.860
Post: 4.776
Registrato il: 23/07/2005
Sesso: Maschile
Venerabile Conoscitore della Storia
14/02/2018 15.03
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota


 
Email
 
Scheda Utente
OFFLINE
Post: 372
Post: 370
Registrato il: 07/02/2006
Sesso: Maschile
Scrigno del sapere
14/02/2018 15.26
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Cool!

Ma non mi sembra di ricordarla.


 
Email
 
Scheda Utente
OFFLINE
Post: 1.695
Post: 1.181
Registrato il: 11/09/2004
Sesso: Maschile
Certezza Assoluta
14/02/2018 20.32
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

storico
credo ci abbiano fatto anche un remake
ora meli riguardo tutti

 
Email
 
Scheda Utente
OFFLINE
Post: 1.633
Post: 1.624
Registrato il: 10/02/2007
Sesso: Maschile
Certezza Assoluta
15/02/2018 16.07
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

grande serie Tv
di quando la TV dava il suo meglio. soprattutto in Inghilterra

 
Email
 
Scheda Utente
OFFLINE
Post: 15.106
Post: 13.794
Registrato il: 03/09/2004
Sesso: Maschile
Storia Pura
16/02/2018 05.41
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

devo essere sincero
ne avevo sempre sentito parlare ma non l'avevo mai visto. Nel poco tempo libero gli sto dando un'occhiata. GODIBILISSIMO!

 
Email
 
Scheda Utente
OFFLINE
Post: 4.863
Post: 4.779
Registrato il: 23/07/2005
Sesso: Maschile
Venerabile Conoscitore della Storia
19/02/2018 18.35
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Finito!
scusate se in questi giorni ho latitato ma mi sono riguardato tutti e 17 gli episodi. STUPENDI.

 
Email
 
Scheda Utente
Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
Rispondi
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]
Home Forum | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 21.40. Versione: Stampabile | Mobile | Regolamento Privacy
FreeForumZone [v.4.4.2] - Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com