VAI AL SITO DI FIORI DI PENSIERO

 



 







 





 

    COME REGISTRARSI    CERCA NEL FORUM   CERCA UTENTI FREEFORUMZONE   DISCUSSIONI RECENTI   REGOLAMENTO DI FIORI DI PENSIERO   ENTRA IN CHAT   LINKS AGLI AMICI     
  Pubblicazione di scrittori dilettanti © È vietato copiare senza l'autorizzazione dell'autore. redazionedifiori@hotmail.com    

 

Nuova Discussione
Rispondi
 
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Stampa | Notifica email    
Autore

Omaggio poetico a Gianfranco - Seconda parte

Ultimo Aggiornamento: 31/07/2015 21.03
OFFLINE
Email Scheda Utente
Post: 1.968
Post: 1.827
Registrato il: 10/09/2010
Sesso: Maschile
31/07/2015 21.03
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Seconda parte


Parole immagini, gesti

Riconoscono i poeti
più valore alle parole
che alle immagini:

C'è la parola solo per dire
quelle che non s'elevano
e da terapica relazione
una sola metafora
condensa con efficacia
e vale più di un'immagine


Trame d'amore

Dopo fiabe a palate
storie d'appendice
romanzi rosa
rapito dal pathos
di soap opera e storie rosa
imparo ogni cosa sull'amore




non bastano le buone maniere

una sola e certa verità
le belle maniere
non bastano
vivere è immaginare
rimaneggiar memorie
vedere quel che solo appare
sognare con i piedi a terra
d' esperienze farne scuola



Nell'età delle mele avevo
tempo da spendere
nella stagione della memoria
sono giovane in altra maniera
e in rimpianto per il non colto



L'uomo dei sogni

Non ciarla, parla
al gregge banale
non s'adegua

Naufraga

Naufraga messa in salvo
sta sulla tolda in calze fin la coscia
in calma piatta,ad ancora calata
s'approda in rada e non mi scappa




L'amore immaginato
come sa il poeta
è più concreto d'uno vero

Dongiovanni e damina

Sotto la mascherina
le labbra sorridono
quando l'orchestra
intona una marcetta

Occhieggia dalle fessure
della bautta
in attesa della danza

Mio Dongiovanni, domandi
sarà per la vita intera?
Stasera, per i tuoi fianchi tondi









La fine di un amore 15

Disattese le attese
si spegne ogni amore
e sotto le stesse tegole
si resta soli assieme






Amore usa e getta 24

Nell'epoca dell'usa e getta
date il cuore con cautela
lo si butta come tutto






Ci divise Giove 19

In due ci divise Giove
dov'è l'altra metà?
si prende quel che si trova


( il riferimento è al mito dell'androgino)


L'arte di amare 17

Rapito dal pathos
di soap opera e storie rosa
imparo ogni cosa sull'amore








Un amore troppo atteso 15


dopo un amore
atteso a lungo
esploso a fungo
sono risorto felice
come l'Araba fenice






L'amore assomiglia al gioco della palla 12


L'amore assomiglia
al gioco di palla
si lancia,saltella
rimbalza,si piglia


Colpo di fulmine 18

Rimescolio di viscere
palpito nel petto
rintocchi negli orecchi
solo per lei gli occhi



Gattofila 12

La gattofila mi sfugge
se non miagolo fila col gatto



Pulcino Pio 13

Pio senza mamma
sotto l'ala di papera sta bene

il_rimario


La suora internettiana 16

La veste all'ortica
s'usura su tasti le dita
si leva irretita














Fuori mazzo 15

Da sempre gioco
se Jolly esco dal mazzo
raro chi mi segue
con fanciullesco passo


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
“Il poeta è un bambino che gioca”

(“Il poeta e la fantasia”- Freud 1908)

Con le regole del gioco l'uomo si svincola dalla pesantezza
con leggerezza, gioia, spensieratezza, creazione. (Nietzsche)




Il regno del poeta

Il regno dei poeti
è l' immaginario
il sogno e il gioco
di cui noi stessi fatti
persi giriamo
come pesci d'acquario


il_rimario




°°°°°°°°°°°°°°°°°


“Noi siamo fatti della stessa sostanza di cui sono fatti i sogni”

( Amleto – Shakespeare )

L'eternità è il regno di un fanciullo.
Bambino ingenuo, sublime, esce dall'isolamento giocando e padroneggia il tempo. ( Lucrezio)

Un simbolo per il nuovo millennio:l’agile salto improvviso del poeta-filosofo che si solleva sulla pesantezza del mondo, dimostrando che la sua gravità contiene il segreto della leggerezza.”

( Italo Calvino – Lezioni americane)



L'uomo c'è interamente lì dove gioca ( Schiller)

Il gioco è fondamentale nella cultura, da recuperare per rinnovare il pensiero ( Fink)





Le buone intenzioni 9

Attenti ai buoni intenti
la via del fuoco eterno



On the road 14

D'autostop rodato
adoro l'on the road
soli comfort
un sacco a pelo,un prato






La notte degli zombi

Cadaveri ambulanti
i corpi disfatti
e nauseabondi
la carne lor si scioglie

Stanno sulle soglie:
“apri senza timore
con tremori ai lombi
soccomberai d'amore







La sagra delle streghe

Dalla torma di morti
si leva un coro:
riposo non ci piace
si va alla sagra delle streghe
e si ritorna in pace”

Freddy

Freddy maglia a righe
m'artiglia e ghigna
dal mio sogno non esci
grido da muto
fuggo da immoto
e il mostro se la ride


Dolcetto o scherzetto 18

Siamo un terzetto:
lo spettro,la morte
un cadavere vivente:
col “dolcetto o scherzetto”
facciamo il sacco pieno


Fantasy horror 22

Jack la sventra,
Freddy l'artiglia
ha Dracula nel letto
senz' aglio si risveglia


Babbo Natale 30

Mi dissero come di rito
sta sotto la cappa!
Un barbuto,pare papà
Mi guarda obliquo
pare papà barbuto
calato da un tubo stretto
nemmeno s'è annerito.
Per i compagni è cavolata
papà e mamma mettono i doni





Povero Babbo Natale!

Non vola sulle renne
arriva s' un somaro
gli pesano le strenne
vecchio e smemorato
arrampicato su grondaia
mormora:chi sono e che ci faccio?



Mogi Magi 14


Invocano la Coda:
su gobbe di ritorno
“Sai mica dove
c'è cuccia e sbobba?






Befana povera!

L'ho vista! Sul manico galoppa
cascata la saggina,
sbanda e perde quota
la veste le si alza
la prossima volta
per lei di mutande una calza





Letterina alla Befana 13

L'altr'anno pistacchi e basta
ti prego questa volta
balocchi nella calza

La Befana c'è!

I miei son avvertiti
la calza è sulla corda
di sotto niente arda

Dicono gli scolari con voce beffarda
E' fandonia la vecchiarda
ed io la vidi coi miei occhi
in vestaglia di nonna



E' questo il punto 31

E' questo il punto
i punti li trascuri
ed io li uso
il doppio,i sospesi
sopra la virgola
se va lo metto
tutti sulle i non l' esigo
esito con l'esclamativo



Il tuo senso comune 14


I miei sensi
unici,inquieti,
contromano
col tuo buono
e comune
non ci stanno






Angoli 18

L'acuto non è capito
dall'ottuso
il retto sta in disuso
il piatto vince
il giro fra tutti ammiro



Il pirata 20



Corsaro abbietto batto tibie,
bevo a pinte arrembo galeoni
abbandono l'oro per le donne





Casanova

Durante una gavotta
si concede a Casanova
pur sapendolo
un seduttore di mestiere





Guardati …




Si vis vitam para mortem 7

Dorme in bara
morirà senza paura

il_rimario



L'arciere infallibile 13

L'arciere maldestro
la mira mai sbaglia
tira e segna il centro





Acque poco chiare

Al poeta d'Arezzo
i liquami
fanno ribrezzo

con l'acqua bassa
i pattumi calpesta
e recita :

”Qualsiasi acqua
se la donna manca
non mi rinfranca












L'ortolana 13

In corta veste
mi colse i pomi
di sotto con la cesta
ho inciso due nomi


Un amore puro 13

Ricco e brutto da ributto
l' escort lo scortica
ma l'ama d'amore puro




... e l'aurora dalle rosee dita ...

(Omero, libro 9° Odissea)

L'aurora di bianco vestita
( ...) di già con le rosee sue dita

( Mattinata, R. Leoncavallo)






“L'amica d'infanzia


C'era il lago coi cigni
le aiuole con l' erme
lo stagno dei pesci
le vasche di rena
l'amica che recita
“palla pallina”

dopo anni mi ricorda
per email non m'ha capito
quando le ho chiesto
baci non da lancio
s'una panca al parco di baci
mai fu stanca

Eutanasia d'albero 12

Se si fa ceppo
d'un albero
malato e vecchio
non mi dispero


Depressa stagionale 12

Le evocano sorti comuni
le foglie gialle;
al mare l' alghe a grumi




Foglie e figliole 16


Cadono le foglie
figliole non ci sono
mi sono scagliato
sulla sola s'uno scoglio





Il diavolo rise 10

Si sparse voce
l'Acqua Santa nuoce
e Satana ne rise

il_rimario


Come si scaccia il diavolo 31

Per occhi riversi e blasfemia
rosario,candele,incenso col braciere
l'aspersorio e libri di preghiere

Il rituale:acqua Santa e sale
l'imposizione delle mani e recita
“principe del male va via!"


il_rimario


Crudelia Demon 8

Neanche una vasca Santa
Satana le stana



Ho visto un diavolo

Sta un diavolo
sotto l'acquasantiera;
un dipinto d'angelo
in un posto di peccato
fissi nel contrappasso
non si convertiranno


il_rimario



Il diavolo che regge l'acquasantiera
è una pregevole scultura in marmo rosso
nella basilica dell'isola di Barbana.

Tale inusuale presenza si trova anche in altre chiese.
Il dipinto di una figura angelica l'ho visto raffigurato tra le foto
di un antico bordello.



Il diavolo Santo subito 10

Un fiasco omeopatico
d' un fiato bevuto
Santo è salito subito



Il gelsomino notturno 18

Nelle ore notturne
il mio rampicante preferito
è il fragrante gelsomino
l'aroma penetrante
mi leva le paturnie







Il sire triste 37

Uno strizza cervello
gl' insegna:
Occhi al centro
lingua di fuori e dentro
i pollici negli orecchi
le dita in gesto di saluto
infine le pernacchie:
di risa quasi muore il sire in lutto


Pinocchio ridiventa marionetta!

Torna Turchina
di premura!
il tuo testa dura
sta s'una china

Bocciato,senza lavoro
né bisboccia,scusa se mi lagno
figlio di sega il tarlo non temo
quanto di diventar bamboccio;
ti prego,rifammi legno!




In un antico caffè 22

Dipinti liberty,soffitto ornato
i quotidiani nelle stecche
noi dietro ai biliardi
finché cigolò il parquet


Le mie speranze 22

Gli assoluti
i quesiti senza risposta
mi sono inessenziali
riposto ho le speranze
su chi mi vive accanto




Luna park 11

Luci per te perpetue
se spente
di più triste non c'è niente


Sull'otto volante 15

Si spaventa sull'otto
a novanta
si gira a trecentosessanta
e mi si stringe addosso




Ulisse si rimette in viaggio 19

Dopo l'odissea
rialzò le vele
salpò da Itaca
la sposa alle tele
per Nausicaa
bella come dea








L'albatro e il poeta

Poeti e gabbiani
con ali da giganti?
Non credo per l'aedo

“Principe dei nembi”
predi colombi,rimesti pattumi;
tu vate simile al superbo alato

Il_rimario

…..................
… Il poeta assomiglia al principe
dei nembi
… per le ali da gigante

( “L'albatro”, Baudelaire )








°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

“Siamo fatti anche noi della stessa sostanza di cui sono fatti i sogni”

(Shakespeare in Amleto)


”Il poeta è un bambino che gioca”

(Freud in “Il poeta e la fantasia”)

Povero Orfeo! 20

Dall'Ade per una dea
risalito è Orfeo
la lira non fu gradita
scese con le pietre in corteo



°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
“… Il poeta di Tracia … a sé attirava le pietre”

( Ovidio, Le metamorfosi)





Estate a casa 16

Ciniglia sul parquet
l'orecchio alla conchiglia
la lampada che abbronza
in fresco una bottiglia

Raga!! 23

In tempi magri feste popolari
di sarde e calamari
vacanza bislacca senza Caraibi
Raga! Che sagra dietro una baracca
fin mattina assieme a una donnina

La margherita 10

Leva i petali e commenta
“Solo parole,come i poeti”


Top model 8

Sulla pesa
si cruccia
bruca,rosica
bucce e radici
ciccia si brucia

















Il sofista 18

Un sofista non capito
con parole senza senso
dalla folla ebbe consenso





Ultimo tango 10

Poco agili e stanchi
anziani sul parquet;
l'ultimo lor casquet




Nel treno 15

Senza saper chi sono
si baciano senza freno
più non si rivedranno







Il pidocchio giramondo 14

Un pidocchio nel bicchiere
col suo cocchio gira in tondo
poi si vanta io giro il mondo



Preghiera a Eros 10

Co un solo dardo
trapassaci come tordi

Aprile è crudele 17

Tra tagliole e violate viole
una lagna:
“Mi tiene il Pastore
e mi porta al macello”


Afa 24

L'asfalto si liquefa
levata la vestaglia
ancora suda
e si sventaglia
solo in montagna
con la calura si guadagna





Giano 6

Per il presente
d' altri lati vede



Senescenti 16

“Niente come una volta
inabili per diversa mente
nessuno più li ascolta











Un tranviere 15

Del tram tram sulle rotaie
s'è rotto le palle
e sosta sul binario morto



Il professore 28

Ti vede stanca
ma non somara
e parli chiara
“E' trenta e bacio”
... sulla bocca
ti scoppia il cervello
le otto … troppo bello!





Dialogo 11

Il dialogo m' avvince
s'è un gioco
dove nessuno vince


Un pollo

Cercavo sposa in una stia
e s' avanza una papera
dondolante sulle corte zampe
si vanta: “Sono elegante”
e un'oca danza sulle punte

Finché m'apostrofa una pollastra
“Ci stai? Sono artista e vivo di poesia
Che pollo! La credevo d'estro
d'altrui estrapolava la poetastra!


Zen 8


La panacea
del non pensare
non mi bea









Un amore incondizionato 17

La conoscenza
non mi scese
da fedi e scienza
ma dalle pieghe
del suo corpo e mente




Il solo desiderio

Un amore che mi diletti
e dilati il cuore
senza tempi morti
duri poco ma sia fuoco


San Valentino

Ricamo di“T' amo
i cuori al liquore
lucchetto e biglietto ?“





I viaggi sul sofà

Qualsiasi il traguardo
sul sofà senza disagio

L'ombrellone 21

Pregò l'unzione
una bionda
sotto l'ombrellone
mi ci buttai a fionda




Solo una rosa? 12

Aspettava più d'una rosa
maniaca di cinema
dove s'usa regalarne a iosa

La donna cortese 11

Si elevava la virtuosa
ma fuori d'artefatto
si desiderava
la peccaminosa








La pioggia del poetino

Non ti canto di catinelle
simili al pianto
o di foglie suonate dal vento

Non dell'odor di terra
del cielo a pecorelle
a specchio nello stagno

Non recito di piante rare
preziosi fiori
e nemmeno di allori ...allora?

Ti parlo di una tettoia
ci sto di sotto
e il picchiettio mi annoia



“E' del poeta il fin la meraviglia” 15

Se un poeta
tenta e ritenta
e non sorprende
la lira appenda










Mar amore 18

Simile a mare
in colma e moto
mai lo stesso




Marionette

Tornano le marionette
gli stessi intrecci
il drago,i duelli
morto che vive
volano stracci e botte
la monferrina mette fine



Seduttiva

Sguardo obliquo
sguscia,s'insinua
tattica è la finzione:
d'amor non sa dimora

Cortesia da circostanza

Anche i bambini sanno
che per convenienza
s'insegna l'ipocrisia



20

La prima impressione ci rivela
un gesto,un silenzio un sorriso
lo sguardo d'un momento
una parola che contraddice il viso




Incubo

Caduto
in un pozzo cupo
aiuto aiuto urlo
e son muto
nel muro liscio
non c'è alcun uscio
nessun mi sente
scappar non riesco
nel buio languo
l'occhio s'offusca
che sia già morto?

Or mi spauro
ci sono un pezzo
dentro al tugurio
nessun spiraglio
l'uscita vaglio
andar via voglio
l' unghie mi spezzo
nel pozzo angusto
non c'è alcun uscio!

Andar mi lascio
finché m'affloscio
altro non posso
scivolo a imbuto
e n' esco pazzo
aiuto o
o o
o



Le fiere di un tempo

Giocattoli di latta e legno
schioppi a tappo e tiro a segno
salvo un trenino tributo al tempo










Alla Boutique del cioccolato 16

Rimase in guepiere
dietro il separé
finite le guantiere
di cuori al liquore






°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Musa, la lima ov' è? Disse la Dea
La lima è consumata;or facciam senza.
Ed io, ma di rifarla
Non vi cal, soggiungea, quand'ella è stanca?
Rispose: hassi a rifar, ma il tempo manca.

( Da “Scherzo” - Leopardi)





Libri galeotti 16

Letto il Catullo
dei baci mille
ci baciammo
fin abrase labbra





Pigmalione 26

La mia ragazza
è personaggio
Non amo altre,
m' esca dalle carte!








Essenza femminile 16

Non si rasi e lavi
non bella
ma m'innamora





Corpo celeste 8

Con la luna traversa
altra faccia non mostra
ma il suo corpo è celeste


Alla notte

Oscura fai paura
“dolce e chiara”sei del Poeta
d'operetta al sogno inviti
infida mezza in canzonetta

Bivacco nel sacco a pelo
un bacio ti chiedo
ma non chiamar tuo figlio
voglio restare sveglio


La sbobba 20

Mi sento in una sbobba
lamenta
ci vuole chi mi cuocia
a fuoco lento
in una densa broda


L'uomo libero 21

Non cerca consensi
da sciami
E' come si presenta
vede oltre le apparenze
a sé non mente




Amori estivi 16

S'una terrazza
assieme per la vita
fu la promessa
ma chi l'ha poi più vista?





Coppia in colla 20

Siamo una coppia – in – colla bi composta
non ci staccano pariglie a sciolte briglie
né treni scagliati in direzione opposta




Il capanno 23

Non ci curammo
della marina
né della tinta bruna

Si decise di vedere il mare
e respirarne il salso
dalle fessure d'un capanno









Attimi di vita 22

Non c'è il passato
non ancora il futuro
il presente fugge
ma cent'anni vuoti
non contano quanto
un attimo tutto vissuto

Revival

Con calzoni a zampa
e maxi gonne
rievocano il Sessanta

Nel mezzo dell'evento
tacciono le canzoni
lumi spenti,lampi e tuoni

Una ragazza d'allora
sotto una lamiera
fu il mio revival quella sera


il_rimario


Il bagno alla Lanterna

Divisi da un muro
uomini e donne,altro rimasto
nell'austroungarico bagno

Sui ciottoli i teli stesi
del mare verdastro cupo
non si scorge il fondale
e sotto sassi aguzzi






Il barbiere 17

Biglie sotto le gote
per tendere la pelle
più non mette:
c'è chi gliele inghiotte


Messi al mondo 16

Non si viene
nel mondo
si è messi fuori

Non fate figli
disse Bergoglio
come conigli


Scusate se qualcuna della prima parte è replicata


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Chi passa di qui??? Oasi Forum80 pt.17/10/2017 07.21 by possum jenkins
Domenica 15 ottobre: Prato - MONZAblog191269 pt.17/10/2017 15.06 by TifosodaBG
Io ci stoAWARD & OSCAR FFZ...t...48 pt.17/10/2017 15.43 by ilpoeta59
Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
Rispondi
Home Forum | Bacheca | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 16.58. Versione: Stampabile | Mobile | Regolamento e Privacy
FreeForumZone [v.4.4.2] - Copyright © 2000-2017 FFZ srl - www.freeforumzone.com

<<  Vai al sito Fiori di Pensiero      <<  Vai alle Poesie in Pergamena


 AIUTARE I BAMBINI  onlus - Per l'adozione a distanza di progetti di vita e di bambini in tutto il mondo