WWW.VICOLOSTRETTO.NET

Ciao marinaio...ora sei su questa spiaggia: benvenuto! Visita il Vicolo e passeggia insieme a noi.
Abbiamo molte storie da raccontarci. Librati in volo e segui il gabbiano.
E lascia che il vento corra, coronato di spuma.
(...e il vento soffiò, per l'intero giorno, portandosi via tutte le parole...)


Nuova Discussione
Rispondi
 
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Stampa | Notifica email    
Autore

Una storia che non sta né in cielo né il terra

Ultimo Aggiornamento: 14/02/2015 21.46
14/02/2015 21.46
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 306
Registrato il: 25/10/2008
Età: 35
Sesso: Maschile
Naufrago
[IMG]http://img.freeforumzone.it/upload/469811_C1.jpg[/IMG]
Una storia che non sta né in cielo né il terra

Paese: Italia
Durata: 53 minuti e 4 secondi
Genere: Fiaba
Tecnica: Teatro di narrazione
Regia: Raffaele Scarimboli
Attori: Daria Paoletta
Soggetto: ispirato alla fiaba La Sposa Sirena di Italo Calvino
Produzione: Compagnia Burambò


Trama:

Tutto ha inizio con una festa, la festa del matrimonio di Marionna (un nome che è quasi il presagio di un destino, nella composizione di Maria e Onda) e Cataldo (come il santo patrono delle acque tarantine), due giovani bellissimi ma inesperti della vita. Sin da subito le "comari", le pettegole del paese, cominciano a mettersi all'opera, commentando la bellezza di Marionna, "eccessiva" per la moglie di un pescatore, costretto per lungo tempo in mare.
Infatti i lunghi mesi di attesa e solitudine, che pian piano si trasformano in anni, pesano alla giovane sposa che un giorno cede alle lusinghe del re, lasciando la sua casa. Ma il "sogno" dura poco: il re si stanca di lei e la riporta in paese.
Il grande amore di Cataldo si trasforma in rabbia: porta Marionna al largo e la butta in mare. Destinata ad annegare, Marionna viene salvata dalle sirene e ribattezzata Schiuma. Nonostante tutto seguita ad amare il marito e quando questi, caduto in mare, rischia di essere trasformato in corallo dalle sirene, riesce a salvargli la vita e ad affidarlo ad una nave di passaggio. Anche Cataldo si rende conto di amare ancora sua moglie e, pentito del suo gesto, vaga disperato, preda dei suoi rimpianti, sino a quando non giunge dinanzi al "Noce delle Fate", le quali gli propongono la soluzione: rubare il fiore più bello custodito dalle sirene.
Una serie di stratagemmi e colpi di scena porta al lieto finale che mostra una coppia di sposi innamorati e felici: a ogni errore, dunque, si può rimediare attraverso l'amore e il coraggio.



Note:

* Raccontare una storia è un'arte antica tra le più affascinanti. Le parole del narratore animano una realtà che ciascuno spettatore è invitato a ricomporre nella propria immaginazione: un esercizio tanto semplice quanto trascurato. Questa "sposa sirena" è una foto in bianco e nero. Daria Paoletta racconta un paese di mare, nella Puglia ai tempi in cui le donne usavano portare i capelli raccolti e le spalle avvolte da scialli neri. Vicoli dove risuonano voci di comari informatissime; Marionna e Cataldo, giovani sposi, succubi di una volontà adulta e retriva; la lotta della vita sulla morte e l'amore, naturalmente vincitore di ogni avversità. Eppure questo passato apparentemente remoto sembra presente e l'attrice, con mezzi semplici e diretti, la voce, il corpo, qualche oggetto, se ne fa interprete, cioè traduttrice.

* L’abito azzurro indossato dall'attrice introduce il colore di una fiaba che, appunto, non è dell’aria e non è della terra, ma dimora fra i due mondi affacciata sul mare.
L’acqua è quella del golfo di Taranto dove nasce la leggenda de “La sposa sirena”, raccolta da Italo Calvino a metà degli anni Cinquanta e pubblicata nel celebre volume che riprese all’epoca un’ampia collezione di narrazioni popolari italiane.

* Lo spettacolo è un adattamento della fiaba popolare pugliese La Sposa Sirena, scritta anche da Italo Calvino nelle Fiabe Italiane, variante italiana della fiaba La Sirenetta.

* Questo spettacolo teatrale non è da confondere con due altri spettacoli teatrali: il primo intitolato La Sposa Sirena e prodotto dalla Compagnia Teatrale Crest e il secondo sempre intitolato La Sposa Sirena della Compagnia Centrale Produzioni, tutti adattamenti teatrali de “La sposa sirena” di Italo Calvino.


Foto:

[IMG]http://i61.tinypic.com/2wdytug.jpg[/IMG]

[IMG]http://www.klpteatro.it/images/stories/2012/daria-paoletta.jpg[/IMG]

[IMG]http://iltaccodibacco.it/img_eventi/2014/08/115337.jpg[/IMG]

[IMG]http://www.burambo.com/foto-centrale-sito.jpg[/IMG]

[IMG]http://www.burambo.com/foto-destra-sito.jpg[/IMG]
CalciomercatoSenza Padroni Quindi Roma...105 pt.22/06/2017 22.53 by gianpaolo77
Emma D'AquinoTELEGIORNALISTE FANS FORU...52 pt.22/06/2017 22.27 by giovannantonio.p@tiscali.
Dalla A alla ZOasi Forum43 pt.22/06/2017 21.30 by possum jenkins
Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
Rispondi
Cerca nel forum
Tag cloud   [vedi tutti]
Home Forum | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra | Regolamento e Privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 05.29. Versione: Stampabile | Mobile - © 2000-2017 www.freeforumzone.com