printprintFacebook
Nuova Discussione
Rispondi
 
Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

Vi riporto un articolo...

Ultimo Aggiornamento: 03/06/2010 17.06
07/02/2006 17.33
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 1.563
Registrato il: 13/12/2004
Utente Veteran
Letta tutta. L'ennesima legge sulle tossicodipendenze
che non serve a nessuno.
Se non a far passare il teorema Muccioli-Gelmini che chi si da alle droghe pesanti ha iniziato con le droghe leggere.E quindi?Boh!
Una mia personale statistica dimostra con chiarezza che chi si droga pesantemente ha ascoltato molto Renato Zero, Masini e i Litfiba. Ergo....

Il punto più pericoloso è equiparare le strutture private a quelle pubbliche (SERT),cioè da ora in poi le comunità potranno anche constatare lo stato di tossicodipendenza, un altro conflitto d'interesse non da poco visto che chi constata prende in cura e riceve finanziamenti.

Altresì trovare comunità disposte a prendere in cura assuntori di droghe leggere credo non se ne troveranno, tranne le due succitate e poche altre,perchè già si fatica a trovare i posti per i veri tossicodipendenti.

L'unico punto condivisibile sono gli stralci in tema di pene alternative al carcere.
Il resto è uno schifo. Spero che perdano le elezioni almeno solo per abrogare questa ciofeca.





----------------------------------------
Membro degli Ascolti Deplorevoli
Federica la figlia del sindaco



La vostra opinione su UFO ed alieniTestimoni di Geova Online...54 pt.12/12/2017 11.40 by Giandujotta.50
Aspettando Natale 2017 AWARD & OSCAR FFZ...t...51 pt.12/12/2017 09.07 by ilpoeta59
Giorgia Cardinaletti (Rai News24)TELEGIORNALISTE FANS FORU...41 pt.12/12/2017 08.57 by taccone
Bar del Brianteo e Monzelloblog191221 pt.12/12/2017 12.04 by muggiò.1912
Champions LeagueSenza Padroni Quindi Roma...20 pt.11/12/2017 13.15 by Sound72
07/02/2006 19.16
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 1.563
Registrato il: 13/12/2004
Utente Veteran
Re: Re: metro del 6-2-06

Scritto da: Guest69953 07/02/2006 1.53

Non per essere di parte ma questa è la sacrosanta verità.



Vogliamo includere la nicotina tra le droghe? Tanto visto che ci siamo.....


----------------------------------------
Membro degli Ascolti Deplorevoli
Federica la figlia del sindaco



07/02/2006 19.21
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Re: Re: Re: metro del 6-2-06

Scritto da: lemiemanisudite 07/02/2006 19.16


Vogliamo includere la nicotina tra le droghe? Tanto visto che ci siamo.....



Includiamo anche il MaroccoForo aussì?
07/02/2006 19.44
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Re:

Scritto da: lemiemanisudite 07/02/2006 17.33
Letta tutta. L'ennesima legge sulle tossicodipendenze
che non serve a nessuno.
Se non a far passare il teorema Muccioli-Gelmini che chi si da alle droghe pesanti ha iniziato con le droghe leggere.E quindi?Boh!
Una mia personale statistica dimostra con chiarezza che chi si droga pesantemente ha ascoltato molto Renato Zero, Masini e i Litfiba. Ergo....

Il punto più pericoloso è equiparare le strutture private a quelle pubbliche (SERT),cioè da ora in poi le comunità potranno anche constatare lo stato di tossicodipendenza, un altro conflitto d'interesse non da poco visto che chi constata prende in cura e riceve finanziamenti.

Altresì trovare comunità disposte a prendere in cura assuntori di droghe leggere credo non se ne troveranno, tranne le due succitate e poche altre,perchè già si fatica a trovare i posti per i veri tossicodipendenti.

L'unico punto condivisibile sono gli stralci in tema di pene alternative al carcere.
Il resto è uno schifo. Spero che perdano le elezioni almeno solo per abrogare questa ciofeca.






questa è l'ennesima legge che verrà smontata dalle "linee guida".
se ciampi la firmerà (cosa di cui purtroppo non dubito) vedrai che a stretto giro posta verranno recapitate ai sert una quintalata di eccezioni tra cui la grandissima scoperta che chi usa derivati della canapa indiana non può essere considerato tossicodipendente (tu lo potrai confermare).

Senza considerare le "linee guida informali" che vengono recapitate a polizia e magistratura, dove diranno che ovviamente non potranno levare la patente al 25% della forza lavoro del paese.


Che nazione noiosa che è l'Italia.

L'unica cosa che resterà è l'ennesima equiparazione privati pubblico...

[Modificato da astrodanzante 07/02/2006 19.45]

07/02/2006 19.52
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
bellina l'home page degli antiproibizionisti

un po' drammatica, ma bellina
07/02/2006 19.53
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 1.563
Registrato il: 13/12/2004
Utente Veteran
Re: Re:

Scritto da: astrodanzante 07/02/2006 19.44


questa è l'ennesima legge che verrà smontata dalle "linee guida".
se ciampi la firmerà (cosa di cui purtroppo non dubito) vedrai che a stretto giro posta verranno recapitate ai sert una quintalata di eccezioni tra cui la grandissima scoperta che chi usa derivati della canapa indiana non può essere considerato tossicodipendente (tu lo potrai confermare).

Senza considerare le "linee guida informali" che vengono recapitate a polizia e magistratura, dove diranno che ovviamente non potranno levare la patente al 25% della forza lavoro del paese.


Che nazione noiosa che è l'Italia.

L'unica cosa che resterà è l'ennesima equiparazione privati pubblico...

[Modificato da astrodanzante 07/02/2006 19.45]




Io vado ancora oltre e cioè che non possono essere considerati tossicodipendenti coloro(ed esistono)che fanno un uso saltuario di droghe pesanti.
Sul resto hai perfettamente ragione, anche nell'affermare che l'Italia è diventato il Paese più noioso del mondo.





----------------------------------------
Membro degli Ascolti Deplorevoli
Federica la figlia del sindaco



07/02/2006 20.00
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ho detto "patente" perchè gli esponenti del governo già ci dicono che per la cannabis sarà prevista solo una sanzione amministrativa.
Ma il ddl non dice questo...

http://www.ansa.it/main/notizie/rubriche/approfondimenti/20060207171033816750.html

07/02/2006 20.02
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Re: Re: Re:

Scritto da: lemiemanisudite 07/02/2006 19.53


Io vado ancora oltre e cioè che non possono essere considerati tossicodipendenti coloro(ed esistono)che fanno un uso saltuario di droghe pesanti.
Sul resto hai perfettamente ragione, anche nell'affermare che l'Italia è diventato il Paese più noioso del mondo.






io sono soltanto molto molto perplesso sulla posizione che ha l'italia contro le tossicodipendenze.
Abbiamo i farmaci anti-GAT-1 in fase sperimentale da sempre, l'accesso è riservato a pochissimi e tutti gli altri ancora a "strippare" dietro il metadone.
Eppure questi farmaci lo sanno tutti che funzionano perfettamente e smettere è enormemente più facile... mah.
07/02/2006 20.14
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 1.563
Registrato il: 13/12/2004
Utente Veteran
Re: Re: Re: Re:

Scritto da: astrodanzante 07/02/2006 20.02


io sono soltanto molto molto perplesso sulla posizione che ha l'italia contro le tossicodipendenze.
Abbiamo i farmaci anti-GAT-1 in fase sperimentale da sempre, l'accesso è riservato a pochissimi e tutti gli altri ancora a "strippare" dietro il metadone.
Eppure questi farmaci lo sanno tutti che funzionano perfettamente e smettere è enormemente più facile... mah.



Sai che non lo so? Eppure in italia ci sono fior d'esperti su questo tema, gente in gamba. Inascoltata, perchè s'ascolta la voce più isolata ormai, la più vecchia.





----------------------------------------
Membro degli Ascolti Deplorevoli
Federica la figlia del sindaco



08/02/2006 09.35
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 1.563
Registrato il: 13/12/2004
Utente Veteran
[IMG]http://img.freeforumzone.it/upload/596147_lapresse75343780702163348_big.jpg[/IMG]




----------------------------------------
Membro degli Ascolti Deplorevoli
Federica la figlia del sindaco



09/02/2006 09.58
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
09/02/2006 10.06
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 1.563
Registrato il: 13/12/2004
Utente Veteran
Re:

Scritto da: lemiemanisudite 07/02/2006 17.33
Se non a far passare il teorema Muccioli-Gelmini che chi si da alle droghe pesanti ha iniziato con le droghe leggere.E quindi?Boh!



/DIM]



E non piace neppure a Muccioli.....





----------------------------------------
Membro degli Ascolti Deplorevoli
Federica la figlia del sindaco



09/02/2006 10.19
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 1.473
Registrato il: 18/05/2004
Utente Veteran
Ma non sarebbe ora di smetterla con droghe e droghette?
Qual è la loro utilità?

Detto questo, equiparare le droghe pesanti a quelle leggere mi sembra idiozia.


Scritto da: lemiemanisudite 07/02/2006 19.16

Vogliamo includere la nicotina tra le droghe? Tanto visto che ci siamo.....


Fino a prova contraria la nicotina crea dipendenza e nocumento.
Si tratta, dunque, di una forma di tossicodipendenza, anche se "leggera".
Ma uno Stato può bandire le sigarette? No. Principalmente (se non esclusivamente) per motivi economici.
09/02/2006 11.43
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 3.790
Registrato il: 27/08/2004
Utente Master
l'alcool uccide...
la cannabis no...
allora tra un pò ci troveremo anche con una legge contro gli alcoolici????



__________________________________________________________________________________________________
BERLINOOOOOOOOOOOOOOOOO AAAAHHHHHH
(MA ANCHE DUBLINOOOOOOOOOO VA BENE!!!)
messaggio subliminale





www.volinellanotte.splinder.com

09/02/2006 11.46
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 2.570
Registrato il: 28/06/2004
Utente Veteran
Re:

Scritto da: edorian 09/02/2006 11.43
l'alcool uccide...
la cannabis no...
allora tra un pò ci troveremo anche con una legge contro gli alcoolici????




invece le sigarette fan benezz!
09/02/2006 11.51
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 1.473
Registrato il: 18/05/2004
Utente Veteran
Re:

Scritto da: edorian 09/02/2006 11.43
l'alcool uccide...
la cannabis no...
allora tra un pò ci troveremo anche con una legge contro gli alcoolici????



Non parlavo di morte...

In linea di massima, gli alcolici non si possono vietare per le stesse ragioni delle sigarette.
13/02/2006 19.49
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 2.591
Registrato il: 04/05/2004
Utente Veteran
A volte se non ci fosse Scalfari bisognerebbe inventarlo

(Dieguito, hai eventualmente diritto di replica...)

(23 gennaio 2006)
Piroette d'elefantino
Il vetro soffiato di Eugenio Scalfari (L'Espresso)


In realtà Giuliano Ferrara sembra più uno scoiattolo: per come salta da un fronte all'altro e da un finanziamento all'altro

Coi tempi che corrono, debbo ammetterlo, è molto difficile portare avanti una rubrica come questa, che ha per titolo 'Vetro soffiato' , per dire che si vogliono affrontare con leggerezza argomenti leggeri ma anche argomenti di maggior pesantezza. Diciamo di maggior peso. Molto difficile, poiché i fatti che accadono intorno a noi e i moti d'animo che li ispirano ci rimandano quasi sempre l'immagine d'una carica di elefanti contro negozi di cristalleria. Dunque, elefanti contro vetro soffiato. Ditemi voi se è un confronto accettabile.

Comunque farò del mio meglio. Scelgo come argomento d'attualità un elefantino, che è certamente più leggero d'un elefante. Scelgo un cucciolo di quella specie, divertente e giocoso come tutti i cuccioli e tuttavia con tanto di proboscide, di zanne, di pelle a prova di pallottole, di grandi orecchie e di gambe massicce che, quando carica insieme al suo branco, il suo porco effetto lo fa sfasciando vetrine, piatti e bicchieri e insomma oggetti che andrebbero trattati con cura e delicatezza.

Debbo aggiungere che l'elefantino di cui qui si tratta si avvale per le sue scorrerie di quattro fogli di carta chiamati appunto 'Il Foglio'. Non è propriamente un giornale anche se ne ha l'aspetto. È piuttosto un pamphlet quotidiano, un libello come si diceva nel Settecento senza intenti peggiorativi, ma solo per definire un genere che allora era molto in voga. Oggigiorno, nell'era della televisione, di Internet e di grandi giornali d'informazione, la fortuna dei libelli è notevolmente diminuita; infatti se ne vendono poche migliaia di copie destinate agli addetti ai lavori. Costoro vivono per di più di pettegolezzi che noi, notoriamente radical-chic, chiamiamo 'gossip'.

Ecco quindi una prima anomalia che emerge dal tema in questione: un elefantino che compila un intelligente e dissacrante libello fondato sui gossip. In natura un caso del genere non esiste, ma viviamo in un'epoca bizzarra dove abbondano le contaminazioni e le metamorfosi. Quindi nessuno stupore, tutt'al più un sentimento di ammirazione per così eleganti acrobazie più appropriate agli scoiattoli che agli elefanti (sia pure col diminutivo).

Ma c'è ben altro. Il personaggio di cui parliamo è infatti assai mutevole e fin qui niente da dire. Una vecchia massima sostiene che solo i cretini sono coerenti. Il Nostro cretino non è, non lo è mai stato. Il gioco dei quattro cantoni parrebbe il suo preferito. Lo pratica con estrema scioltezza, da strappare gli applausi.

Ne volete un esempio? Un giorno, sulla prima pagina del suo libello e in due pagine successive, informò i suoi 25 lettori (molti di più, molti di più) d'esser stato per qualche tempo un collaboratore della Cia. Sottolineò che era un lavoro che non faceva gratis (ovviamente) che era benissimo retribuito. Faceva questo lavoro condividendolo con quello di giornalista e non ci vedeva nessuna incompatibilità.

Scrisse tutte queste cose all'interno d'un dettagliato racconto provocando notevole stupore e soprattutto alla domanda: perché l'ha fatto? Qualcuno azzardò una risposta: la Cia stava aprendo al pubblico i suoi archivi di quegli anni sicché l'elefantino, con un volteggio e un colpo di tacco che neanche Totti, aveva preceduto e in qualche modo bruciato la notizia dandola lui stesso per primo.

In un paese puritano le persone perbene, ovviamente convenzionali, avrebbero interrotto ogni comunicazione con lui. Ma qui accadde il contrario, si ammirò il giocoliere e si raddoppiarono le frequentazioni. Un suo vecchio amico suggerì addirittura l'ipotesi che quella 'confessione' fosse stata inventata dall'autore per 'épater' (come diciamo noi radical-chic). Del resto i colleghi che lo aiutano nella compilazione del libello e lui stesso non sono nuovi agli scherzi. Perché non anche in questo caso?

Ma di esempi della sua bizzarria se ne potrebbero fare molti. Il più clamoroso è stato di natura metamorfica. Non alludo a quando in pochi mesi trasmigrò con elegante disinvoltura dalla sinistra alla destra. Figuriamoci, questo è un esercizio costante che fanno tutti pendolarmente e non a senso unico. Bazzecole. Abbiamo fatto i militari a Cuneo, non è vero? Siamo uomini di mondo.

Alludo invece a quando da laico dichiarato si trasformò nell'arco d'un paio di mesi in ateo devoto alle indicazioni dei preti. Passati altri due mesi prese addirittura lui la guida con i vescovi appresso. Fu invitato ad arringare in cappelle, chiese, stadi e sacri palazzi tra l'ammirazione e il gaudio dei vicari del Signore e gli fu anche consentito di continuare a proclamarsi ateo. Questo era infatti il miracolo: un ateo alla testa delle moltitudini di credenti. Non è la prova provata che Dio c'è?

Ci sono poi altri aspetti del Nostro di livello meno spirituale ma non per questo meno suggestivi. Nel bel mezzo della campagna contro i turpi legami tra i Ds e l'Unipol e gli oscuri incontri tra i dirigenti di quel partito e il presidente delle Assicurazioni Generali si è venuto a sapere che il discusso banchiere Fiorani, attualmente ristretto a San Vittore, aveva di recente aperto un fido di 4,5 milioni (9 miliardi di vecchie lire) in favore della moglie di Berlusconi per sovvenirla nel finanziamento del 'Foglio'. Questa notizia è scivolata via come una goccia su un vetro, ma a noi che ci occupiamo di vetri soffiati è parsa una ghiottoneria su cui vogliamo attirare l'attenzione dei nostri lettori.

Resta tuttavia un enigma. Leggendo il riquadro della gerenza del predetto libello apprendiamo testualmente che esso è 'Organo della Convenzione per la Giustizia'. Dopo attente ricerche abbiamo scoperto che questa dicitura è la chiave per aprire al predetto libello le casse dell'erario dal quale l'elefantino preleva annualmente parecchi milioni di euro. Un po' dallo Stato, un po' da Fiorani e qualche spicciolo dalla consorte del presidente del Consiglio. E ci dà anche lezioni di moralità. Ma non è bravissimo? Non meriterebbe molto di più?


*******************************************************************************************
«partigiano, come poeta, è parola assoluta, rigettante ogni gradualità»
(Beppe Fenoglio)


*******************************************************************************************

Dolores Ibarruri è orgogliosa di appartenere agli Ascolti Deplorevoli (sezione Ascolti Cervellotici)
"la presa della Bastiglia del nostro cuore bambino"
13/02/2006 20.00
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Più leggo gli editorialisti e più mi pare d'assistere a un reality show degli intellettuali.

13/02/2006 22.30
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 3.055
Registrato il: 01/06/2004
Utente Master
stanotte non dormirò,e se dormirò sognerò che mi accada ciò.
Viagra fai da te: matita nel pene

Serbia, uomo ricoverato d'urgenza

Farà il giro del mondo la notizia proveniente da Belgrado non per l'importanza quanto per l'effetto ridicolo che scatena: Zeljko Tupic è stato ricoverato d'urgenza dopo che, per prevenire i suoi problemi erettili, si è inserito una matita nel pene. Durante la notte di sesso, però, "l'attrezzo" è andato a conficcarsi fino alla vescica obbligaando il povero Zeljko a chiamare l'ambulanza.


I medici sono stati costretti ad operare d'urgenza. E quando il paziente è risultato fuori pericolo hanno potuto tirare un sospiro di sollievo e farsi anche una risata. Zeljko ha confessato ai chirurghi di avere avuto in passato problemi di erezione. E dato che quella sera aveva un appuntamento galante con una nuova fiamma non voleva fare brutta figura.

Ecco dunque l'idea, che non sarà certo catalogata tra le più brillanti della storia: infilarsi una matita nel pene per mantenere l'arto rigido. Tutto bene all'inizio fino a che il povero Zeljko si è accorto che qualcosa non andava. Nell'amplesso la matita aveva iniziato a risalire su per l'uretra andando a conficcarsi fino alla vescica. I dolori lancinanti hanno costretto la coppia a chiamare d'urgenza un'ambulanza.

"Tupic ha detto di non sapere dell'esistenza di farmaci come il Viagra - ha detto il dottor Aleksandar Milosevic al quotidiano Kurir -. All'inizio aveva anche negato di essersi infilato qualcosa nel pene, ma poi i raggi X hanno chiarito tutto. In futuro - conclude il medico - Tupic proverà la pillola blu prima di mettere mano all'astuccio e provare con qualche altro oggetto di cancelleria".



tratto da qui
13/02/2006 22.34
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 431
Registrato il: 13/01/2006
Utente Senior


questa è davvero assurda...



_____________________________________
Lovecats

Nuova Discussione
Rispondi
Cerca nel forum

Home Forum | Bacheca | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12.59. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2017 FFZ srl - www.freeforumzone.com