printprintFacebook
Nuova Discussione
Rispondi
 
Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

Vi riporto un articolo...

Ultimo Aggiornamento: 03/06/2010 17.06
24/02/2006 08.34
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
CalciomercatoSenza Padroni Quindi Roma...105 pt.22/06/2017 22.53 by gianpaolo77
Ragazzina di 12 anni fa coming out in chiesa ma le spengono il microfonoTestimoni di Geova Online...92 pt.22/06/2017 22.35 by admintdg3
Emma D'AquinoTELEGIORNALISTE FANS FORU...52 pt.22/06/2017 22.27 by giovannantonio.p@tiscali.
Dalla A alla ZOasi Forum43 pt.22/06/2017 21.30 by possum jenkins
Condizione su numeri consecutivi in un intervalloExcel Forum28 pt.22/06/2017 20.04 by Eso71
28/02/2006 11.22
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 2.341
Registrato il: 08/05/2004
Utente Veteran
Stefano Raspini sfida Lindo Ferretti!
un articolo da "Il Resto del carlino"
postato il 2006-02-15 16:39:18
da sparajurij




Enea Virgilio Stefano a casa sua non ci sta mai. Raspini - che legge tutto il leggibile entro i dodici anni e poi va a donne - vive nei locali “bassi e ferrosi” della città del Tricolore, “dove c’è gente disposta a lasciarsi invadere e scardinare”.
Un tempo Enea inventò l’Italghisa, la discoteca avant garde di via dei Gonzaga che fece la fortuna dell’amico scrittore Giuseppe “Calice” Caliceti.
Il poeta oltre a scrutare le proprie viscere, scruta anche quelle della città.


Cosa sta succedendo a Reggio in questo passaggio d’epoca?
Esistono piccole realtà che appaiono qua e là nel calderone culturale della città, ma nascono e muoiono, sono lasciate all’intraprendenza dei singoli. Insomma, non vedo un coordinamento. Dall’ascolto dell’Assessorato Cultura è uscita una visione parziale, oltre a far morire Ricercare. Occorre far quadrato su alcune realtà come il Maffia e l’Italghisa, ma è solo un esempio, al contrario si è voluto investire in officina delle Arti, operazione costosissima, ma l’Italghisa era già pronto e in più aveva i parcheggi.


Ma così tira l’acqua al suo mulino?
Italghisa è stata un’esperienza importante. Si doveva girare un film sul libro di Caliceti. Ma a Reggio si continuano a privilegiare “gli organici” che sono più guidabili e influenzabili. La città ha dato tanto negli ultimi quindici anni ma poco è affiorato proprio perché, o fai parte del sistema oppure non esisti.


Quale di queste due frasi butterebbe dalla torre assieme ai suoi autori. “Non è la coscienza che determina la vita, ma la vita che determina la coscienza”. Oppure, “La nostra cultura moderna non è una vera cultura, ma solo una specie di sapere intorno alla cultura”
Le butto giù entrambe.


Ha fatto fare un brutto volo a Marx ed Engels ma anche a Nietzsche.
Sono più vicino a Nietzsche, ma per interpretare l’oggi mi sembra più adatto Mc Luhan, con l’ingresso dei mezzi di comunicazione di massa è cambiato veramente tutto. Anche la poesia che oggi si fa come ipertesto grazie a Internet.


Cosa vale in poesia?
Vale tutto in poesia. La poesia è forma, ma quando si tocca la poesia l’Accademia si rivolta, sembra di sporcare la Vergine. In Italia è stato seppellito anche il Gruppo 63 e ora è tutto un piangersi addosso, ad eccezione del gruppo Sparajurij. Oggi è improponibile poetare in termini classici.


Lei partecipa alle gare di Slam Poetry e le vince pure. Se fosse un calciatore sarebbe tra i più quotati della serie A, se fosse un tennista giocherebbe, perlomeno un doppio in Coppa Davis. Chi sfiderebbe volentieri?

Giovanni Lindo Ferretti. Perché non mi va il tentativo da parte della Cei, di appropriarsi della protesta di Ferretti.
Cos’ha in mente?

Propongo un contraddittorio, proprio sul modello dello slam poetry. Ritorni indietro Ferretti e si presti all’operazione dell’imbrattatura delle sacre tele. Si sporchi con noi e chiami chi vuole per fare una squadra. Io potrei leggere anche Dante. Insomma dopo che è stato fatto prigioniero il Corsaro nero si dia una possibilità anche ai pirati.

Veniamo al suo libro. Come è stato concepito il titolo, Tramite inferriate?
Lo hanno battezzato così quelli di Sparajurij. Nel libro esistono tre parti, quelle del delirio, quella sociale e quella romantica.



B.

...sfuggo per un attimo al mondo della divisione ed entro nel mondo dell'unità,
dove una cosa, una creatura dice all'altra
"questo sei tu".



" Soltanto chi non ha bisogno nè di comandare nè di
ubbidire è davvero grande ".

J.W.Goethe
28/02/2006 11.47
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Bomba a Nassiriya. Italiani illesi.
28/02/2006 11.52
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
28/02/2006 12.04
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
il video è davvero vergognoso...
28/02/2006 12.23
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Re:

Scritto da: astrodanzante 28/02/2006 12.04
il video è davvero vergognoso...



incredibile, c'è qualcosa di più vergognoso.

L'articolo di Kataweb (http://www.kataweb.it/articolo/1317990) permette i commenti (http://redazionekataweb.blog.kataweb.it/temporeale/2006/02/arresto_e_pesta_1.html)

Leggeteli...
28/02/2006 12.28
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 0
Registrato il: 22/01/2006
Utente Junior
dal manifesto

boicottiamo


Da troppo tempo ormai il piatto più servito alla “Trattoria del centro sinistra” era il mitico “facciamoci del male”.
Volendo tuttavia portare una ventata di rinnovamento in cucina gli chefs, vollero elaborarne una nuova versione aggiungendo agli ingredienti tradizionali, ma a cottura ultimata, una “spolveratina di primarie”.
Come sempre accade in questi casi le reazioni furono le più disparate.
Qualcuno pensò che finalmente era stato individuato quanto mancava per farne un piatto perfetto e di sicuro successo.
Altri
manifestarono molto meno entusiasmo, ammettendo che della famosa “spolveratina” non si sentiva poi tanto la mancanza ma visto che c’era …. buon appetito.
Altri, infine, che già non amavano molto la portata, pensarono che in tal modo fosse stata definitivamente e, forse irreparabilmente, rovinata.
Pur continuando a frequentare la Trattoria colsero così l’occasione per cambiare menu iniziando però anche a domandarsi se non era giunta l’ora di cambiare cucina.
Poiché faccio
parte di quest’ultima schiera cerco di spiegare in dieci sintetici punti perché ritengo che le primarie vadano boicottate.
1 – Romano
Prodi è ritenuto da tutti il leader del centrosinistra.
Mettere in
discussione che il leader (si badi bene di una coalizione non di un
partito) sia anche il naturale candidato premier equivale a minarne la credibilità e l’immagine sia all’interno che all’esterno.
Non mi pare
utile, alla vigilia delle elezioni, lanciare un messaggio che può
apparire sintomo di incertezza e di debolezza.
2 – Si dice che, in
tal modo, “la candidatura Prodi” uscita vittoriosa dalle primarie avrà maggior forza e legittimazione.
Ma se si fanno le primarie per questo
fine che primarie sono?
Senza avere capacità divinatorie Vi potrei anticipare chi vince.
3 – Ma oltre a vincere conta anche come si vince.
Diamo proprio per scontato che sarà un plebiscito a favore del Professore.
Già una volta è rimasto bruciato, e con lui il paese, dal voler “fare la conta”.
Qualcuno si è chiesto quale sarà il prestigio e l’autorità di Prodi se non raccoglie almeno l’80 – 90 % di consenso all’
interno della coalizione?
O se si registrerà una scarsissima affluenza al voto ?.
Qualcuno si è chiesto quali nefaste conseguenze potrebbe generare un risultato che veda prevalere di un non nulla un candidato (mettiamo Prodi) piuttosto che un altro (mettiamo Mastella).
Non
conviene credo a nessuno avere un leader – candidato debole ancora prima di scendere in campo.
Vale allora veramente la pena di correre questi rischi o stiamo cercando di “farci del male”.
4 – La scelta del
candidato attraverso questo tipo di primarie mi pare rappresenti una dichiarazione di resa, molto ponziopilatesca del sistema dei partiti incapaci di proporre o perché no di “imporre”, assumendosene la responsabilità, un candidato.
In altri termini una classe politica
incapace di essere classe dirigente.
5 – La controprova è presto
fatta.
Proponiamo alle forze politiche che si facciano primarie anche per le candidature alla Camera e al Senato, nei collegi del maggioritario, per i sindaci.
Se questa è la panacea dei mali che ci
affligge perché prenderla a piccole “dosi”.
6 – Credere, e voler far
credere, che con il sistema delle primarie si ampli democrazia, e partecipazione risolvendo anche solo alcuni dei mali del nostro sistema è “gattopardianamente” cambiare tutto per non cambiare nulla.
Ci è già
capitato con il sistema elettorale o con il finanziamento ai partiti.
Negli USA, dove per altro le primarie si svolgono all’interno dei partiti e non di una coalizione, i livelli di partecipazione e di democrazia lasciano alquanto a desiderare.
Ben altra allora deve essere
la cura per la democrazia gravemente ammalata.
7 – I vari candidati
alle primarie saranno, oggettivamente, portati ad esaltare più le cose che li dividono da quelle che li uniscono.
Si corre il rischio di
creare ulteriori fratture oltre a quelle già esistenti, di esacerbare ulteriormente i già difficili rapporti tra le forze della coalizione.
E
tutto ciò alcuni mesi prima della più importante competizione elettorale del dopo guerra.
8 – La competizione sarà inevitabilmente in mano agli apparati dei partiti.
Non sarebbe più utile che sforzi,
tempo, energie e danari fossero tutti concentrati nell’obiettivo unico e primario di mandare a casa Berlusconi.
9 – La disaffezione e il
disinteresse degli elettori al voto è sempre più crescente (referendum e ballottaggi ne sono esempi).
Nessuno credo sentiva la mancanza di
una ulteriore chiamate alle urne.
Anche i farmaci migliori tendono a
perdere efficacia se se ne abusa o se ne fa continuo uso.
Il pericolo
è che si verifichi quello che accade ai ballottaggi nelle amministrative.
Una volta che il mio candidato di punta (es. Mastella) è fuori dalla competizione perché dovrei andare a scegliere fra due ( Prodi – Berlusconi) il meno peggio ?
10 – Infine c’è chi dice visto che
ci sono partecipiamoci.
No! Questa volta non ci stò!
Non sono più
disponibile a tapparmi il naso e fare una cosa alla quale non credo.
O peggio che credo che servirà esclusivamente ai vari Fassino, Rutelli, Mastella, Bertinotti ecc. per dividersi quote di influenza e di potere.
Non andrò a votare alle primarie.
E se condividete quanto sopra non
andateci neppure Voi.
Anche questo potrebbe essere un importante segnale della società civile.
Narciso Dirindin - Torino


28/02/2006 12.32
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 3.055
Registrato il: 01/06/2004
Utente Master
Re: Re:

Scritto da: astrodanzante 28/02/2006 12.23


incredibile, c'è qualcosa di più vergognoso.

L'articolo di Kataweb (http://www.kataweb.it/articolo/1317990) permette i commenti (http://redazionekataweb.blog.kataweb.it/temporeale/2006/02/arresto_e_pesta_1.html)

Leggeteli...



I Carabinieri hanno picchiato?! Non è una cosa giusta e bella, ma hanno sbagliato solo a farlo in pubblico!


questo è davvero un demente...
28/02/2006 12.35
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Re: Re: Re:

Scritto da: ittidu 28/02/2006 12.32


I Carabinieri hanno picchiato?! Non è una cosa giusta e bella, ma hanno sbagliato solo a farlo in pubblico!


questo è davvero un demente...



It, mi sa che invece è soltanto l'italiano medio [SM=g27813]

Leggi questo


Ma io dico come si fa,a non pestare anche quello con il videofonino?Ce li ha in regola i documenti quello li'?Sempre Viva l'arma dei carabinieri,da Nassyria a Sassuolo!

[Modificato da astrodanzante 28/02/2006 12.44]

28/02/2006 13.18
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 1.892
Registrato il: 29/10/2004
Utente Veteran
Sarebbe ora che qualcuno facesse qualcosa per questa povera gente. Cosa pretendono da uno che in inverno passa le notti su un pianerottolo e non ha uno straccio di documento? che schifo l'arma italiana e che schifo quegli idioti che dal loro comodo ufficio o poltrona di casa infamano un intero popolo.





----------------------------------------------
O ricercatore, l'estasi naturale è la migliore
28/02/2006 13.51
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 1.563
Registrato il: 13/12/2004
Utente Veteran

Leggendo i commenti incomincio a capire perchè la storia di Federico non interessi quasi a nessuno.



----------------------------------------
Membro degli Ascolti Deplorevoli
Federica la figlia del sindaco



28/02/2006 13.56
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Sassuolo non è Latina, e il quartiere dove è successo il tutto leggo fosse una ex roccaforte del PCI.

Ci sono da rivedere un sacco di cose...
28/02/2006 19.33
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 2.591
Registrato il: 04/05/2004
Utente Veteran
Re:

Scritto da: lemiemanisudite 28/02/2006 13.51

Leggendo i commenti incomincio a capire perchè la storia di Federico non interessi quasi a nessuno.


Vero, da brividi! Avevo visto il video ieri notte, ma non avevo il tempo di postarlo.

A proposito di Federico, è comunque consolante sapere che la testardaggine di una madre ed un dinamico mezzo di comunicazione son riusciti a togliere quest'assurda vicenda dall'oblio.


*******************************************************************************************
«partigiano, come poeta, è parola assoluta, rigettante ogni gradualità»
(Beppe Fenoglio)


*******************************************************************************************

Dolores Ibarruri è orgogliosa di appartenere agli Ascolti Deplorevoli (sezione Ascolti Cervellotici)
"la presa della Bastiglia del nostro cuore bambino"
28/02/2006 21.34
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 2.570
Registrato il: 28/06/2004
Utente Veteran
Ho visto il video a blob poco fa quello dei pestaggi dei
carabinieri e non ha fatto altro che farmi tornare a gola
tutto quello che m'ero già visto a genova* 5 anni fa: son
cose che non si scordano e che ahimè continuano a ripetersi.
Provo solo vergogna e sempre più disprezzo per le forze
dell'ordine. So che è qualunquismo includere tutti i militari,
perchè di sicuro, non sono tutti così, però questi episodi
devono cessare.
Immagazinarli nel proprio immaginario, farli osannare da stupidi
facinorosi, minimizzarli o peggio dire che si doveva essere
più furbi a non farsi riprendere porta a ben poche altre
conclusioni: quello che si permettono di fare a un immigrato
senza difese oggi, finiranno col farlo con tutti noi,senza
scrupoli, quando gli sarà data ancora più carta bianca.
Pensiamoci. L'hanno già fatto una volta e non mi dite che sono
solo strumenti o che eseguono gli ordini, perchè ogni uomo ha
una coscienza e la capacità di distinguere il giusto dallo
sbagliato, soprattutto dovrebbe averlo chi giura di servire una
nazione.

Disgustorama! [SM=g27820]:



* tra parentesi continuavano oggi i processi per i pestaggi
28/02/2006 21.45
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 3.106
Registrato il: 21/01/2005
Utente Master
Re:
a me, sempre parlando del v i d e o e di blob, ha forse scosso di piu' sentire le parole di un signore intervistato che ha dichiarato: i carabinieri sono dei bravi ragazzi, non possono sempre prenderle, ogni tanto devono anche darle.

[Modificato da Agrumica 01/03/2006 16.24]






_________________________________
come puttana fragile in cerca d'occasioni
01/03/2006 16.12
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
se qualche settimana fa Ruini disse che non avrebbero dato indicazioni di voto, oggi Le Menè dice

Complice di omicidio chi vota partiti antiembrione
01/03/2006 17.31
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 2.591
Registrato il: 04/05/2004
Utente Veteran
Re:

Scritto da: astrodanzante 01/03/2006 16.12
se qualche settimana fa Ruini disse che non avrebbero dato indicazioni di voto, oggi Le Menè dice

Complice di omicidio chi vota partiti antiembrione

La presidente di "Scienza e vita" candidata con rutello? Bene, bis!

Ha ragione Millietra :P


*******************************************************************************************
«partigiano, come poeta, è parola assoluta, rigettante ogni gradualità»
(Beppe Fenoglio)


*******************************************************************************************

Dolores Ibarruri è orgogliosa di appartenere agli Ascolti Deplorevoli (sezione Ascolti Cervellotici)
"la presa della Bastiglia del nostro cuore bambino"
01/03/2006 17.37
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Re: Re:

Scritto da: pescetrombetta 01/03/2006 17.31
La presidente di "Scienza e vita" candidata con rutello? Bene, bis!

Ha ragione Millietra :P



perchè non lo sapevi?

anzi diciamola per intero.

Candidata con "l'Ulivo", quindi si beccherà anche i voti dei diessini.

[Modificato da astrodanzante 01/03/2006 17.37]

01/03/2006 17.42
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 2.591
Registrato il: 04/05/2004
Utente Veteran
Re: Re: Re:

Scritto da: astrodanzante 01/03/2006 17.37


perchè non lo sapevi?

anzi diciamola per intero.

Candidata con "l'Ulivo", quindi si beccherà anche i voti dei diessini.

[Modificato da astrodanzante 01/03/2006 17.37]


[SM=g27826] [SM=g27826] [SM=g27826]

Azz però. No, non lo sapevo, e stavo meglio prima.

[SM=g27826] [SM=g27826] [SM=g27826]


*******************************************************************************************
«partigiano, come poeta, è parola assoluta, rigettante ogni gradualità»
(Beppe Fenoglio)


*******************************************************************************************

Dolores Ibarruri è orgogliosa di appartenere agli Ascolti Deplorevoli (sezione Ascolti Cervellotici)
"la presa della Bastiglia del nostro cuore bambino"
02/03/2006 13.33
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
lo riporto anche qua...
E il contratto finisce in tribunale
Per conto di un cliente misterioso l´avvocato Frittelli si rivolge ai giudici: "Berlusconi non può ricandidarsi"

[01/03/06]

ROMA - "Egr. on. dott. Silvio Berlusconi, poiché non v´è dubbio che non siano stati raggiunti ‘almeno quattro dei cinque traguardi´ da Lei indicati nel Contratto con gli Italiani, Le invio la presente per invitarLa, esattamente come promesso nel Contratto con gli Italiani da Lei sottoscritto in data 8 maggio 2001, a non presentare la Sua candidatura alle prossime elezioni politiche. In mancanza, mi vedrò costretto ad adire le competenti Autorità giurisdizionali…". Quando, il 24 febbraio, Silvio Berlusconi ha ricevuto per raccomandata questa lettera di diffida, avrà probabilmente pensato al solito grafomane disturba - Vip. Ma, se l´ha fatto, s´è sbagliato. Perché l´avvocato Alessandro Frittelli che l´ha scritta e firmata, a nome di un cliente per ora anonimo, ha intenzioni serie. Di più: ha deciso di prendere terribilmente sul serio il Contratto firmato a Porta a Porta cinque anni fa: tant´è che, essendo evidente che le promesse contrattuali non si sono avverate, gli chiede di mantenere almeno l´ultimo impegno: quello di ritirarsi dalla corsa elettorale. Il tutto a colpi di articoli del Codice civile.
Quello con gli italiani era un contratto sui generis, nel senso che a firmarlo era stata una parte sola: Berlusconi. Gli italiani, quella sera, erano fisicamente assenti. Ma ecco il colpo di scena. C´è almeno un italiano, il cliente rompiscatole di Frittelli, che ha deciso di firmarlo e, così, "perfezionarlo". L´ha fatto il 10 febbraio scorso, vigilia dello scioglimento delle Camere: ha compilato un "atto di accettazione del Contratto con gli Italiani" e lo ha inviato al proponente, il premier, ricordandogli che il patto "può essere qualificato come un´offerta al pubblico (art. 1336 Cod. civ.)". Quindi, non essendo "stato da Lei mai revocato", è "giuridicamente vincolante" e, come ogni contratto, sottoposto alla possibile verifica della magistratura. Cioè, visto che Berlusconi risiede lì, del Tribunale civile di Milano, a cui Mister X minaccia di rivolgersi se il premier confermerà la sua ricandidatura.
"Ho studiato a lungo le leggi in materia - spiega l´avvocato Frittelli - mi sono consultato con colleghi e giuristi e sono giunto alla conclusione che Berlusconi non era tenuto al rispetto di quattro dei cinque punti del Contratto. Ma alla promessa di ritirarsi nel 2006 se avesse mancato quei fatidici quattro impegni. Visto che, secondo gli esperti, probabilmente nemmeno uno di quei traguardi è stato tagliato, la conclusione si tira da sé: il premier non può ricandidarsi. Altrimenti dal 5 marzo potrebbe considerarsi inadempiente e, in quanto tale, essere portato in giudizio". Mister X e il suo legale gli hanno inviato la lettera di diffida proprio per metterlo sull´avviso: attenderanno fino al 6 marzo e poi, se - come pare piuttosto probabile - Berlusconi si ricandiderà, partirà la richiesta al Tribunale perché "accerti il suo inadempimento al Contratto con gli Italiani" e ne ordini il rispetto. Cioè il ritiro della candidatura. In nome del popolo italiano.

qui
Nuova Discussione
Rispondi
Cerca nel forum

Home Forum | Bacheca | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 05.33. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2017 FFZ srl - www.freeforumzone.com